I Los Angeles Lakers continuano ad essere tra i protagonisti assoluti della free agency. I Campioni NBA puntellano la frontline – …e rispondono all’arrivo di Ibaka ai Clippers – con l’innesto di Marc Gasol.

Secondo Adrian Wojnarowski e Zach Lowe di ESPN, il Defensive Player of the Year del 2013 ha accettato il biennale da 5,12 milioni di dollari offerto dai gialloviola.

Gasol – tre volte All-Star e Campione con i Raptors nel 2019 – aggiunge rim protection, playmaking secondario ed allarga discretamente il campo. Nell’ultima stagione in Canada Marc ha messo a referto 7.5 punti, 6.6 rimbalzi, 3.3 assist e 0.9 stoppate in 26.4 minuti a partita. Lo spagnolo ha totalizzato anche un eccellente +10.1 di Net Rating. Inoltre, ha tentato 3.4 triple per gara, convertendole con il 38.5%.

The Big Burrito venne scelto proprio dai californiani (48esima pick del Draft 2007) prima di essere ceduto a Grizzlies nell’ambito della trade che ha portato il fratello Pau Gasol in California.

McGee ai Cavs per Bell e McKinnie

Per far spazio a Gasol, poche ore prima i Lakers hanno ceduto JaVale McGee ai Cavaliers. Il lungo ex Warriors la settimana scorsa aveva esercitato la player option per la stagione 2020/21.

Gli angeleni oltre al tre volte Campione NBA hanno ceduto la seconda scelta del 2026, ricevendo in cambio Jordan Bell e Alfonzo McKinnie. Per ESPN il primo dovrebbe essere tagliato, mentre il secondo prenderà parte al training camp.

Dopo aver completato la trade che ha portato in California Dennis Schröder, raggiunto l’accordo con Wesley Matthews, piazzato il colpo Montrezl Harrell e rinnovato Kentavious Caldwell-Pope i gialloviola hanno dato ulteriore profondità ed esperienza al roster.

Mai come questa volta, Magic Johnson fotografa correttamente la situazione.

Leggi anche:

Categories:

No responses yet

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Our Podcast
Most Recent
Scores and Schedule
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: