In copertina: Austin Reaves (Chris Elise, NBAE via Getty Images)

Da James al giovane Reaves, in casa Los Angeles Lakers non c’è mai un attimo di riposo per lo staff medico: sono infatti ben cinque gli indisponibili sicuri per la gara contro i Minnesota Timberwolves, che andrà in scena tra oggi e domani alle 4.30 italiane allo STAPLES Center.

Oltre agli assenti sicuri, tuttavia, la lista si allunga ulteriormente se si considerano i questionable (Sekou Doumbouya, Jay Huff e Rajon Rondo) ed Anthony Davis, considerato invece probable. Ecco dunque il punto su ogni infortunato gialloviola.

🌴 Trevor Ariza

L’ala classe ’85 è ferma da un bel po’ a causa di un’operazione chirurgica alla caviglia destra effettuata ad inizio ottobre. Per lui, in ogni caso, il campo sembra ancora un miraggio: secondo le previsioni di stop iniziali verrà infatti rivalutato tra circa tre settimane.

Se sano, il nativo di Miami potrebbe ancora dare una discreta mano e permettere ai titolarissimi un ricercato e meritato riposo: l’anno scorso, con gli Heat, ha giocato 28.0 minuti di media in 27 partite, con 9.4 punti a referto ed il 41.1% dal campo.

🏆 Talen Horton-Tucker

Nonostante coach Frank Vogel si sia rivelato ottimista per i miglioramenti del dito destro (trovate le sue parole qui), bisognerà aspettare ancora un po’ di tempo prima di poterlo vedere sul parquet. Martedì si è allenato regolarmente coi compagni, dunque l’attesa potrebbe azzerarsi relativamente presto.

THT non gioca dall’8 ottobre, giorno in cui disputò la gara di preseason persa contro i Golden State.

👑 LeBron James

Dopo i ben conosciuti problemi alla caviglia della scorsa stagione, LeBron sta ora affrontando quelli all’addome. C’è ancora poca precisione riguardo alla timeline per il rientro: le voci di Tim DiFrancesco, ex componente dello staff di L.A. (strength and conditioning coach), non sono mai state confermate.

Brian Windhorst, pochi giorni fa, ha poi spiegato che il recupero sta procedendo molto bene, ma anche in questo caso occorre elaborare le notizie con cautela. Parola allo staff della squadra, dunque.

🏀 Kendrick Nunn

Altro ex Heat, altre incertezze sulla timeline, ma tanta voglia di vederlo esordire in Regular Season con la divisa dei Lakers (non gioca dalla gara di preseason contro Phoenix). Per lui una contusione ossea al ginocchio destro. Si era parlato inizialmente di una rivalutazione del suo status dopo tre settimane dalla comunicazione dell’infortunio. Aspettiamoci, dunque, a breve delle comunicazioni sull’evoluzione del problema fisico dell’ex giocatore degli Heat e sul suo ritorno in campo.

🧠 Rajon Rondo

Per il numero #4, secondo Vogel, non dovrebbe trattarsi di nulla di troppo grave: Rondo ha saltato la partita contro gli Heat, vinta all’overtime (qui il recap, qui invece i nostri consueti Plus & Minus), ma potrebbe già tornare contro Minnie questa notte (è infatti considerato questionable).

🎸 Austin Reaves

Arriviamo alla notizia più scottante degli ultimi giorni, nonché molto negativa dato l’inizio di stagione: Austin Reaves, rookie da Oklahoma, dovrà infatti vedersela con un problema al polpaccio sinistro che lo terrà lontano dal campo per almeno due settimane.

Hillbilly Kobe, con medie di 6.1 punti, 2.0 rimbalzi e 1.0 assist in 10 presenze dalla panchina, si è guadagnato il rispetto dei tifosi e le lodi in conferenza stampa di LeBron James, che lo ha definito “a high IQ kid”. Da questa clip, in effetti, sembra che il Re abbia visto giusto ancora una volta…

Leggi la preview sulla stagione:

Categories:

Our Podcast
Most Recent
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: