In copertina: Frank Vogel (NBA.com)

In vista del serrato finale di stagione – nove gare in tredici giorni con due back-to-back – i Los Angeles Lakers sfruttano l’ultimo mini-break dell’anno per tornare in palestra. Californiani, dunque, impegnati in una doppia sessione: Venerdì allenamento a tutto campo, Sabato rifinitura senza esercizi con contatto.

Al termine della prima seduta, coach Frank Vogel ha parlato con i media, fornendo in primis aggiornamenti sulle condizioni di salute dei gialloviola infortunati o acciaccati.

Secondo Dave McMenamin di ESPN, Anthony Davis potrebbe rientrare nella prima settimana di Aprile, ma al momento The Brow si è visto solo in qualche esercizio di tiro in alcuni pre-partita.

«Anthony Davis non è stato ancora autorizzato a partecipare agli allenamenti.»

«Kendrick Nunn non ha fatto nulla, mentre abbiamo preferito non affaticare LeBron e Talen.»

L’allenatore angeleno conta di poter schierare James e Talen Horton-Tucker nella gara contro New Orleans:

«Sono considerati day-to-day, ma spero di poter disporre di entrambi domenica. Comunque tutti e due verrano rivalutati prima della partita.»

Poiché l’oggetto misterioso Kendrick Nunn non sembra vicino al rientro, al coach viene chiesto come mai lo status dell’ex Miami non viene aggiornato a “fuori per la stagione”.

«Questa è una buona domanda. Non ho avuto aggiornamenti sulla sua condizione, ad eccezione del fatto che sta lavorando. Non so quando è prevista la prossima risonanza magnetica, Kendrick si sta allenando sodo e ci sono stati dei miglioramenti, ma non sufficienti per potersi allenare con noi.»

Frank Vogel poi ha parlato della stagione di LeBron James:

«Ogni volta che si parla di MVP merita di essere preso in considerazione. Conosco bene le dinamiche del voto, le squadre che hanno i miglior record della NBA sono quelle da cui solitamente si sceglie il miglior giocatore della regular season. Mi rendo conto che il nostro record lo danneggerà.»

«Ma nessuno può venirmi a dire che quest’anno c’è stato un giocatore che ha avuto una stagione migliore di LeBron James.»

L’allenatore dei Lakers ha poi parlato del discreto momento della squadra, capace di vincere a Toronto e Cleveland prima di giocare una buona gara – senza James – contro Philadelphia.

«Abbiamo cambiato e migliorato le nostre spaziature, soprattutto in post. Questo ha consentito a LeBron, Russ e Melo di attaccare meglio il pitturato. Sono convinto che potremo fare un ottimo finale di stagione.»

Una serie di partite in cui anche il discusso Russell Westbrook è sembrato in grado di poter contribuire positivamente alle fortune della squadra.

«Il gioco di Russ è migliorato nelle ultime settimane, finalmente è riuscito a trovare il suo ritmo.»

«Adoro lo spirito competitivo e la voglia di lottare che lui e tutti i ragazzi hanno mostrato nelle ultime gare.»

Basterà per agguantare la nona posizione e giocare il primo match del Play-In con il fattore campo a favore? Contro i Pelicans avremo la prima risposta.

Ascolta le parole di Frank Vogel:



Leggi anche:

C’è solo un Capitano, anzi due.

Categories:

Our Podcast
Most Recent