I Los Angeles Lakers sono in vacanza, ma gli atleti angeleni sono comunque balzati agli onori della cronaca per quanto accaduto fuori dal campo. Arresto, con rilascio immediato, per Caruso mentre KCP ha subito una rapina ad L.A.

Caruso arrestato per possesso di marijuana

Ritorno a casa fatale per Alex Caruso. Lo scorso Martedì la guardia dei Lakers è stata arrestata dalla polizia della Texas A&M University nella nativa College Station, Texas. Secondo l’ufficio dello sceriffo della Contea di Brazos, Caruso era in possesso di due once (110 grammi circa) di marijuana e del necessario per utilizzarla. Detenzione breve per Alex, rilasciato in giornata dietro pagamento di una cauzione da 3.552 dollari.

I reati contestati all’esterno dei gialloviola sono qualificati come minori, tuttavia l’incidente potrebbe pesare sulla free agency di Caruso. Il numero 4 dei Lakers ha chiuso la stagione con 6.4 punti, 2.9 rimbalzi, 2.8 assist e 1.1 recuperi nelle 58 gare disputate quest’anno. Nelle exit interview di fine stagione, Alex ha manifestato la volontà di restare al fianco di LeBron James ed Anthony Davis.

KCP rapinato a Los Angeles

Di tutt’altro genere la disavventura occorsa a Kentavious Caldwell-Pope. Stando alla ricostruzione di TMZ, Kenny e un gruppo di amici sono stati aggrediti e rapinati mentre rientravano in auto a casa di Pope. Per fortuna, nonostante la minaccia di una pistola, non ci sono stati feriti e ai malcapitati sono stati sottratti beni per un valore di circa 150.000 dollari.

Caldwell-Pope ha preferito non commentare l’accaduto, mentre la moglie McKenzie ha postato su Instagram tutto il sollievo per lo scampato pericolo.

Categories:

No responses yet

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Our Podcast
Most Recent
Scores and Schedule
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: