Game 16: Milwaukee Bucks vs Los Angeles Lakers. In copertina: Giannis Antetokounmpo and Anthony Davis. (Gary Dineen, NBAE via Getty Images)

Primo road trip stagionale sulla East Coast per i Los Angeles Lakers 💜💛 (8-7), che dopo la ripassata subita da Chicago fanno visita ai Campioni NBA in carica: i Milwaukee Bucks (6-8).

I gialloviola sono ancora privi di Trevor Ariza, LeBron James, Kendrick Nunn e Austin Reaves. Di conseguenza, Vogel conferma il quintetto composto da Westbrook, Bradley, Horton-Tucker, Anthony e Davis.

La squadra del Wisconsin non dispone di Brook Lopez e Donte DiVincenzo, ma recupera Middleton e Hill. Budenholzer schiera il rientrante Khris con Holiday, Allen, Antetokounmpo e Portis.

🏀 Bucks vs Lakers: Game Recap

In avvio di gara i californiani provano a muovere il pallone con pazienza, condizione necessaria per costruire tiri lontani dalle minacciose braccia di Antetokounmpo. L.A. inizia bene dalla lunga distanza, trovando il canestro con Westbrook, THT e Bradley. In difesa AD e compagni ci mettono energia e dedizione, provando a contestare le conclusioni dei padroni di casa. Milwaukee soffre e produce col solo Giannis (4/4 per lui, 0/6 per i compagni).

Complici i turnover di Portis, i gialloviola provano ad allungare con Russell Westbrook, che tenta di alzare il ritmo. Il numero 0 segna due layup, dopo un recupero assiste la tripla di Horton-Tucker e poi serve Melo. 20-10 dopo poco più di sei minuti di gioco.

La sfida tra The Brow e The Greek Freak sale d’intensità, con i due che si stoppano a vicenda. I Bucks disinnescano il single coverage di Davis sul greco con una serie di pick-and-roll: Giannis completa un gioco da tre punti e pesca due volte – in contumacia a Rondo – Pat Connaughton sul perimetro. Antetokounmpo – da tre – riporta avanti i suoi, ma i Lakers dopo qualche possesso di sbandamento contro la zona restano in scia e chiudono avanti il quarto con la tripla allo scadere di Rajon Rondo. 32-30 il punteggio dopo dodici minuti di gioco.

2️⃣ Giannis travolge i Lakers

Coach Frank Vogel – per scelta e necessità – ripropone la lineup supersmall composta da quattro guardie e un lungo (Westbrook, Monk, Ellington, THT e Howard). La mossa non paga dividendi, poiché i californiani in difesa soffrono sia a rimbalzo che in uno-contro-uno, mentre in attacco i cinque sono freddissimi al tiro e non riescono a scardinare la zona. Milwaukee torna avanti con Bobby Portis, che banchetta da rollante e nel pitturato. Russ e THT danno ossigeno all’asfittico attacco dei Lakers, mentre i Bucks continuano a fare la voce grossa nel pitturato. 42-47 a sei minuti dall’intervallo lungo.

Nel finale di tempo la sfida tra le vincitrici degli ultimi due titoli vive un momento confusionario, con una sequenza imbarazzante di errori al tiro e palle perse. I californiani tornano a segnare dalla lunga distanza con Rondo e Malik Monk, ma non hanno nessuna risposta alle scorribande al ferro del #34 in maglia Bucks.

Il due volte MVP travolge tutti quando attacca il ferro ed è chirurgico dalla lunga distanza. Solo cinque punti di un coriaceo Brodie evitano una passivo peggiore: L.A sotto 53-64 a metà gara. Per Giannis Antetokounmpo 28 punti (12/13 al tiro con due triple), 5 rimbalzi, 2 assist e 2 stocks in poco più di 17 minuti di gioco.

3️⃣ Il risveglio di Anthony Davis

Oscurato da Antetokounmpo nella prima parte di gara, Anthony Davis prova a lasciare il segno all’inizio della seconda. In difesa contiene meglio il greco, mentre in attacco – dopo una tripla di Melo – assiste THT e trova due volte il canestro. Milwaukee è meno produttiva in transizione e nel pitturato, ma replica dalla lunga distanza con Giannis (28% in stagione, 3/3 al momento) e Allen. 64-74 con 7:42 sul cronometro.

I gialloviola continuano a difendere con attenzione, schierandosi anche a zona, e provano ad alzare il ritmo lanciandosi in transizione appena possibile. Horton-Tucker segna e assiste la tripla di Wayne Ellington, The Brow schiaccia e realizza il jumper del sorpasso. 79-78 con poco più di tre minuti da giocare.

Subito dopo Davis è costretto a rientrare in panchina, visibilmente zoppicante. Talen Horton-Tucker raccoglie il testimone dal compagno e si mette sulle spalle l’attacco dei Lakers. The Sponge segna due volte, ma i Bucks tornano avanti grazie ai primi canestri dal campo di Khris Middleton. 83-85 il punteggio all’ultimo mini-break.

4️⃣ I Bucks domano i Lakers

Nel caso in cui lo stint nella parte centrale del secondo quarto non sia stato sufficiente, le due squadre decidono di infierire sui poveri spettatori mettendo in scena il secondo atto del festival degli orrori: airball, layup sbagliati, errori non forzati. In due parole: sloppy basketball. La parentesi macabra viene chiusa da un canestro di Monk e da due triple di Khash Money, che punisce la passività dello spento Kent Bazemore. 87-92 ad 8:43 dalla sirena.

Il rientro di AD e THT riporta ordine all’esecuzione dei Lakers, che rispondono ai canestri di Antetokounmpo e Connaughton con le giocate del duo e di Monk. Giannis prova a dare la spallata decisiva alla gara, grazie a due giochi da tre punti con cui sfonda quota quaranta punti a referto. 97-107 a poco più di due minuti dalla fine.

I californiani quantomeno lottano fino alla fine ed avrebbero anche la tripla del -3, ma Carmelo Anthony la stampa malamente sul ferro. Giannis segna i liberi che chiudono la gara, 102-109 il punteggio finale.

^Back to Top

📊 Stats & Box Score

Gara in chiaroscuro per Davis, che dopo un primo tempo opaco trae beneficio dallo schieramento a zona riuscendo ad incidere anche in difesa. Per AD 18 punti (9/15 al tiro senza liberi tentati), 9 rimbalzi, 4 assist, 1 persa e 2 stoppate con 6.3 di Net Rating e +5 di Plus/Minus. Westbrook mette a referto 19 punti (7/16 dal campo, 2/5 dall’arco e 3/4 dalla lunetta), 4 rimbalzi, 15 assist, 3 perse e 1 recuperi. Il top scorer dei Lakers è Talen Horton-Tucker, autore di 25 punti (9/18 al tiro con 3/6 da tre e 4 liberi a segno senza errori), 12 rimbalzi, 3 assist, 3 perse e 3 stocks.

Continua il periodo negativo al tiro di Anthony (10+6 con 2/8 da tre), mentre Bradley (5 punti con 2/6 dal campo) non sembra più in grando di incidere. Dalla panca tanti errori al tiro per Monk (11+2+1 con 4/10 al tiro) ed Ellington (3+3 con 1/7 dall’arco), mentre Rondo (8+3 con 2/3 da tre) non riesce a mettere ordine all’attacco. Difficile dire chi sia stato il peggiore tra Bazemore (0/5 in poco più di 10 minuti), Howard (-11 in otto minuti) e Jordan (0/2 al tiro, 4 rimbalzi e -5 in cinque minuti).

Per Antetokounmpo 47 punti (18/23 al tiro con 3/4 dall’arco e 8/11 ai liberi), 9 rimbalzi, 3 assist e 4 palle perse. Imprecisi al tiro i rientranti Middleton (16+5+6 con 4/12 dal campo) e Holiday (8+6+8 con 3/13 e 5 turnover). Ottime le prove di Portis (17+5), Connaughton (16 con 4/8 da tre) e Hill (+23 in 22 minuti). Male Allen e Ojeleye.

Box Score at NBA.com

^Back to Top

🏆 Bucks vs Lakers: Fan Survey

^Back to Top

🚦 Key Takeaways

Leggi l’analisi degli aspetti positivi e negativi della partita del Fiserv Forum:

🗨️ Post Game Quotes

«Abbiamo sbagliato troppi tiri facili quando siamo tornati avanti, avremmo potuto avere anche un vantaggio di 4/5 punti. La difesa sul pick-and-roll e i nostri cambi hanno consentito a Giannis di arrivare facilmente al ferro, siamo passati a zona per averlo sempre di fronte a noi. Però bisogna dargli credito, ha segnato dei canestri pesanti da tre.»

«La small lineup ci sta garantendo migliori spaziature in attacco, sia a me che a Russ. Tuttavia stiamo soffrendo troppo a rimbalzo, soprattutto quando devo cambiare e difendere sul perimetro. Le cose andranno meglio quando LeBron e Trevor torneranno. James? Spero possa rientrare contro Boston.»

«Non mi preoccupo del nostro record. Abbiamo costruito una squadra che non abbiamo ancora potuto vedere sul campo. Siamo un gruppo affiatato e lotteremo per trovare la nostra identità. Credo che farlo durante un road trip sia la cosa migliore.»

Anthony Davis

«Penso che Russell Westbrook abbia giocato la migliore gara della sua stagione. Lui e la squadra hanno beneficiato dello spacing, abbiamo costruito tanti ottimi tiri da tre.»

«È paradossale che Anthony Davis non abbia tirato neppure un libero questa sera. Chiederemo spiegazioni alla Lega, mi è sembrato un trattamento poco equo. I Bucks hanno tirato gli stessi nostri liberi nel solo ultimo quarto, mentre il flagrant di Giannis su AD nel terzo non è stato neppure fischiato.»

«THT si sta candidando a restare nello starting five anche quando rientrerà LeBron.»

Frank Vogel

^Back to Top

📺 Bucks vs Lakers: Highlights

^Back to Top

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte – alle 1:30 italiane – tra Venerdì 19 e Sabato 20 Novembre per affrontare i Boston Celtics al TD Garden.

^Back to Top


Leggi la preview sulla stagione:

Potrebbe interessarti:

Mamba Moments:

Ascolta il Podcast:

Categories:

Our Podcast
Most Recent
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: