Game 34: Los Angeles Lakers vs Brooklyn Nets. In copertina: LeBron James and Bruce Brown. (Jayne Kamin-Oncea, Getty Images)

La quarta gara del Christmas Day 2021 propone la sfida tra Los Angeles Lakers 💜💛 (16-17) e Brooklyn Nets (21-9), primo match nella Crypto.com Arena di Los Angeles.

I gialloviola – che contro San Antonio hanno collezionato la quarta sconfitta consecutiva – sono privi di Trevor Ariza, Kent Bazemore, Austin Reaves e Frank Vogel, ancora inseriti nei protocolli sanitari anti-Covid della NBA. Inoltre, sono indisponibili gli infortunati Anthony Davis (out 4/6 settimane) e Kendrick Nunn. Tante assenze anche per Brooklyn, priva di Kevin Durant, Kyrie Irving, Joe Harris, LaMarcus Aldridge e Cam Thomas; i Nets tornano in campo dopo il rinvio delle tre gare in programma nella settimana.

Fizdale schiera Westbrook, Ellington, Horton-Tucker, James e Howard. Nash replica con Harden, Mills, Brown, Bembry e Claxton.

🏀 Lakers vs Nets: Game Recap

L’avvio di gara dei californiani è a dir poco pessimo: l’attacco è statico e confuso, con degli sterili isolamenti che non muovono la difesa avversaria, mentre nella loro metà campo sono pigri e ruotano lentamente e in ritardo. A Brooklyn basta giocare il pick-and-roll con Harden per generare un vantaggio e i cinque starter vanno tutti a bersaglio, con Mills e DeAndre’ Bembry a segno da tre. 8-19 a meta quarto, per L.A. 2/11 dal campo e 4 turnover.

I primi cambi dei Lakers sono il rientrante Monk e l’ultimo arrivato Stanley Johnson, che immediatamente ravvivano i padroni di casa su entrambi i lati del campo. L’ex Pistons e Raptors si vede in attacco e prova a difendere con energia su Harden. Ma i Nets dopo qualche possesso di quiete ricominciano a macinare canestri, con The Beard e Patty Mills. 23-38 dopo dodici minuti e gara subito in salita per i losangelini.

2️⃣ I Lakers tornano in partita

Fizdale riparte con la centerless lineup composta da Westbrook, Monk, James, Melo e l’altro 10 Day Contract Darren Collison. I cinque si muovono meglio in difesa, lottano a rimbalzo e riescono finalmente ad alzare il ritmo. L.A. dimezza lo svantaggio con due layup di LeBron & Russ e cinque punti di Malik Monk. Otto punti consecutivi subiti e timeout per coach Steve Nash dopo neppure due minuti di gioco.

Brooklyn ricomincia a segnare con il rientro di Harden, che mette a referto cinque punti e assiste un paio di short-roll di Bruce Brown. I californiani restano a galla grazie al buon effort a rimbalzo offensivo e un gioco da tre punti di Monk. 40-53 con 4:24 da giocare.

Il numero 13 dei Nets imperversa in attacco e scollina quota venti, ma i Lakers accorciano ancora con James. Il quattro volte MVP è preciso dalla lunetta (4/4) e segna due volte ben imbeccato da Westbrook. Il numero 23 gialloviola supera Kobe Bryant e diventa il miglior marcatore della storia nei Christmas Day. Nel finale di tempo Collison commette fallo sulle triple di Mills e Harden, L.A. replica con un and-one di James e tre liberi. 62-66 il punteggio a metà gara.

3️⃣ I Nets respingono il rientro dei Lakers

Coach David Fitzdale resta small, schierando Melo al posto di Howard. Grazie alle migliori spaziature i californiani colpiscono finalmente dalla lunga distanza con Ellington e Anthony, rimettendo per qualche istante il muso davanti. Brooklyn non si scompone e riprende immediatamente la testa della gara col solito James Harden, che segna altri sette punti e assiste un paio di compagni. Westbrook si fa sentire a rimbalzo offensivo, Mills segna la quarta tripla della sua gara. 76-82 con 6:48 sul cronometro.

Il ritmo della partita si abbassa e a difesa schierata vengono nuovamente fuori tutte le lacune dell’esecuzione offensiva dei Lakers, che faticano ad eseguire e falliscono le rare triple wide open costruite. I Nets tornano in doppia cifra di vantaggio con i canestri di James Johnson e del resto del supporting cast, poi – complici i tanti errori di Westbrook – dilagano col solito Mills. 82-102 all’ultimo mini-break, 23-6 il parziale per la squadra di coach Steve Nash negli ultimi sette minuti del terzo quarto.

4️⃣ La rimonta dei Lakers si ferma sul ferro

Lo strazio prosegue nei primi minuti dell’ultima frazione. L.A. segna col solo Monk, Brooklyn colpisce ancora con Claxton e con il numero 8 dall’Australia, -23 con oltre 10 minuti sul cronometro. I Nets alzano il piede dall’acceleratore e i Lakers rendono meno pesante il passivo con Talen Horton-Tucker e le triple di Monk e James. Harden commette un Flagrant Foul su THT e alimenta il parziale dei gialloviola, che accorciano ancora con Melo & Malik. 99-107 con 7:35 da giocare, 15-0 Lakers in appena tre minuti.

La crypto.com Arena si scalda e i losangelini si avvicinano ancora con Carmelo Anthony, che prova a farsi valere anche a rimbalzo e in difesa. James e Horton-Tucker vengono beffati da due in & out, così Mills può fermare la run dei padroni di casa. LeBron James però è deciso a riaprire la gara e segna ancora da tre e in transizione. Il nativo dell’Ohio è scatenato: prima pesca Melo e segna di forza nel pitturato, poi risponde all’ennesima tripla di Mills e assiste Monk. 115-115 con 45″ sul cronometro.

In uscita dal timeout i Nets giocano il solito pick-and-roll centrale di Harden, che alza l’alley-oop per Nic Claxton. Il lungo dell’Università della Georgia non si lascia intimorire dall’opposizione di James e schiaccia subendo il fallo. Sotto di tre i Lakers alzano il ritmo, ma Westbrook completa la brutta serata facendosi stoppare dal primo ferro il tentativo di schiacciata. Harden è freddo dalla lunetta, LeBron sbaglia da tre. 115-122 è il punteggio finale, quinta sconfitta consecutiva per i lacustri.

^Back to Top

📊 Stats & Box Score

Altra prova super di James, che mette a referto 39 punti (14/25 dal campo, 3/9 dall’arco, 8/9 dalla lunetta), 9 rimbalzi, 7 assist, 3 turnover, 3 recuperi e 1 stoppata in quasi 40 minuti di gioco, chiusi con +9 di Plus/Minus. Serata da incubo per Westbrook, che chiude la gara con 13 punti (4/20 al tiro, 5/6 ai liberi), 12 rimbalzi (5 in attacco), 11 assist, 3 perse e 1 recupero con -23 di Plus/Minus.

Per Talen Horton-Tucker 14 punti con 5/11 dal campo. Ellington (3+3 con 1/3 da tre) e Howard (2+3) si vedono poco o niente nella seconda parte di gara. Dalla panca ottimo contributo di Monk (20+4+3 con 8/13 al tiro) e Anthony (17+11+4 con 2/7 dall’arco). Buon debutto per Johnson (7 punti con 2/4 al tiro), mentre Collison (0/3 al tiro e 3 falli commessi) paga la lunga inattività. DNP per Jordan, Huff, Rondo, Thomas e i due Jones.

Il top scorer dei Nets è Harden (36+10+10 con 10/25 al tiro e 13/17 ai liberi). In doppia cifra anche Mills (34+2+7 con 8/13 da tre), Brown (16+6+4) e Bembry (15+5). Per Claxton 9 punti, 6 rimbalzi e 5 stoppate.

Box Score at NBA.com

^Back to Top

🏆 Lakers vs Nets: Fan Survey

^Back to Top

🚦 Key Takeaways

Leggi l’analisi degli aspetti positivi e negativi della partita della crypto.com Arena.

🗨️ Post Game Quotes

«Russ, Talen e Stanley hanno lottato per tutta la gara contro Harden. Considerando che è appena arrivato, il lavoro che ha fatto Stanley è stato fantastico. Malik ci ha dato una spinta enorme stasera.»

«LeBron è stato spettacolare, odio il fatto che non sia bastato a vincere. Di sicuro dovremmo ringraziare la nostra buona stella per questo ragazzo. Dobbiamo clonarlo, conoscete qualche scenziato in gamba? Dobbiamo fare un duplicato, assolutamente.»

David Fizdale

«Giocare così bene e continuare a perdere? È quello che è. Riguarderò la gara cercando di capire come poter fare ancora meglio.»

«Io non sono una persona paziente, ma siamo senza il nostro head coach. Alcuni ragazzi sono rientrati, altri mancano ancora. Cerco di restare equilibrato, anche perché nessuno si dispiacerà per noi.»

LeBron James

«LeBron è un robot. Può fare qualunque cosa voglia.»

Malik Monk

«Mi piacerebbe dire che posso essere un difensore di buon livello, ma devo essere più attento con i falli. Comunque sono fiducioso sul fatto di poter contribuire. Non è stato difficile avere un impatto stasera, ero pronto. Ho solo fatto il mio lavoro ed ho cercato di essere utile.»

«Giocare per la squadra della mia città è un sogno che diventa realtà. Una delle cose che mi ha fatto innamorare del basket è stato proprio vedere giocare i Lakers. È qualcosa che non dimenticherò mai.»

Staley Johnson

^Back to Top

📺 Lakers vs Nets: Highlights

^Back to Top

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte – alle 2:00 italiane – tra Martedì 28 e Mercoledì 29 Dicembre per affrontare gli Houston Rockets al Toyota Center.

^Back to Top


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, l’unico podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:

Potrebbe interessarti:

Mamba Moments:

Categories:

Our Podcast
Most Recent
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: