Game 48: Los Angeles Lakers vs LA Clippers. In copertina: LeBron James (Adam Pantozzi, NBAE via Getty Images)

Reduci dalle belle vittorie contro Grizzlies e Trail Blazers, i Los Angeles Lakers 💜💛 (22-25) affrontano per la terza volta gli LA Clippers (25-24), già vincitori nelle sfide di ottobre e novembre.

I gialloviola sono privi di Anthony Davis, Austin Reaves, Lonnie Walker IV e dell’ultimo arrivato Rui Hachimura. I velieri non dispongono di John Wall e Luke Kennard. Ham conferma lo starting five composto da Schröder, Beverley, Brown Jr., James e Bryant; Lue replica con Mann, George, Leonard, Morris Sr. e Zubac

🏀 Lakers vs Clippers: Game Recap

La squadra di Lue parte fortissimo: Leonard sfrutta il mismatch su Beverley, Morris Sr. e George colpiscono col jumper. James e Bryant sbagliano, così Darvin Ham è costretto al timeout dopo appena due minuti. Un and-one di LeBron sblocca i padroni di casa, ma Paul George è on fire e segna altri sette punti prima di rispondere alle triple di LBJ e Pat Bev. I gialloviola riescono ad aumentare il ritmo, costringono all’errore gli avversari ed accorciano con le giocate di Dennis Schröder: 17-20 con 4:42 sul cronometro.

I Lakers raddoppiano Leonard, ma il movimento avviato dall’ala dei Clippers genera i canestri da tre di Morris Sr. e Robert Covington. Westbrook prova ad incidere ma è confusionario, mentre Wenyen Gabriel si fa sentire a rimbalzo offensivo ma è impreciso dalla lunetta. Dopo quelle di Powell e Jackson, sulla sirena arriva anche la tripla di Terance Mann per il 30-37 dopo dodici minuti di gioco.

James prova a scuotere i suoi con un and-one e un canestro da tre, ma Beverley pasticcia mentre Westbrook viene stoppato un paio di volte. Reggie Jackson e compagni continuano a segnare da tre (8 triple consecutive) e provano a scappare via. Schröder e Thomas Bryant mantengono aperta la gara: 44-56 a 5:44 dall’intervallo lungo.

I Lakers si schierano a zona, nel tentativo di mettere fuori ritmo i tiratori Clippers, ma la scelta non paga poiché la difesa è subito bucata da Jackson e Powell. James è l’unico in grado di produrre e segna altre due volte da tre, ma arriva immediata la risposta dello scatenato Norman Powell: 54-77 a metà gara.

Per la squadra di Ham otto conclusioni dal campo in più, ma otto canestri in meno. Ad eccezione di LeBron (4/6), i tiratori Lakers combinano 3/15 dall’arco contro il 15/23 dei Clippers. In stagione la squadra di Lue segna 12.4 triple a partita, convertite con il 37.2%. Se aggiungiamo anche i sette liberi falliti da Westbrook e Gabriel…

🔄 I Clippers respingono l’assalto del Prescelto

Cinque punti a testa della coppia James & Bryant riduce il passivo, ma i gialloviola concedono troppe seconde chance, convertite da Leonard e George. LeBron non demorde e manda a bersaglio altre due triple oltre ad assistere Troy Brown Jr. e Gabriel: 74-88 a metà terzo quarto.

LBJ e Brodie provano ad alzare l’intensità difensiva, ma con l’uscita del quattro volte MVP la qualità dell’attacco crolla drasticamente con Westbrook incapace di trovare il fondo della retina. I Clippers controllano con Kawhi Leonard e Powell, i Lakers muovono il punteggio con la tripla di Brown Jr.: 83-98 all’ultimo mini-break.

Tyronn Lue prova a confondere l’attacco di Ham proponendo difese differenti, poi i canestri di Ivica Zubac e Jackson sembrano chiudere la gara. Ma LeBron James non è d’accordo e ancora una volta è l’ultimo a mollare. Il quattro volte MVP colpisce due volte da tre, poi – dopo una tripla di Bryant – schiaccia due volte in pochi secondi. Il Prescelto è scatenato e prima assiste l’and-one di Westbrook, poi segna per la nona volta (career-high) dalla lunga distanza per il 103-113 a 6:46 dalla sirena. Irreale.

I Lakers potrebbero accorciare ancora, ma Schröder e Westbrook sprecano un paio di possessi subito capitalizzati dai Clippers. Leonard completa un gioco da tre punti, poi in transizione schiaccia il +18. Tanto basta ad Ham, che a cinque minuti decide di svuotare la panca. Nel garbage time c’è glora per Max Christie, Covington, Mann e Juan Toscano-Anderson. La gara si chiude sul 115 a 133, i Lakers incassano la decima sconfitta consecutva contro i Clippers.

Back to Top

📊 Stats & Box Score

James chiude con 46 punti (16/29 dal campo con 9/14 dall’arco e 5/5 dalla lunetta), 8 rimbalzi, 7 assist, 2 recuperi e 1 stoppata in quasi 33 minuti di gioco. LeBron diventa il primo giocatore nella storia della NBA ad aver segnato almeno 40 punti contro tutte le trenta franchigie della lega. Le nove triple a segno, oltre ad essere il career-high, rappresentano il nuovo massimo segnato da un giocatore con almeno 35 anni.

In doppia cifra Westbrook (17+1+5 con 4/13 al tiro e 8/13 ai liberi) e Bryant (15+7 con 6/11 dal campo e 2/3 dall’arco). Poco incisivi Schröder (7+2 con 2 recuperi) e Brown Jr. (7+1+3), male Beverley (3+2+4 con 1/8 al tiro). A referto anche Gabriel (8+6), Christie (5+2) e JTA (4+1+1). Garbage per Pippen (3), Swider e Jones.

Il top scorer dei Clippers è George (27+9+4 con 4 turnover e 11/20 dal campo). In doppia cifra anche Leonard (25+9+3 con 11/16 al tiro), Powell (22+4+4 con 4/5 da tre), Jackson (19+3+5) e Mann (17+3+2). Zubac chiude con 6 punti e 8 rimbalzi, mentre Morris Sr. (5+1) non gioca nel secondo tempo.

Box Score at NBA.com

^Back to Top

📺 Lakers vs Clippers: Highlights

🗨️ Post Game Quotes

Leggi le dichiarazioni dei protagonisti della gara tra Lakers e Clippers:

🚦 Plus & Minus

Leggi l’analisi degli aspetti positivi e negativi della partita della crypto.com Arena:

^Back to Top

🏆 Lakers vs Clippers: Fan Survey

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:30 🇮🇹) tra Mercoledì 25 e Giovedì 26 Gennaio per affrontare i San Antonio Spurs alla crypto.com Arena.

^Back to Top


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent