Game 6: Los Angeles Lakers vs Cleveland Cavaliers. In copertina: LeBron James, Los Angeles Lakers vs Cleveland Cavaliers on October 29, 2021 at STAPLES Center in Los Angeles, California. (Jae C. Jong, AP Photo)

I Los Angeles Lakers 💜💛 (2-3) tornano nella Città degli Angeli per affrontare i Cleveland Cavaliers (3-2), con il chiaro obiettivo di rialzarsi dopo il tonfo clamoroso di Oklahoma City.

I gialloviola recuperano James dopo due gare di assenze, mentre sono ancora indisponibili Trevor Ariza (operato alla caviglia destra), Wayne Ellington, Talen Horton-Tucker (operato alla mano destra) e Kendrick Nunn (ginocchio destro). Vogel dunque può tornare all’abituale starting five composto da Westbrook, Bazemore, LBJ, Davis e Jordan. I Cavs non dispongono del solo Isaac Okoro e replicano con Garland, Sexton, Markkanen, Allen e Mobley.

🏀 Lakers vs Cavaliers: Game Recap

Nei primi possessi della gara, entrambe le squadre si studiano cercando di sfruttare i matchup favorevoli per scardinare le difese. Westbrook segna da tre e attacca con successo il ferro, Mobley mette in mostra tutte le sue skill segnando con un pullup e un bel floater. 11-11 con 6:46 sul cronometro.

Con i primi cambi il ritmo della gara si alza. I Lakers servono Davis e provano a spingere la transizione, ma sprecano diversi palloni. Ricky Rubio prende in mano l’attacco dei Cavaliers e viviseziona la pigra difesa lacustre. I californiani provano a battere tutti i record negativi perdendo otto palloni in quattro minuti. Cleveland naturalmente ne approfitta e con Sexton e Kevin Love produce un parziale di 13-0 in chiusura del quarto. Dopo dodici minuti californiani sotto 21-28, con ben 10 palle perse e 7 rimbalzi offensivi concessi.

2️⃣ I Lakers si risvegliano nel finale

L’attacco dei Lakers ricomincia a produrre qualcosa con gli isolamenti di James e Westbrook, mentre la difesa continua a fare acqua da tutte le parti. Lauri Markkanen colpisce da sotto e dalla lunga distanza, Garland segna il canestro del +10. Il duello tra l’ala finlandese di Cleveland e Carmelo Anthony è un vero e proprio clinic di come non si difende.

Reaves e James provano a scuotere i gialloviola completando due giochi da tre punti, i Cavaliers sbagliano dal campo dopo 10 canestri consecutivi. LeBron perde malamente un pallone, ma si riscatta stoppando al tabellone il malcapitato Sexton. 42-48 a 5:30 dall’intervallo lungo.

Dopo una serie di possessi da vietare in tutte le scuole basket di ogni ordine e grado, i Lakers muovono il punteggio con Westbrook e Howard, mentre Cleveland resiste con cinque punti del solito Rubio. Gli angeleni riescono finalmente a correre e tornano sotto con due transizioni guidate da Russell Westbrook e chiuse da James. 54-54 a metà quarto.

3️⃣ Reaves risveglia i Lakers

Con il passare dei minuti LeBron James sembra crescere di condizione. Il quattro volte MVP segna una tripla da distanza siderale, schiaccia servito da Westbrook e pesca Davis sul perimetro. Cleveland non si scompone e risponde colpo su colpo con Darius Garland e Mobley. L’attacco dei Lakers è farraginoso e i Cavs provano a scappare con la premiata ditta Rubio & Markkanen. 66-73 con 6:15 sul cronometro.

I lacustri continuano a sbagliare praticamente tutto in attacco e nella propria metà campo concedendo seconde chance agli avversari senza neppure contestarli. La schiacciata indisturbata di Evan Mobley costringe al secondo timeout in appena 63″ coach Frank Vogel.

I gialloviola provano a reagire: Austin Reaves pesca con un magnifico passaggio Westbrook e colpisce da tre, Melo risponde due volte alle triple di Rubio. Brodie alza l’alley-oop per AD, attacca il ferro e in transizione serve Carmelo Anthony appostato oltre l’arco. L’intensità di Hillbilly Kobe nega la replica ai Cavs e accende lo STAPLES Center, 12-0 per i Lakers avanti 88-85 all’ultimo mini-break.

4️⃣ Lakers finalmente in controllo

Il quarto periodo inizia con entrambe le squadre incapaci di trovare la via del canestro. L.A. e Cleveland combinano per 2/14 dal campo nei primi quattro minuti della frazione. I Cavaliers tornano avanti con Garland, risponde Melo con la quarta tripla della sua gara. I Lakers riescono finalmente ad alzare l’efficacia difensiva, in particolare quando nei pick-and-roll vengono coinvolti Davis e/o Bazemore. James e The Brow realizzano due layup, Avery Bradley segna dalla punta per il 100-91 con 4:56 da giocare.

James continua a spingere, mentre i Cavs muovono il punteggio solo dalla lunetta. Due perse di Russ e LeBron sembrano poter rilanciare le ambizioni della squadra dell’Ohio, ma Anthony Davis decide di iscriversi alla partita nel momento giusto e cancella il tentativo di Markkanen. LeBron non sbaglia, +12 con 2:15 sul cronometro e gara praticamente finita.

J.B. Bickerstaff svuota la panca, imitato poco dopo dal collega angeleno. La gara si chiude con le triple di Valantine, Melo, Stevens e… Dwight Howard! 113-101 il punteggio finale. Lakers Win!

^Back to Top

📊 Stats & Box Score

Quasi 38 minuti in campo per James, autore di 26 punti (10/22 dal campo, 1/10 dall’arco, 5/5 dalla lunetta), 3 rimbalzi, 8 assist, 7 perse, 3 recuperi e 1 stoppata. Davis poco appariscente, ma comunque autore di alcune giocate chiave nei momenti decisivi; per AD 15 punti (7/14 al tiro e nessun libero tentato), 9 rimbalzi, 3 assist, 2 perse, 3 recuperi e 1 stoppata. Buona prova per Westbrook, che mette a referto 19 punti (8/13 dal campo con una tripla), 6 rimbalzi, 5 assist e 4 perse.

Nonostante i noti limiti, quando chiamato a fare lo spot up shooter Melo (24+5 con 9/12 dal campo e 6/8 dall’arco) dimostra di poter ancora contribuire. Bazemore (4+2+2 con 3 recuperi) è impreciso (2/7 dal campo), ma la sua presenza nella metà campo difensiva si nota, eccome. Ottima prova per Bradley (7+3 e +30 di Plus/Minus) e Reaves (7+3+2), male Monk (2 perse in 5 minuti). Contro i lunghi Cavs, in difficoltà sia Jordan (4+7) che Howard (7+4).

Il top scorer dei Cavs è l’ottimo rookie Mobley (23+6+3 con 6/13 al tiro e 2/5 ai liberi). In doppia cifra anche Garland (18+1+11), Markkanen (17+3) e Rubio (18+6+4). Allena si sente a rimbalzo offensivo (ben 6), Sexton (9+3+3 con 2/9 al tiro) non è in serata. Per Love 4 punti e 7 rimbalzi con 2/7 dal campo.

Box Score at NBA.com

^Back to Top

📺 Lakers vs Cavaliers: Highlights

^Back to Top

🗨️ Post Game Quotes

«Abbiamo perso troppi palloni a causa dei blocchi portati male e delle spaziature inadeguate. L’ingresso di Avery è stato decisivo, credo che la sua intensità sia contagiosa. Monk non ha giocato nel secondo tempo perché ho preferito Bradley contro la velocità delle guardie dei Cavs.»

«Reaves è stato eccezionale su entrambi i lati del campo. Gli avversari pensano di poterlo attaccare facilmente, ma Austin usa bene i piedi e si muove velocemente L’equilibrio che ha in attacco è sorprendente per un rookie.»

«Bisogna dare atto a Melo di essere riuscito a trasformarsi in un tiratore élite in catch-and-shoot.»

Frank Vogel

«Il mio compito è quello di entrare in campo, giocare duro e dare tutto quello che ho. Ed è quello che sto provando a fare. Siamo appena alla sesta gara, ci sono tante cose work in progress, soprattutto in difesa.»

Austin Reaves

^Back to Top

🏆 Lakers vs Cavaliers: Fan Survey

^Back to Top

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte – alle 4:30 italiane – tra Domenica 30 Ottobre e Lunedì 1 Novembre per affrontare gli Houston Rockets allo STAPLES Center.

^Back to Top


Leggi la preview sulla stagione:

Potrebbe interessarti:

Mamba Moments:

Ascolta il Podcast:

Categories:

Our Podcast
Most Recent
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: