In copertina: Frank Vogel (NBA.com)

Nella notte i Los Angeles Lakers hanno conquistato la seconda vittoria consecutiva battendo gli Orlando Magic. I gialloviola (15-13) potrebbero allungare la striscia contro i Dallas Maverics, che saranno privi di Luka Doncic, fuori per l’ormai frequente infortunio alla caviglia. L’unica nota stonata per i californiani è l’infortunio al ginocchio di Anthony Davis, i cui tempi di recupero restano al momento incerti.

Al termine dalla gara, parlando con la stampa coach Frank Vogel non risparmia elogi ai suoi giocatori, in primis per LeBron James.

«È stato spettacolare, di nuovo. Sta faticando ma questo lo soddisfa, ed esprime divertimento nel momento in cui è sul parquet. Lo sforzo che ci mette ispira l’intero gruppo, stasera i ragazzi hanno giocato con energia, difeso e spinto la transizione.»

Il quattro volte MVP ha concluso la gara con una tripla doppia da 30 punti, 11 rimbalzi e 10 assist, con tre stoppate come ciliegina sulla torta.

«Non dà la sensazione di avere risorse limitate, è il suo modo di giocare, e così dovrebbe essere nella pallacanestro. Non hanno importanza i punti, i record e le situazioni, lui gioca duramente e così bisogna fare. Per arrivare al livello dei campioni bisogna cercare di avere abitudini da campione anche nelle gare della stagione regolare.»

Vogel chiarisce che l’ottimo momento in attacco di James nelle ultime gare, sia dovuto all’utilizzo di quintetti piccoli, che migliorano considerevolmente lo spacing e creano corsie preferenziali per il suo attacco.

https://platform.twitter.com/widgets.js

Frank Vogel elogia THT, Reaves e Melo

Il coach dei Lakers poi elogia la prestazione dei suoi ragazzi nel terzo quarto (vinto 36-10 con i Magic tenuti ad un misero 2/23 dal campo), elogiando nello specifico THT e Austin Reaves.

«Lo abbiamo iniziato veramente bene. È molto concentrato nei nostri schemi difensivi, nel chiudere le linee di passaggio, deviare, portare aiuti puntuali e difendere sulla palla.»

«Credo che Talen e Austin abbiano fatto un ottimo lavoro, se costringi il tuo avversario a passaggi forzati, hai maggiori possibilità di fermarlo e andare in contropiede.»

Nonostante sia giovanissimo, le aspettative su Talen Horton-Tucker sono elevate e Vogel gli sta concedendo sempre più spazio e responsabilità.

«Sta venendo su da solo, e stiamo cercando di fargli avere più costanza. Talen stanotte ha dimostrato che può contribuire in tanti modi: difesa, recuperi, arrivare al ferro e segnare dall’arco.»

L’ex coach di Pacers e Magic ha poi raccontato di aver modificato il programma delle sessioni di allenamento in base alle esigenze dei giocatori, alludendo al fatto che saltando lo shootaround mattutino possano disporre di maggiori energie.

«Negli ultimi due anni abbiamo passato intere mattinate facendo sessioni di tiro. Ho constatato che lasciandogli una mattina di riposo, solitamente affrontano meglio la gara e dispongono di maggiori energie.»

Vogel conclude plaudendo l’impegno di Carmelo Anthony, importante arma offensiva per gialloviola .

«Amo allenare Carmelo. È sempre costante, fa il suo lavoro e sa come gestirsi, in campo poi fa quello che gli chiediamo. Si sta disimpegnano bene anche in difesa, anche se tutti dicevano che non era il suo punto forte. Chiude con attenzione e dà il massimo impegno.»

In stagione Melo sta tentando 5.9 triple a partita convertendole con il 41.2%, dimostrando di essere un’arma offensiva importante per la squadra:

«È un tiratore professionista. Ogni volta che tenta una conclusione pensi che possa fare canestro. È un finalizzatore ed è in grado di mettere i tiri più difficili. Ci sta dando una grande mano, è stato davvero positivo per noi quest’anno.»

Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte – alle 1:30 italiane – tra Mercoledì 15 e Giovedì 16 Dicembre per affrontare i Dallas Mavericks all’American Airlines Center.

^Back to Top


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, l’unico podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:

Potrebbe interessarti:

Mamba Moments:

Categories:

Our Podcast
Most Recent