Game 45: Los Angeles Lakers vs Indiana Pacers. In copertina: Russell Westbrook, Isaiah Jackson and Chris Duarte (Ashley Landis, AP Photo)

Ottenuta contro Utah una delle vittorie più convincenti della stagione, i Los Angeles Lakers 💜💛 (22-22) ospitano gli Indiana Pacers (15-29) – battuti a Indianapolis dopo un supplementare – nell’ultima gara casalinga prima di partire per il Grammy Road Trip.

Il tradizionale tour di fine Gennaio sulla East Coast quest’anno prevede sei gare in nove giorni: auguri. Per dovere di cronaca, occorre precisare che proprio ieri la Recording Academy ha annunciato lo slittamento a inizio a Aprile della 64esima edizione dei GRAMMY Awards, ma tant’è.

I gialloviola – travolti dalle voci sul possibile esonero di Vogel – non dispongono degli infortunati Anthony Davis e Kendrick Nunn; Indiana – una sola W nelle ultime undici gare disputate – è priva di T.J. McConnell, Myles Turner e T.J. Warren. Il povero Frank schiera Westbrook, Bradley, Ariza, James e Howard; Carlisle replica con Brogdon, LeVert, Holiday, Craig e Sabonis.

🏀 Lakers vs Pacers: Game Recap

La squadra di Indianapolis non sta vivendo un buon momento e i primi minuti della gara lo confermano: LeVert e compagni si limitano a sparacchiare da tre e muovono il punteggio solo con un layup di Sabonis. I losangelini ringraziano ed allungano con una tripla di Russell Westbrook e due canestri di James. I Pacers affidano il pallone tra le sapienti mani del figlio di Arvydas e producono finalmente qualcosa, i Lakers replicano con i canestri da tre della premiata ditta ‘Bron & Russ. 15-10 con 6:27 sul cronometro.

Il primo cambio dei californiani è Johnson – l’eroe del match coi Jazz – e poco dopo si rivede Anthony, al rientro dopo tre gare di assenza. Coach Frank Vogel schierà così l’inedita lineup senza stelle composta da Monk, Reaves, THT, CM7 e Stanimal.

L’attacco dei Lakers è gestito da Malik Monk, che segna e serve Stanley, mentre Indiana prova a sfruttare i centimetri di Bitadze e si affida all’estro dell’ex Stephenson. I gialloviola allungano scappano via (+15) con i canestro da tre di Horton-Tucker, Melo e il rientrante James. Nel finale di quarto i Pacers accorciano con Chris Duarte, che completa un gioco da quattro punti e corregge un suo errore sotto canestro. 32-23 dopo dodici minuti di gioco.

2️⃣ I Pacers fermano l’allungo dei Lakers

Indiana, dopo aver saggiato ulteriormente la consistenza dei ferri della crypto.com Arena dalla lunga distanza, sposta le operazioni nel pitturato trovando maggiore fortuna con Lamb e il solito Sabonis. I californiani hanno maggiore varietà in attacco e mantengono il controllo della gara con le scorribande di James e le triple di Monk, Horton-Tucker e Westbrook. Intanto, Austin Reaves consolida il suo status di The Master of the Charge. 47-33 a 5:56 dall’intervallo lungo.

I Lakers alzano il piede dall’acceleratore, consentendo ai Pacers di dimezzare lo svantaggio: Torrey Craig lotta a rimbalzo e colpisce dall’angolo. La tripla di Avery Bradley rimette in moto i padroni di casa, ma gli ospiti continuano a sfruttare l’assenza di rim protection per restare in partita e accorciano ulteriormente con cinque punti di Holiday. Una schiacciata rovesciata di LeBron e un floater di Brogdon chiudono il tempo, con L.A. avanti 56-50.

Losangelini precisi da tre (9/22 vs 3/12), ma in difficoltà sotto canestro: 9 rimbalzi offensivi concessi e ben 34 points in the paint subiti.

3️⃣ Brogdon chiama, Melo risponde

Al rientro in campo Indiana prova ad azzerare lo svantaggio: Malcolm Brogdon segna una paio di layup ed assiste la schiacciata e la tripla di Sabonis. Il lungo lituano potrebbe accorciare ulteriormente, ma viene respinto sotto canestro da Dwight Howard. L’ex Superman è presente anche in attacco e cattura un paio di rimbalzi offensivi che sono ossigeno puro per l’asfittico attacco dei Lakers. La squadra della Circle City torna ad un possesso di distanza con la tripla di Duarte: 64-62 con sei minuti da giocare.

L’ennesimo pessimo terzo quarto della stagione dei Lakers prosegue e i Pacers trovano il primo vantaggio della gara con un canestro dalla punta di Justin Holiday e un gioco da tre punti di Brogdon. A tirare fuori dalle secche l’attacco dei californiani è Carmelo Anthony, che segna un paio di jumper vintage in turnaround. THT e Reaves – tutto solo – ristabiliscono le distanze e provocano l’ira di coach Rick Carlisle, che chiama due timeout in 81″. I padroni di casa sprecano un paio di possessi e vedono il proprio vantaggio eroso dai layup di Brissett e Caris LeVert: 80-76 all’ultimo mini-break.

4️⃣ LeVert schianta i Lakers

L’ultimo quarto si apre con il pareggio di Indiana, generato dalla tripla di Holiday e un and-one di LeVert. Talen Horton-Tucker guida l’attacco di L.A. e, dopo aver alzato degli alley-oop chiusi dalle schiacciate di James e Monk, segna in penetrazione. LeBron e Russ non segnano più e i Pacers scappano via con Caris LeVert, che segna due triple e in transizione. 87-95 con 6:53 sul cronometro.

I Lakers fermano il parziale degli avversari con la tripla di Westbrook e un paio di canestri di Horton-Tucker, ma concedono due pesanti seconde chance a Sabonis e LeVert. Poco dopo, con una scelta che farà discutere, Vogel richiama Russ in panchina sul 94-101 a 3:52 dalla sirena.

LeBron James, dopo aver catturato il rimbalzo numero diecimila della sua incredibile carriera, segna in transizione ma le rotazioni angelene sono lente e vengono punite dalle triple di Domantas Sabonis e dello scatenato Caris. Gli isolamenti del prodotto dell’Università del Michigan sono un rebus irrisolvibile per i Lakers e il numero 22 segna i canestri che chiudono la gara, anche perché James e Melo non trovano più il canestro.

Lo spaesamento e la goffaggine di Melo contro un avversario “on fire!” sono la sintesi della confusionaria stagione dei Lakers. Un uomo sbagliato, nel posto sbagliato, nel momento sbagliato.

Lo show di LeVert (22 punti con 9/10 dal campo e 3/3 dall’arco nei dodici minuti finali) decide la gara. Gli ultimi punti di THT e James servono solo per fissare il punteggio finale: 104-111 per i Pacers, che in stagione avevano vinto solo 3 delle 20 gare in trasferta giocate.

^Back to Top

📊 Stats & Box Score

James chiude con 30 punti (11/22 dal campo, 3/7 dall’arco e 5/7 dalla lunetta), 12 rimbalzi, 5 assist, 3 perse e 2 recuperi in oltre 37 minuti chiusi con l’eloquente -20 di Plus/Minus. Male anche Westbrook, autore di 14 punti (5/17 al tiro con 4/6 da tre), 2 rimbalzi, 3 assist, 1 recupero e 1 persa. Howard (5+7 con 2 stoppate) forse avrebbe meritato più minuti, male Ariza (2 rimbalzi, 2 stocks e 4 errori dal campo) e Bradley (5 punti con 2/6 al tiro).

Dalla panca bene THT (20+2+7 con 9/14 al tiro) e Reaves (5+4+2 con 1/5 al tiro), mentre Johnson (4+2+2) è meno incisivo rispetto all’ultima gara. Monk (10+1+2 con 4/6 dal campo) sembra meno coinvolto, mentre Melo (14+7) è impreciso dall’arco (0/5). DNP per Bazemore, Ellington e Jordan.

Il top scorer dei Pacers è LeVert (30+8+2 con 12/16 al tiro). In doppia cifra anche Sabonis (20+12+10), Brogdon (19+4+6), Holiday (11+1+3) e Duarte (11+5+3 con 4/13 dal campo). Per Craig 5 punti (1/7 da tre), 13 rimbalzi di cui 4 in attacco e 2 stoppate.

Box Score at NBA.com

^Back to Top

🏆 Lakers vs Pacers: Fan Survey

^Back to Top

🚦 Key Takeaways

Leggi l’analisi degli aspetti positivi e negativi della partita della crypto.com Arena:

🗨️ Post Game Quotes

«Non penso che abbiamo giocato male stasera, credo che nell’ultimo quarto un ragazzo è andato “on fire” ed ha distrutto il nostro game plan.»

«Il coaching staff non ha colpe, è stato grande. Ci ha messo nelle condizioni di poter vincere e noi avremmo dovuto fare meglio.»

«Russ era sorpreso per non aver giocato gli ultimi minuti? Ma lo avete seguito nel corso della sua carriera?»

LeBron James

«LeVert è un tipo di giocatore che quando entra in ritmo è molto efficiente e nell’ultimo quarto ha girato la gara. Frank? Non era lui sul parquet, siamo noi che dobbiamo scendere in campo e vincere.»

«Westbrook in panca nel crunch time? È stato un aggiustamento, sono sicuro che ha compreso. Io ero con loro e non penso ci sia nulla di personale.»

Carmelo Anthony

«I rumor su Vogel? Se volete farmi delle domande differenti da quelle che implicano gettare del fango su qualcuno, risponderò con piacere. Altrimenti vado che devo andare a vedere Scream con mia moglie.»

LeBron James

Russell Westbrook ha lasciato la crypto.com Arena senza parlare con i media, mentre le dichiarazioni complete di Frank Vogel sono disponibili a questo link:

^Back to Top

📺 Lakers vs Pacers: Highlights

^Back to Top

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte – alle 1:00 italiane – tra Venerdì 21 e Sabato 22 Gennaio per affrontare gli Orlando Magic all’Amway Center.

^Back to Top


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, l’unico podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:

Potrebbe interessarti:

Mamba Moments:

Categories:

Our Podcast
Most Recent