Game 17: San Antonio Spurs vs Los Angeles Lakers. In copertina: LeBron James and Jeremy Sochan (Darren Abate, AP Photo)

Reduci dalla sconfitta contro i Suns in Arizona, i Los Angeles Lakers 💜💛 (5-11) approdano in Texas per affrontare i San Antonio Spurs, già battuti la settimana scorsa in California.

I gialloviola recuperano James, JTA e Christie, mentre sono ancora privi dello squalificato Patrick Beverley e di Cole Swider; i padroni di casa non dispongono di Doug McDermott e Josh Richardson. Ham vara l’inedito starting five composto da Schröder, Walker IV, Brown Jr., LBJ e Davis; Popovich replica con Jones, Vassell, Sochan, Johnson e Poeltl

🏀 Spurs vs Lakers: Game Recap

In avvio entrambe le contendenti sono poco concentrate e commettono una serie di errori gratuiti. I texani non segnano praticamente mai e consentono ai californiani di allungare con cinque punti di Troy Brown Jr. San Antonio si sblocca con Johnson e Jakob Poeltl; i californiani replicano con l’ex Lonnie Walker IV e un alley-oop alzato dal neo-entrato Westbrook per Davis. Al momento, AD è poco incisivo a causa dei raddoppi sistematici dei ragazzi di Gregg Popovich. A metà quarto L.A. conduce 21-13.

Gli Spurs faticano in attacco e muovono il punteggio solo con Jeremy Sochan e Vassell, i Lakers alzano il ritmo e mantengono il controllo della gara con un paio di layup di SkyWalker e cinque punti di Kendrick Nunn. Il finale di quarto è confusionario, ma i gialloviola allungano grazie all’effort di Wenyen Gabriel, che assiste anche una schiacciata in transizione di Brodie. 33-21 dopo dodici minuti di gioco.

La seconda frazione si apre con le triple dei prodotti della St. Vincent-St. Mary High School, James e Malaki Branham. Poi la qualità della gara – già non eccelsa – cala vertiginosamente: LeBron, alla ricerca del ritmo partita, spreca diversa possessi. Dal canto loro gli speroni costruiscono qualcosa solo con giocate sporatiche di Sochan. 42-32 a sette minuti dall’intervallo lungo.

I rientri di Davis e Westbrook non sortiscono effetti, mentre la difesa a zona schierata da Darvin Ham viene facilmente bucata da Poeltl. Austin Reaves rimette in moto l’attacco dei Lakers con sei punti consecutivi, gli Spurs ci provano ma continuano ad essere freddissimi al tiro soprattutto da tre. I gialloviola così scappano via con l’intensità di Russell Westbrook, che spinge la transizione assistendo prima la tripla d Walker IV, poi i layup di James e Davis. Il primo tempo si chiude con L.A. avanti 59-41.

🆙 Gli Spurs ci provano, ma i Lakers controllano

Al rientro in campo i californiani cercano Davis e conservano il vantaggio con una tripla di Brown Jr. prima di sprecare una serie di possessi con Schröder e James. I texani faticano, ma giocano con più energia e grazie all’inconsistenza della difesa angelena riducono le distanze con i giochi da tre punti di Devin Vassell e Jones. 70-58 con 5:58 sul cronometro.

Westbrook rivitalizza l’attacco dei Lakers, ma gli Spurs ci credono e accorciano ancora con otto punti di Keldon Johnson e il lavoro sotto canestro di Poeltl. Ham abbassa il quintetto però l’inerzia resta nelle mani dei padroni di casa, che sfruttano l’improduttività e la minore taglia a rimbalzo dei losangelini. Esemplari le comode correzioni dopo i propri errori di Zach Collins e Vassell. 79-75 il punteggio all’ultimo mini-break, con L.A. capace di concedere ben 9 rimbalzi offensivi (11 Second Chance Points) nel terzo quarto.

L.A. riparte con una lineup più equilibrata e ritrova un minino di consistenza difensiva, mentre in attacco produce coi protagonisti delle ultime gare: Davis e Reaves. San Antonio si sblocca dall’arco con Isaiah Roby, poi spreca un paio di buone occasioni e consente a LeBron James e AD di segnare in transizione. Austin cattura un rimbalzo offensivo e consente a Dennis Schröder di segnare l’and-one del 95-80 a sei minuti dalla sirena.

Una tripla di Sochan ferma il parziale (14-2) dei Lakers, poi l’ultimo tentativo di rientrare degli Spurs si scontra contro Anthony Davis. Per The Brow duplice stoppata su Johnson, assist per l’affondata di James e un paio di canestri per chiudere la gara. Dopo una tripla di Tre Jones entrambi i coach svuotano le panchine. I canestri di Nunn, Langford e Bassey fissano il punteggio finale: 94-105. Al settimo tentativo, i Lakers conquistano il primo successo in trasferta della stagione.

^Back to Top

📊 Stats & Box Score

Davis chiude con 25 punti (10/13 al tiro e 5/7 ai liberi), 15 rimbalzi, 4 assist, 1 recupero, 3 stoppate e 3 perse in 35 minuti. James mette a referto 21 punti (8/17 dal campo con 1/4 dall’arco e 4/4 dalla lunetta), 8 rimbalzi, 5 assist, 3 recuperi, 1 stoppata e 9 turnover in poco più di 33 minuti sul parquet. Cala alla distanza Walker IV (18+2+2 con 3 steal e 4/9 da tre). Discreti Brown Jr. (10+4 con 4/5 al tiro) e Schröder (9+3+5 con 3/7 al tiro).

Meno di venti minuti per Westbrook (3+4+7 con 1/7 dal campo, 2 recuperi e 3 perse), contro i quasi trenta di Reaves (8+6+2 con 2 TO e 3/8 al tiro). Gabriel (2+6+2) porta energia, mentre Nunn (9+1+1 con 1/5 da tre) continua a sparacchiare. Garbage per Christie e JTA, DNP per Bryant, Jones e Ryan.

Il top scorer degli Spurs è Jones: 19 punti, 2 rimbalzi e 5 assist. In doppia cifra anche Vassell (18+6+3 con 7/22 dal campo e sei triple sbagliate), Johnson (15+9+2 con 6/23 al tiro e 1/8 da tre), Sochan (13+9+5 con 4 recuperi) e Poeltl (10+8+4). L’unico a fornire un minimo contributo dalla panca texana è Collins: 4 punti, 7 rimbalzi e 2 stocks.

Box Score at NBA.com

^Back to Top

📺 Spurs vs Lakers: Highlights

🗨️ Post Game Quotes

Leggi le dichiarazioni dei protagonisti della gara tra Spurs e Lakers:

🚦 Plus & Minus

Leggi l’analisi degli aspetti positivi e negativi della partita del AT&T Center:

^Back to Top

🏆 Spurs vs Lakers: Fan Survey

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte – alle 2:00 italiane – tra Sabato 26 e Domenica 27 Novembre per affrontare i San Antonio Spurs allo AT&T Center.

^Back to Top


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent