In copertina: Dwight Howard, Talen Horton-Tucker and Malik Monk. (Lakers.com)

Brutte notizie per i Los Angeles Lakers: Talen Horton-Tucker, Dwight Howard e Malik Monk sono stati inseriti nel protocollo salute e sicurezza anti-Covid della NBA.

Il primo a risultare positivo è stato THT, inserito dei protocolli della Lega dopo il test eseguito nella mattina losangelina di Martedì. Di conseguenza, come riportato da Shams Charania, la franchigia gialloviola ha cancellato l’allenamento previsto prima della partenza per Dallas. Il prodotto da Iowa State è il secondo angeleno ad entrare nei protocolli dopo LeBron James, fermato da un test rivelatosi poi un falso positivo.

Dopo l’arrivo in Texas – nella notte italiana – i Lakers hanno annunciato l’inserimento nei protocolli di Howard e Monk. L’ex Superman è rimasto in California, mentre Malik era sull’aereo con i compagni. L’ex Hornets è stato immediatamente fatto ripartire per Los Angeles con un trasporto sicuro. Al momento non è stata confermata la positività dei due.

Coach Frank Vogel potrebbe avere a disposizione solo nove atleti per la gara contro i Mavericks, poiché oltre i tre sopracitati sono ancora indisponibili Trevor Ariza e Kendrick Nunn, mentre Anthony Davis (out nelle ultime due partite) è ancora in forse. Per sopperire alle tante assenze, potrebbero essere aggregati a roster i due two-way player Chaundee Brown Jr. e Jay Huff.

Posticipata la gara di Chicago

Sono diverse le squadre della NBA in difficoltà a causa della positività dei proprio atleti. In particolare, i Bulls non dispongono di dieci elementi per cui la sfida contro i Lakers in programma a Chicago è stata posticipata dalle 21:00 alle 2:00 italiane tra Domenica e Lunedì.

Categories:

Our Podcast
Most Recent