In copertina: LeBron James (Keith Birmingham, Pasadena Star-News, SCNG)

Nel corso dell’allenamento del giovedì, coach Darvin Ham ha comunicato ai media l’esito della risonanza magnetica cui è stato sottoposto LeBron James. L’esame strumentale ha evidenziato uno stiramento all’adduttore della coscia sinistra.

🩹 LeBron James out contro i Kings

Sospiro di sollievo per i Los Angeles Lakers, che temevano un infortunio più grave per il quattro volte MVP, costretto a lasciare il campo nei minuti finali della gara contro gli LA Clippers.

«Sono sicuro che sia davvero doloroso. Che sia in dubbio, day-to-day o qualunque cosa… Sono solo felice che non ci siano lesioni.»

Darvin Ham

Al termine dell’allenamento, i californiani hanno ufficializzato l’indisponibilità di James per la gara di questa notte contro i Kings. Con tutta probabilità LeBron salterà anche la prossima partita contro i Nets, per poter rientrare contro i Pistons il 18 Novembre a nove giorni dall’infortunio.

Prima del match perso contro i velieri, Ham aveva comunicato che Dennis Schröder e Thomas Bryant sono stati sottoposti ad una visita di controllo ed entrambi sono ancora lontani dal rientro. I due sono stati operati al pollice poco prima dell’inizio della stagione. Nessun aggiornamento, invece, sulle condizioni di Cole Swider.

💪 I workout con Wieskamp e Snell

Considerate la cronica carenza di materiale umano presentabile nel reparto ali e le frequenti assenze di Anthony Davis e LeBron James, i Lakers stanno sondando il mercato dei free agent. Secondo Shams Charania, nei giorni scorsi i losangelini hanno effettuato dei provini con Joe Wieskamp e Tony Snell.

Wieskamp (198 cm) teoricamente sarebbe un discreto tiratore – 41.2% nel triennio all’Università dell’Iowa – ma nelle 29 gare giocate nel 2021/22 con gli Spurs ha segnato solo 14 delle 43 triple tentate. Snell (198 cm) ha girato sei squadre in nove anni e gode di una reputazione come buon difensore. In carriera, il nativo di Los Angeles ha tentato 3.1 tiri da tre a partita, convertendoli con il 39.4%.

Il mese scorso, sempre secondo l’insider di The Athletic, il front office dei Lakers ha avuto un meeting e svolto un workout con Moe Harkless. L’ala (201 cm) uscita dalla St. John’s University nei dieci anni anni trascorsi in NBA ha tirato con il 32.0% dalla lunga distanza. Percentuale scesa al 29.2% nelle ultie due stagioni spese con Heat e Rockets.

Nessuno degli atleti sopracitati svolterebbe la stagione dei Lakers, ma incrementerebbe il materiale umano a disposizione di Ham. Tuttavia, l’eventuale firma di un free agent costringerebbe i californiani a tagliare uno dei contratti non garantiti: Austin Reaves, Wenyen Gabriel e Matt Ryan.

 | Website

News, Analisi, Game Recap & Preview, Podcast settimanale e Storytelling sui Los Angeles Lakers. Il sito di riferimento del mondo GialloViola! Once Purple & Gold... Forever Purple & Gold!

Categories:

Our Podcast
Most Recent