Kobe & Shaq. Shaq & Kobe. Un binomio che suscita sempre emozioni fortissime nei tifosi gialloviola.

Nel corso di un’intervista rilasciata a Ohm Youngmisuk di ESPN, The Diesel ha parlato a ruota libera della stagione 2020 dei Los Angeles Lakers, segnata dal tragico incidente di Calabasas e conclusasi con la cavalcata verso l’anello in quei di Orlando.

Kobe e il supporto ai Lakers

Shaquille O’Neal, molto attivo in questi giorni nel sociale attraverso la collaborazione con Pepsi all’iniziativa Stronger Together – con la quale di recente ha supportato gli studenti e famiglie della scuola elementare Jones Paideia di Nashville fornendo intrattenimento e distribuendo cibo ai più bisognosi – si è detto molto felice della vittoria del titolo dei Lakers, rivolgendo un pensiero al suo amico/ex-compagno, Kobe Bryant, tragicamente scomparso a inizio anno.

Dopo tutto ciò che è successo nel 2020, la conquista del titolo è stato un finale positivo per i Lakers.

Sono sicuro che se Kobe fosse qui sarebbe sicuramente fiero di loro e mostrerebbe tutto il suo amore e supporto sui social media.

Kobe & Shaq vs LeBron & AD

Insieme, Kobe e Shaq hanno portato i Lakers al leggendario three-peat di inizio anni 2000 e, come la squadra di quegli anni, i Lakers nel 2020 sono stati caratterizzati dalla presenza in campo di un duo dominante, quello formato da LeBron James ed Anthony Davis, creando inevitabili paragoni tra gli addetti ai lavori e non.

Shaq si è detto molto contento del fatto che LBJ e AD abbiano portato i gialloviola al titolo, ma allo stesso tempo ha detto che il duo non dovrebbe vivere del confronto con la coppia formata da lui e Kobe.

Non ci sarà mai più un duo come Shaq e Kobe: LeBron e Davis stanno creando la loro personale dinastia. Non voglio che vengano paragonati a me e Kobe, noi all’epoca non ci paragonavamo a Magic e Kareem.

Eravamo io e Kobe, la nostra dinastia non verrà mai duplicata.. o imitata.

O’Neal ha poi rinforzato il concetto, aggiungendo come il duo James & Davis sia unico.

Non voglio che LeBron e Davis si trovino nella condizione di dover essere i prossimi Shaq e Kobe. Magic e Kareem non avrebbero mai potuto essere noi.

Noi non avremmo mai potuto essere Magic e Kareem. E non avremmo mai potuto essere nemmeno LeBron e AD.

The Brow: power forward o centro?

Concentrandosi poi sul contributo che Anthony Davis dovrà dare ai Lakers quest’anno, venendo considerato ancora di più uno dei lunghi dominanti della Lega dopo la stagione dell’anno scorso, O’Neal ha sottolineato come AD non sia un centro.

Devo essere onesto, odio quando tutti voi mettete ali e centri nella stessa categoria. Dovreste parlare con Tim Duncan: ali e centri sono due categorie diverse, punto.

Shaq ha poi concluso augurando il meglio allo stesso Davis:

Gli auguro il meglio per la prossima stagione e di restare affamato di vittorie: perché vincere un titolo quando puoi vincerne due, tre o quattro?”.

James (2023) e Davis (2025) sono entrambi sotto contratto con i Lakers per almeno le prossime tre stagioni e, conoscendoli, siamo sicuri che faranno di tutto per scrivere un altro capitolo della loro legacy gialloviola.

Potrebbe interessarti:

No responses yet

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Our Podcast
Most Recent
Scores and Schedule
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: