In copertina: Russell Westbrook (Abbie Parr, Associated Press)

Non c’è fine al terrificante inizio di stagione gialloviola. A Minneapolis, i Los Angeles Lakers subiscono la quinta sconfitta in altrettante partite, e gli umori sono sempre più cupi, anche nel post-partita.

Leggi anche:

😕 James: «L’attacco ci sta penalizzando»

Nonostante la miglior prestazione stagionale dall’arco (9/29, 31%), i Lakers hanno avuto un passaggio a vuoto offensivo nel quarto quarto, fatale per le sorti dell’incontro. L’analisi di LeBron James:

«Dobbiamo provare a fare meglio e giocare un basket vincente. L’attacco ci sta penalizzando, mentre in difesa abbiamo giocato una buona partita e questo ci ha dato po’ di possibilità che non abbiamo sfruttato. Dobbiamo continuare ad insistere.»

Alla prima domanda sulla buona prestazione di Westbrook dalla panchina (18 punti, 8 rimbalzi e 3 assist), Il quattro volte MVP risponde con un laconico e poco convinto: «Yeah, it was great», sollecitato, James “argomenta” così:

«È stato fantastico, ci ha dato una grande energia, ha giocato una grande partita.»

In ultimo, rispondendo alle domande sull’assenza di Anthony Davis, LeBron ritiene che AD:

«Deve fare ciò che è meglio per il suo corpo e la sua mente. Se la mente crolla, crollerà tutto il resto. Deve avere fiducia in sé stesso. Lui vuole giocare tutte le partite, vuole uscire da tutto questo per il bene della squadra, ma gli anni scorsi ha subito molti colpi. Deve avere fiducia in sé stesso e nello staff, senza mettere in pericolo il suo corpo.»

😰 Ham: «Troppe palle perse»

Nell’analisi della sconfitta, coach Darvin Ham evidenzia subito ciò che secondo lui ha penalizzato maggiormente la squadra:

«La statistica più lampante sono le palle perse. Ventidue perse che hanno generato venticinque punti per gli avversari, con questi numeri è veramente difficile vincere in questa Lega. Dobbiamo lavorare meglio sui possessi. Se si è frustrati si tratta male la palla.»

Alla (ovvia) domanda sulla prestazione di Westbrook in uscita dalla panchina, Ham risponde così:

«Mi devo togliere il cappello. È uscito dalla panchina e ha mostrato che tipo di impatto può avere in questo ruolo. Ha guidato la nostra second unit non in maniera conservativa, ma facendole fare un salto di qualità. È stato fantastico, e non vedo l’ora di riavere tutti sani (cita Davis e Schröder) per avere più opzioni nelle rotazioni.»

Incalzato sull’impatto di Russ e sulla buona chiusura del secondo quarto in coppia con LeBron in un quintetto small, Ham ritiene che:

«Questa lineup, con LeBron da “cinque”, la terrò in grande considerazione.»

😎 Westbrook: «Disposto a tutto per la squadra»

Alla domanda riguardante la sua partenza dalla panchina, il numero 0 dei Lakers risponde così:

«Sono disposto a tutto per il bene della squadra. Ho sacrificato tutto ciò che era necessario sacrificare e accetto qualsiasi cosa l’allenatore voglia da me. La mia mentalità non cambia, cambia solo la mia preparazione.»

Allo stesso tempo Russell Westbrook ribadisce quanto questo sia però difficile per lui:

«La scorsa stagione ho fatto dei sacrifici. Quest’anno mi sto sacrificando di più e continuiamo a perdere. È dura.»

Le dichiarazioni su Anthony Davis sono una copia carbone di quelle di LeBron, sintomo che evidentemente l’intero gruppo supporta AD in quello che deve essere un momento non semplice (anche mentalmente) per il nativo di Chicago:

«AD si deve prendere cura del suo corpo, che è la cosa più importante. Deve inoltre assicurarsi che la sua mente sia a posto, perché questo è l’aspetto più importante di ogni infortunio. Quando tornerà saremo pronti.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo – alle 2:30 italiane – nella notte tra Domenica 30 e Lunedì 31 Ottobre per affrontare i Denver Nuggets alla crypto.com Arena.


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


 | Website

Classe 1993, giusto in tempo per vedere i Lakers di Shaq e Kobe. Da lì nasce un amore incrollabile per l’NBA e i Gialloviola. Lavoro, studio e scrivo. Nel tempo libero cerco di capire cosa sia passato nella testa di Ron prima di prendere QUEL tiro.

Categories:

Our Podcast
Most Recent