Al termine dei workout allo UCLA Health Training Center di El Segundo, Vogel e Smith hanno risposto alle domande dei reporter. Nella tarda serata statunitense, Howard ha svelato le sue intenzioni sul ritorno in campo.

Date e orari italiani delle otto partite che concluderanno la Regular Season

Vogel rammaricato per l’assenza di Hollins

Frank Vogel ha dedicato il primo pensiero a Lionel Hollins, che non potrà partecipare alla ripartenza della stagione per pregressi problemi di salute.

Sono davvero dispiaciuto. Lionel avrebbe dovuto far parte dello staff ma dopo le visite mediche gli è stato sconsigliato di partecipare.

È una scelta obbligata, tutti dobbiamo fare quanto necessario per tutelare la nostra salute.

L’ex coach di Memphis e Brooklyn, al primo anno ai Los Angeles Lakers, continuerà a svolgere il lavoro in smart working.

Tutti continueranno a fare il loro lavoro, solo che alcuni lo faranno da remoto anziché in prima persona.

Coach Lionel continuerà ad essere parte attiva dello staff, parteciperà ai meeting oltre ad osservare allenamenti e partite.

In considerazione delle straordinarie modalità con cui la stagione terminerà, il lavoro in palestra assume – se possibile – un peso ancora maggiore.

Lo staff sta facendo lavorare sodo i ragazzi, nonostante siano allenamenti individuali. L’obiettivo è quello di minimizzare gli infortuni e farli raggiungere il miglior stato di forma possibile.

Lionel Hollins and Jason Kidd
Lionel Hollins and Jason Kidd (David Dow, Getty Images)

Soddisfatto da Smith e Waiters, elogi per KCP

Dopo averne apprezzato la firma, il coach gialloviola ha potuto osservare per la prima volta sul campo l’ultimo arrivato J.R. Smith.

Smith ha fatto un ottimo lavoro per restare in forma e farsi trovare pronto. Ha rischiato di essere fuori dalla Lega, ma la sua perseveranza lo ha premiato.

È soprannominato “Swish” (il fruscìo, ndr) per un motivo. È un tiratore, non teme la pressione ed è in ottima forma. Credo che potrà davvero darci una mano.

Il coach ha riservato pensieri analoghi anche per Dion Waiters, giunto ad L.A. prima della sospensione e non ancora sceso in campo con i californiani.

Dion ha passato ore in palestra a tirare. Come J.R., sta lavorando duro e sembra in ottima forma.

Entrambi non giocano da parecchio tempo, per cui hanno bisogno di recuperare la migliore condizione. Ma il talento è evidente.

Visualizza questo post su Instagram

Dion putting in that #LakeShow work 💪💪

Un post condiviso da Los Angeles Lakers (@lakers) in data:

Dopo aver elogiato Alex Caruso, Vogel ha tributato un encomio ad un altro esterno lacustre, Kentavious Caldwell-Pope.

Nonostante una partenza lenta, KCP è stata una delle note positive della stagione. Ha fatto un lavoro incredibile quando Avery è stato infortunato.

Con Pope in quintetto al posto di Avery Bradley i Lakers hanno vinto 17 delle 20 gare disputate. Kenny sarà chiamato a tamponare la falla causata dall’assenza in Florida del veterano ex Celtics e Pistons.

In attacco ci ha aiutato con il suo tiro e la capacità di giocare in transizione. In difesa ha sempre giocato duro e la sua versatilità ha contribuito al successo del nostro sistema.

J.R. Smith pronto a contribuire

Lontano dalle luci della NBA per oltre un anno e mezzo, J.R. Smith ha raccontato che durante i primi mesi d’inattività era in contatto quotidiano con il suo agente per capire se ci fossero delle opportunità da cogliere. Con il passare delle settimane, non ricevendo nessuna news, si è focalizzato sul lavoro in palestra.

Sono arrivato ad una sorta di disinteresse. Ho pensato che se qualcuno avesse voluto chiamarmi, lo avrebbe fatto. Per cui mi sono detto testa bassa e lavorare sodo.

Di conseguenza, quando ha accettato l’offerta degli angeleni non lo ha fatto pensando alla prossima stagione o al futuro, ma vivrà giorno dopo giorno senza preoccupazioni.

Affronterò un giorno alla volta, perché sono stato fuori dal giro per parecchio tempo. Essere nuovamente coinvolto in un progetto importante è rinfrancante e rigenerante, ma ho deciso di godermi un momento dopo l’altro.

Sono stato nella Lega per la maggior parte della mia vita da adulto, di conseguenza quando qualcosa di così’ importante ti viene a mancare è scioccante.

Non realizzi davvero quanto siano fondamentali alcune cose finché non le perdi. Voglio vivere al meglio questa chance, senza pensare a cosa possa accadere l’anno prossimo.

L’ingaggio di Smith ha avuto il beneplacito di LeBron James e J.R. conosce quanto esigente sia il compagno ritrovato.

Quale sarà il mio compito? Essere pronto, segnare da tre e difendere con intensità.

LeBron James and J.R. Smith
LeBron James and J.R. Smith (Nathaniel S. Butler, NBAE via Getty Images)

Howard sarà presente in Florida

Dopo diverse settimane di voci e speculazioni, nel corso di un’apparizione a CNN Tonight with Don Lemon, Dwight Howard ha sciolto le riserve: parteciperà alla ripartenza della stagione NBA.

Credo che abbiamo ottime opportunità di vincere il titolo quest’anno.

Sarò felice di unirmi alla squadra ad Orlando.

Inoltre, il centro gialloviola – 7.5 punti con il 73.2% dal campo, 7.4 rimbalzi e 1.2 stoppate di media nelle 62 gare disputate in stagione – ha dichiarato che donerà l’intero stipendio che percepirà alla sua fondazione, Breath Again.

Ho assunto un impegno con i miei compagni di squadra, con i tifosi e tutti i membri dell’organizzazione Lakers. Ma allo stesso tempo, ho degli obblighi verso la mia famiglia e la comunità.

C’è tanto lavoro da fare ad Atlanta e nel resto del paese affinché le persone non dimentico quanto sta accadendo.

Secondo Bobby Marks di ESPN, l’ex Superman rinuncerà a circa 700.000 dollari.

Leggi anche:

Categories:

No responses yet

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Our Podcast
Most Recent
Scores and Schedule
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: