NBA Preseason: Los Angeles Lakers vs Phoenix Suns at PHX Arena

Dopo aver battuto due volte in quarantottore i Clippers, nella prima gara on the road della preseason i Los Angeles Lakers 💜💛 fanno visita ai Phoenix Suns.

Esordio (pre)stagionale per James e Davis, subito schierati in quintetti al fianco di Schröder, Kuzma e Gasol. Vogel non rischia l’acciaccato Alex Caruso e concede una gara di riposo a Kentavious Caldwell-Pope. Coach Monty Williams risponde con CP3, Booker, Bridges, Crowder e Ayton.

Game Recap

L’inizio della gara è tutto a favore dei Suns, che muovo bene la palla e servono con continuità Deandre Ayton sotto canestro e Jae Crowder sul perimetro. L’attacco dei Lakers è stagnante, produce perse e fatica a costruire buone conclusioni. James e Davis non spingono sull’acceleratore i padroni di casa volano sul 7-20 a metà quarto.

L’unico starter in palla è Kyle Kuzma, che segna due volte dalla lunga distanza e insieme alla second unit gialloviola ricuce lo strappo. Con dieci punti di Kuz e grazie alla linfa vitale della panca, i Lakers chiudono la prima frazione sotto 21-25.

L’inerzia della gara è cambiata: l’energia di Montrezl Harrell si sente sotto canestro, THT segna due layup e pareggia dopo poco più di quattro minuti. I titolari dei Lakers rientrano con un piglio diverso e l’impatto è devastante. LeBron James segna un paio di fadeaway dei suoi, Anthony Davis incide in attacco e in difesa, Marc Gasol dirige l’attacco e colpisce dalla lunga distanza. In cinque minuti, 21-5 il parziale a favore dei Campioni NBA.

Phoenix resta in scia grazie a Carter e alla tripla di Langston Galloway, che fissa il punteggio all’intervallo lungo: 53-44.

I Suns allungano, i Lakers rimontano

Come annunciato da coach Frank Vogel, LeBron e AD non scendono in campo nel secondo tempo. Entrambi saranno disponibili nel rematch di Sabato notte e soprattutto nell’opener contro i Clippers.

Senza le proprie superstar, i Lakers affondano. I Suns sono una buona squadra e vogliono dimostrarlo. Chris Paul è la mente mentre Ayton, Mikal Bridges e Devin Booker sono le braccia armate. Circolazione di palla, triple, dominio a rimbalzo e partita ribaltata: 61-72. Gli angeleni restano in partita grazie a Quinn Cook, che con cinque punti mitiga il passivo. 69-83 all’ultimo mini-break.

Phoenix molla la presa e schiera la second unit in tutto il quarto periodo. Lentamente, canestro dopo canestro, i Lakers tornano sotto. Kuzma e Talen Horton-Tucker confermano quanto di buono mostrato nelle uscite precedenti, riportando la gara in parità a metà frazione.

Il finale è equilibrato, THT è freddo dalla lunetta mentre i Suns commettono qualche errore di troppo. Negli ultimi possessi c’è gloria anche per Devontae Cacok (due canestri) e Jared Dudley, autore della tripla che chiude la gara. 112-107, Lakers Win!

Stats & Box Score

Minutaggio controllato per James (meno di 15′) e Davis (poco più di 17′), palesemente con il freno a meno tirato. Per LeBron 10 punti con 4/10 dal campo, per AD 10+4 con 4/6 dalla lunetta.

Il top scorer gialloviola è Kuzma, che si disimpegna discretamente anche in difesa. Per Kuz 23 punti con 8/15 al tiro e 4/8 da tre. Qualche errore di troppo per Gasol (3+8+2 con 1/5 al tiro e 3 perse), mentre Dennis Schröder (7+4+3) è limitato da una distorsione alla caviglia.

Dalla panca bene Horton-Tucker (18+5+2 con 7/11 dal campo) e Harrell (11+6). Imprecisi Morris (1/6) e Matthews (1/7), meglio Cook (10+4+4), Cacok, Dudley e Kostas.

Nei Suns ottimo Ayton (21+9 con 8/10 al tiro, 4 recuperi), mentre CP3 (4+8+8 con 5 perse) ha alternato qualche lettura delle sue a banali perse. In doppia cifra anche Booker (16+4+7), Crowder (11 con 3/7 da tre), Bridges (10) e Carter (15).

Box Score at NBA.com

Highlights

Post Game Quotes

Mi sentivo bene, avrei potuto giocare più minuti. Penso che giocherò di più la prossima gara.

Stiamo cercando la giusta alchimia in difesa, ci stiamo ancora conoscendo.

Oggi la panchina ha preso in mano la partita nel primo quarto, noi abbiamo cercato di continuare nel secondo.

Anthony Davis

Ho imparato molto dagli ultimi playoff. Inoltre, ho lavorato molto sul tiro durante la breve pausa tra la scorsa stagione e questa.

Kyle Kuzma

Sono passati solo due mesi, ma si può già vedere la differenza tra il Kuzma dello scorso anno e quello di quest’anno.

Può essere un fattore importante per noi.

Anthony Davis su Kyle Kuzma

Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte – 4:30 italiane – tra Venerdì 18 e Sabato 19 Dicembre per la seconda gara alla PHX Arena contro i Phoenix Suns.


Leggi anche:

Categories:

No responses yet

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Our Podcast
Most Recent
Scores and Schedule
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: