Reduci dalla rimonta subita dai Kings, i Los Angeles Lakers 💜💛 sbarcano a Las Vegas per affrontare i Phoenix Suns nella seconda gara di preseason.

I gialloviola sono privi di Anthony Davis (schiena), Dennis Schröder (indisponibile), Lonnie Walker IV (caviglia sinistra) e Troy Brown Jr. (schiena); per cui Ham rivoluziona lo starting five schierando Westbrook, Beverley, Reaves, James e Gabriel. Coach Monty Williams replica con Paul, Booker, Bridges, Johnson ed Ayton.

🏀 Lakers vs Suns: Game Recap

L’inizio di gara dei californiani è ottimo: Russell Westbrook spinge la transizione e segna da tre, James realizza le prime quattro conclusioni tentate. LeBron è presente anche in difesa e cancella al ferro un layup di Bridges. A dirigere le operazioni, il ritrovato Reaves.

Grazie all’ottimo effort nella propria metà campo e alla scarsa vena dei Suns – a segno coi soli Paul e Devin Booker – i Lakers allungano. La second unit losangelina (Russ, Nunn, Swider, JTA e Jones) continua a mantenere il ritmo elevato, tuttavia si dimostra leggera sotto canestro e concede sei rimbalzi offensivi. Jock Landale segna due volte per il 35-28 di fine primo quarto.

In attacco i gialloviola si muovono bene senza palla e l’esecuzione offensiva ne beneficia. Austin Reaves – dopo aver stoppato CP3 – cattura un rimbalzo offensivo ed arma LeBron James sul perimetro, che si ripete sul possesso successivo.

I Suns – costretti a fare a meno di Cam Johnson e Cameron Payne – si schierano ancora a zona e provano a ridurre le distanze con Booker e Chris Paul. Il rientro degli ariżonési è agevolato dal brutto stint di Westbrook, confusionario e improduttivo.

I Lakers ritrovano ritmo con la Small ‘Bron Five, guidata dal quattro volte MVP come unico lungo. Cinque punti di Juan Toscano-Anderson – bravo a resistere alle provocazioni di CP3 – e una serie di liberi consentono agli angeleni di chiudere il primo tempo avanti 69-62.

⬇️ I veterani dei Suns rimontano i giovani Lakers

Coach Darvin Ham riparte con gli starter ad eccezione di James, sostituito da Cole Swider. Dopo pochi minuti, anche Westbrook e Patrick Beverley raggiungono il compagno in panchina. I titolari dei Suns restano in campo, ma l’inedita second unit (Nunn, Bacon, Christie, Swider e Jones) dei Lakers raggiunge il massimo vantaggio (+13) per la gioia di Booker e Paul.

Il terzo quarto si trasforma in un duello tra Kendrick Nunn e Landry Shamet – 25 punti complessivi nella frazione – mentre Torrey Craig domina a rimbalzo offensivo. 95-91 all’ultimo mini-break.

Phoenix torna sotto con tre canestri dalla lunga distanza, mentre L.A. spreca qualche pallone con Scotty Pippen Jr. e Reaves. Con il solo Austin a fare da playmaker, l’attacco dei Lakers è stagnante e consente ai Suns di allungare sul +5.

I californiani si sbloccano con Dwayne Bacon, ma i ragazzi di Williams controllano affidandosi all’esperienza di Dario Saric. 115-119 il punteggio finale, per i Lakers arriva la decima sconfitta consecutiva contro i Suns tra playoff, preseason e regular season.

^Back to Top

📊 Stats & Box Score

James mette a referto 23 punti (8/11 dal campo, 3/6 dall’arco e 4/5 dalla lunetta), 3 rimbalzi e 4 assist in poco più di 17 minuti di gioco. Venti minuti in campo Westbrook (12+6+3 con 4/12 al tiro e 4 turnover) e Beverley (8+4+2 con 2/5 da tre). Buona prova per Reaves (6+7+9 con 5 stocks), discreto Gabriel (6 punti con 4/6 ai liberi).

Dalla panca bene Nunn (21+3+2 con 4 triple), JTA (8+4) e Bacon (11+2+1). Appaiono ancora spaesati i lunghi Jones e Bryant, mentre sparano a salve Swider, Ryan, Pippen Jr. e Christie.

Il top scorer dei Suns è Booker (22+3+1 con 7/20 dal campo). In doppia cifra anche Paul (13+4+10), Lee (11+6), Shamet (21 con 5/7 da tre), Landale (14+7+2) e Saric (12+4). Ayton chiude con 7 punti con 3/12 al tiro, 8 rimbalzi, 2 recuperi e 1 stoppata.

Box Score at NBA.com

^Back to Top

📺 Lakers vs Suns: Highlights

🗨️ Post Game Quotes

«Davis aveva un piccolo dolore nella parte bassa della schiena. La stagione sarà una maratona e ci occorre averlo in salute. È una semplice precauzione. AD, James e Westbrook non giocheranno domani, anche Beverley potrebbe riposare.»

«Ho apprezzato l’energia, l’effort e l’esecuzione dei titolari e della second unit. Ho notato dei progressi, un buon livello di competizione e i ragazzi stanno imparando in fretta il sistema che vogliamo impiantare.»

«Reaves è come un coltellino svizzero. È stato presente su entrambi i lati del campo, ha intercettato palloni e lanciato il contropiede. Sarà un elemento prezioso per noi.»

Darvin Ham

«Victor Wembanyama è molto di più di un unicorno, è un alieno. Non ho mai visto nessun giocatore così alto essere così fluido ed elegante come lui. Sicuramente sarà un talento generazionale

«Penso che stasera abbiamo fatto un altro passo in avanti. È sempre positivo calcare il campo insieme ad Austin, io lo amo. È freddo in tutto quello che fa, dal basketball al golf. Sarò un suo fan per tutta la sua carriera.»

«Vorrei diventare l’owner di una franchigia a Las Vegas se e quando la lega deciderà di espandersi. Voglio una squadra qui Adam (Silver), grazie.»

LeBron James

«Sono stato lontano dal campo per tanto tempo, mi sento bene e credo di averlo mostrato nel terzo quarto. Col passare delle partite le mie gambe stanno sempre meglio.»

Kendrick Nunn

^Back to Top

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte – alle 4:00 italiane – tra Giovedì 6 e Venerdì 7 Ottobre per affrontare i Minnesota Timberwovles alla T-Mobile Arena di Las Vegas.

^Back to Top


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


Categories:

Our Podcast
Most Recent