In copertina: Trevor Ariza, Kendrick Nunn, Schuyler Rimmer and Jordan Ott (Adam Pantozzi and David Dow, NBAE via Getty Images)

Il vortice dei rumor NBA, in vista della notte del draft e della free agency, inizia a prendere forma. Tra notizie inverosimili e fantasiose, per i Los Angeles Lakers arriva una prima – scontata – conferma. Inoltre, con l’innesto di altro ex Bucks, continua a delinearsi il coaching staff gialloviola per la prossima stagione.

💵 Kendrick Nunn

Secondo Dave McMenamin di ESPN, Kendrick Nunn eserciterà la player option. Non che ci fossero dubbi in merito, poiché lo stesso Nunn lo aveva confermato durante le exit interviews. Kendrick diventa così il quinto membro del roster gialloviola con un contratto interamente garantito per la prossima stagione.

Nella scorsa stagione l’ex Heat non ha giocato neppure un minuto di regular season, a causa di un infortunio al ginocchio dal quale non ha mai recuperato. Considerata la giovane età (27 anni a breve) e il contratto poco oneroso, Nunn potrebbe essere tra i pochi asset interessanti a disposizione dei Lakers.

📺 Schuyler Rimmer

Oltre al roster, i Lakers devono assemblare quasi ex novo lo staff a disposizione del nuovo allenatore Darvin Ham. Secondo Jim Owczarski del Milwaukee Journal Sentinel, Schuyler Rimmer ha annunciato l’intenzione di trasferirsi dal Wisconsin alla California.

Rimmer, concluso il quadriennio NCAA con le Università di Stanford prima e Florida poi, ha immediatamente intrapreso la carriera di assistente allenatore. Dopo una stagione con gli Hawks come video coordinator, si è trasferito ai Bucks al seguito di coach Mike Budenholzer.

Schuyler poi è stato promosso a player development coach, lavorando – forte dei 208 cm di altezza – con Giannis Antetokounmpo.

Giannis Antetokounmpo and Schuyler Rimmer (Lou Saldivar, Milwaukee Journal Sentinel)

🏀 Jordan Ott

Facendo seguito alle indiscrezioni dei giorni scorsi, nella notte poi Adrian Wojnarowski di ESPN ha confermato l’arrivo di Jordan Ott. L’ex offensive coordinator dei Nets occuperà il terzo e ultimo slot disponibile tra gli assistenti che affiancheranno in prima linea Darvin Ham.

Ott si aggiunge all’associate head coach Chris Jent e al confermato Phil Handy. Nel corso della sua presentazione ai media, Ham ha dichiarato che il suo staff sarebbe stato composto da assistenti in grado di ricoprire più ruoli.

Prima di affiancare Steve Nash, Ott ha lavorato per cinque anni come video coordinator sotto Tom Izzo a Michigan State. Da 2013 ha ricoperto lo stesso ruolo con gli Hawks, prima di essere promosso al ruolo di assistente vero e proprio. Negli anni ad Atlanta ha conseguito la laurea e un master in sports management.



Leggi anche:

NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent