In copertina: Frank Vogel (Andrew D. Bernstein, NBAE via Getty Images)

La stagione dei Los Angeles Lakers prosegue tra pochi alti e tanti bassi: al deludente road trip sulla East Coast sono seguite la clamorosa sconfitta in tre overtime contro Sacramento e la sofferta vittoria con Detroit. In troppe occasioni i californiani hanno sprecato vantaggi consistenti, come quelli ad inizio dell’ultimo quarto contro Kings (+17) e Pistons (+13).

Al termine dell’allenamento del Martedì, Frank Vogel ha risposto alle domande dei media esordendo proprio sulle difficoltà nel gestire i vantaggi.

«Con l’evoluzione che il basket ha subito negli ultimi anni, si possono costruire dei vantaggi rapidamente. Ma allo stesso modo possono essere annullati, grazie al tiro da tre e alla capacità delle difese di adattarsi e cambiare.»

«Occorre vincere il secondo tempo di una partita in un modo differente dal primo.»

Il coach gialloviola ha poi fornito aggiornamenti sullo status di Trevor Ariza.

«Il suo rientro è ancora lontano, non possiamo ancora ipotizzare una data ma si sta avvicinando. Trevor ci consentirà di schierare alcune delle lineup con AD da “cinque” che preferiamo.»

Vogel ribadisce quanto sia importante il ruolo dell’ala ex UCLA sullo scacchiere dei Lakers.

«Davis potrà giocare maggiormente da “cinque” quando tornerà, perché l’apporto di Ariza è fondamentale per la nostra squadra. È stato firmato per essere un elemento importante della nostra identità e spero che possa rientrare il prima possibile.»

La prossima settimana saranno trascorse otto settimane dall’operazione alla caviglia destra.

«La prossima settimana lo staff valuterà la sua condizione, speriamo di avere un aggiornamento più preciso sui tempi di rientro. Al momento siamo in linea con le previsioni.»

L’ex allenatore di Pacers e Magic ha poi elogiato la capacità di adattamento di LeBron James, schierato come unico lungo in diverse occasioni nelle ultime uscite.

«LeBron è il giocatore più versatile nella NBA. La sua capacità di ricoprire ogni ruolo in quintetti differenti è straordinaria.»

Infine, Vogel ha difeso la scelta di schierare nello starting five Avery Bradley, nonostante diverse statistiche avanzate siano negative (AB ha un Net Rating di -10.7).

«L’effort e l’intensità profuse da Avery sono contagiose, sono dei fattori intangibili che aggiungono valore allo starting five. Conosco le statistiche a cui vi riferite, ma vanno valutate con un po’ di buon senso. Bradley setta il tono della nostra difesa e fa tante piccole cose che sono molto positive per noi.»

Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte – alle 4:00 italiane – tra Martedì 30 Novembre e Mercoledì 1 Dicembre per affrontare i Sacramento Kings al Golden 1 Center.

C’è solo un Capitano, anzi due.

Categories:

Our Podcast
Most Recent