Facendo seguito alle nomine di Febbraio, la Naismith Memorial Basketball Hall of Fame ha annunciato i nove atleti e coach che saranno ufficialmente introdotti nella Hall of Fame Sabato 29 Agosto a Springfield.

La Classe del 2020 è composta dai giocatori Kobe Bryant, Tim Duncan, Kevin Garnett e Tamika Catchings, dai coach Eddie Sutton, Rudy Tomjanovich, Kim Mulkey e Barbara Stevens e dal dirigente FIBA Patrick Baumann.

La Classe del 2020 è senza dubbio storica, il talento e l’influenza sociale dei nove componenti è incommensurabile. Quest’anno il mondo del basket ha perso due figure iconiche come il Commissioner David Stern e Kobe Bryant, oltre al gioco stesso con la sospensione causata dal COVID-19.

Ci siamo uniti come mai prima d’ora per apprezzare il gioco e coloro che lo hanno reso il movimento che è oggi. Oggi ringraziamo la Classe del 2020 per tutto quello che ha fatto per il gioco e non vediamo l’ora di festeggiarli nell’Induzione di Agosto.

John L. Doleva, CEO e Presidente della Naismith Memorial Basketball Hall of Fame

Le reazioni di Vanessa, Jeanie e Pelinka

Scomparso nel tragico incidente sulle colline di Calabasas insieme alla figlia Gianna ed altre sette persone, quello di Bryant era il nome più atteso ed è stato ovviamente inserito al primo anno di eleggibilità.

Sull’induzione nell’Arca della Gloria di Kobe, uno dei primi commenti è stato quello della commossa moglie Vanessa, collegata insieme alla figlia Natalia.

Un traguardo incredibile e un grande onore, di cui siamo orgogliose. L’induzione nella Hall of Fame è il picco della carriera di Kobe, perché ogni successo era solo un piccolo passo per arrivare fin qui.

Ovviamente avremmo voluto che fosse qui con noi a festeggiare. Siamo orgogliose di quello che ha fatto, ci conforta il fatto che fossimo fiduciosi di vedere Kobe nella Classe del 2020.

Vanessa Bryant

Non sono mancate le parole dei Los Angeles Lakers, che hanno rilasciato un comunicato con la Governor Jeanie Buss

Non ci sono parole per descrivere cosa Kobe Bryant abbia significato per i Lakers. Non è stato solo un vincente e un campione, ma una persona che ha dato tutto al basket.

La sua voglia di competere, l’etica del lavoro e la forza che lo animava non hanno paragoni. Queste qualità gli hanno consentito di vincere cinque titoli NBA e adesso di entrare nella Hall of Fame.

Nessuno lo merita più di lui.

Jeanie Buss

…e del GM, nonché amico fraterno, Rob Pelinka.

Kobe ha sempre minimizzato l’importanza dei traguardi raggiunti – i premi di MVP, i titoli NBA, le medaglie olimpiche, gli Oscar e tutto il resto – ma siamo tutti certi che avrebbe apprezzato questo onore.

Congratulazioni, amico mio: ora la tua leggenda e il tuo spirito continueranno a vivere insieme a tutti i grandi del passato.

Rob Pelinka

The Black Mamba ha speso la sua ventennale carriera con i Los Angeles Lakers, nel corso dei quali ha conquistato cinque Titoli NBA, è stato nominato MVP nel 2007/08 e due volte MVP delle NBA Finals (2009 e 2010). Kobe ha partecipato a 18 All-Star Game venendo nominato MVP della partita quattro volte. Inoltre è stato inserito quindici volte negli All-NBA Team e dodici volte negli All-Defensive Team. Con il Team USA Basketball ha conquistato due ori olimpici nelle olimpiadi di Pechino 2008 e Londra 2012.

Bryant è stato uno dei più grandi scorer della storia del gioco: i suoi 33.643 punti lo piazzano al quarto posto della classifica all-time della Lega e detiene con 81 punti la seconda miglior prestazione in una singola partita. Con i gialloviola ha messo a referto 25 punti, 5.2 rimbalzi, 4.7 assist e 1.4 recuperi di media nelle 1.346 partite disputate. Ha segnato 40 o più punti in 122 occasioni ed ha totalizzato 21 triple doppie. Nel 2017 l’organizzazione californiana ha ritirato le sue canotte, la numero 8 e la numero 24.


Mamba Moments

La crew di LakeShow Italia ha deciso di ripercorrere la carriera della leggenda dei Los Angeles Lakers attraverso ventiquattro Mamba Moments , per un countdown tra i momenti più significativi di una carriera come pochissime nella storia del basket.


Remembering Kobe Bryant

Leggi L’ultimo Kobe: la famiglia, l’Oscar, i libri, l’Academy, l’ultima intervista prima della tragica scomparsa.

Ascolta Il mio miglior Nemico, l’episodio commemorativo di Lakers Speaker’s Corner dove la crew di LakeShow Italia ha deciso di celebrare il Black Mamba chiedendo ai tifosi italiani delle squadre NBA di raccontarci il loro Kobe attraverso ricordi, storie ed emozioni legate alle loro franchigie e al basket americano in generale.

Leggi Dear Kobe… We’ll miss you., l’intimo ricordo della redazione di LakeShow Italia al completo.

Ascolta Dear Kobe…, l’episodio di Lakers Speaker’s Corner registrato il giorno dopo la la tragedia che ha sconvolto il mondo gialloviola, L.A. e tutta la NBA.

Guarda Dear Kobe… Thank You, il video tributo di LakeShow Italia.

No responses yet

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Our Podcast
Most Recent
Scores and Schedule
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: