Piove sul bagnato in casa Los Angeles Lakers. I Campioni in carica, già privi di Anthony Davis, dovranno fare a meno anche di LeBron James. Il quattro volte MVP è stato costretto ad abbandonare il campo all’inizio del secondo quarto della gara contro Atlanta in seguito ad un contatto con Solomon Hill.

Distorsione alla caviglia: tempi di recupero?

Dopo la partita, la caviglia destra di LeBron è stata sottoposta a una radiografia e una risonanza magnetica. I risultati della prima sono stati negativi, mentre la MRI ha evidenziato una distorsione alla parte alta della caviglia. La franchigia gialloviola ha comunicato che il quattro volte MVP al momento è indisponibile a tempo indeterminato.

Non è semplice stabilire per quanto tempo James rimarrà lontano dal parquet. Secondo la ricostruzione del Dott. Rajpal Brar della 3CB Performance, per un pieno recupero possono essere necessarie dalle quattro settimane ai tre mesi, sulla base della gravità della distorsione e dell’eventuale lesione della sindesmosi (l’articolazione fibrosa tra la parte bassa della tibia e del perone).

Per Jeff Stotts, preparatore atletico e analista degli infortuni NBA, nelle ultime sette stagioni con 82 gare disputate, in media problemi analoghi a quelli di LeBron hanno fatto perdere una decina di partite agli atleti infortunati. L’assenza di fratture potrebbe scongiurare tempi di recuperi eccessivamente lunghi.

LeBron James in viaggio coi compagni

10:50 sul cronometro, il possibile turning point della stagione dei Lakers. Dopo un maldestro tentativo di recuperare il pallone, Hill frana con la parte sinistra del bacino sulla caviglia destra di James. Quasi mai nella sua carriera il 36enne nativo di Akron ha manifestato in maniera così evidente il suo dolore. Dopo una breve pausa, LeBron prova a stringere i denti, ma dopo aver segnato una tripla è costretto a gettare la spugna.

Nel percorso verso la locker room il numero 23 ha sfogato la sua frustrazione contro una sedia, ma non è riuscito a mascherare la sofferenza in volto. Con lui anche il Vice President of Basketball Operations e GM Rob Pelinka e l’amico Anthony Davis, rientrati poco dopo a bordo campo.

La difesa del titolo per i gialloviola si complica. The Brow ha saltato le ultime 14 gare e non rientrerà a breve, Marc Gasol ne ha saltate sette a causa del COVID-19. Ma coach Frank Vogel predica tranquillità.

In attacco abbiamo la potenza di fuoco necessaria, mentre in difesa abbiamo la giusta mentalità. Ci basta questo per vincere le partite.

Frank Vogel

James, che si è fatto sentire tramite i social, non intende abbandonare i compagni ed ha viaggiato con loro verso Phoenix, dove i Lakers saranno impegnati questa notte.

Leggi anche:

Categories:

No responses yet

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Our Podcast
Most Recent
Scores and Schedule
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: