In copertina: Rajon Rondo (Chris Elise, NBAE via Getty Images)

Con quasi tutti i membri del roster usciti dai protocolli sanitari anti-covid della NBA, nei prossimi giorni i Los Angeles Lakers dovranno decidere il futuro degli atleti firmati come rimpiazzi. In particolare, di quelli che hanno un contributo dignitoso sul parquet come gli ultimi arrivati Stanley Johnson e Darren Collison.

Infatti, con l’imminente uscita dai protocolli di Rajon Rondo, i gialloviola non potranno più firmare replacement player. Per poter confermare almeno uno dei due, è necessario quindi liberare un slot nel roster californiano con un taglio o una trade. Detto fatto.

Secondo i vari report di Shams Charania di The Athletic e Adrian Wojnarowski di ESPN, i Lakers avrebbero ceduto ai Cleveland Cavaliers proprio Rondo. Con il veterano campione nel 2008 e nel 2020, i Cavs andrebbero a tamponare la grave perdita causata dall’infortunio di Ricky Rubio.

Dalla franchigia dell’Ohio dovrebbe arrivare la guardia Denzel Valentine, titolare di un contratto parzialmente garantito che verrebbe immediatamente tagliato. Uno scenario che – secondo Yossi Gozlan di HoopsHype – consentirebbe ai Lakers di risparmiare quasi quattro milioni di dollari tra payroll e luxury tax.

Come ricostruito da Harrison Faigen di Silver Screen and Roll, un’altra conseguenza del rientro di tutti gli elementi del roster è il mancato rinnovo di Jemerrio Jones. L’ala uscita dalla New Mexico State University aveva accettato un 10 Day Contract secondo quanto previsto dalla NBA Hardship Exception.

News, Analisi, Game Recap & Preview, Podcast settimanale e Storytelling sui Los Angeles Lakers. Il sito di riferimento del mondo GialloViola! Once Purple & Gold... Forever Purple & Gold!

Categories:

Our Podcast
Most Recent