In copertina: LeBron James and Kyrie Irving (Jesse D. Garrabrant, NBAE via Getty Images)

Citando il Bardo dell’Avon, «Much Ado About Nothing». Tra i tanti rumor che avvicinano ogni superstar ai Los Angeles Lakers, il più suggestivo ed intrigante era sicuramente quello relativo al possibile arrivo nella Città degli Angeli di Kyrie Irving.

Dopo una settimana di calma apparente, il susseguirsi di indiscrezioni ha acceso la fantasia di tifosi e addetti ai lavori. Una volta raggiunta il picco dell’entusiasmo, l’epilogo più ovvio ha riportato tutti con i piedi per terra.

👨🏿‍🦳 Kyrie Irving’s Drama

Tutto è iniziato con il report di The Athletic, nel quale Joe Vardon – citando fonti vicine ai diritti interessati – ha confermato la volontà di Irving di approdare ai Lakers, escludendo le altre destinazioni citate nei giorni precedenti. Inoltre, l’insider ha confermato l’apertura di LeBron James alla reunion con l’ex compagno.

A confermarlo poi è arrivato Kristian Winfield del New York Daily News, secondo cui i Brooklyn Nets avrebbero dato il permessi agli agenti di Kyrie di provare ad imbastire una sign-and-trade con le squadre interessate. Tuttavia, per Winfield il ricongiungimento tra Kevin Durant e Russell Westbrook sarebbe stato praticamente da escludere.

A gettare benzina sul fuoco sono stati i tweet di Adrian Wojnarowski di ESPN e Jake Fischer di Bleacher Report. Il primo ha chiarito i termini economici di un’eventuale arrivo di Irving ai Lakers da free agent, mentre il secondo lo ha descritto come possibile anziché ipotetico.

Woj poi, intervenendo su SportsCenter, ha confermato il disinteresse dei Nets per la trade centrata su Westbrook proposta dai Lakers.

In tarda serata tocca a Shams Charania riportare la volontà di Kyrie Irving di esercitare la player option da 37 milioni di dollari per la prossima stagione.

L’insider di The Atletic e Stadium ha riportato anche le criptiche dichiarazioni con cui Uncle Drew ha annunciato la sua decisione.

«Le persone normali sono quelle che fanno funzionare il mondo, ma sono quelli che osano essere diversi a guidarci verso il futuro. Ho deciso di esercitare l’opzione, ci vediamo in autunno.»

In un secondo report, Charania ha svelato che i Lakers avrebbero acquisito Irving solo firmandolo come free agent, poiché imbastire una trade avrebbe richiesto un esborso elevato in termini di scelte da cedere.

⁉️ It’s Over?

Storia chiusa quindi? Apparentemente si. Anche se Brian Windhorst di ESPN, nel corso dell’ultima puntata del suo podcast, ha commentato così la vicenda:

«Conosco delle persone nella NBA, figure di alto livello, che ritengono che la storia non sia giunta al termine. Lasciatemi solo dire che l’interesse tra Irving e i Lakers era reciproco.»

Leggi anche:

News, Analisi, Game Recap & Preview, Podcast settimanale e Storytelling sui Los Angeles Lakers. Il sito di riferimento del mondo GialloViola! Once Purple & Gold... Forever Purple & Gold!

Categories:

Our Podcast
Most Recent