In copertina: Rui Hachimura a colloquio con il GM Rob Pelinka e l’head coach Darvin Ham prima della gara tra Los Angeles Lakers e LA Clippers alla crypto.com Arena (Jayne Kamin-Oncea, USA TODAY Sports)

Qualche ora prima della gara tra Lakers e Clippers, il Vice President of Basketball Operations gialloviola Rob Pelinka ha presentato alla stampa Rui Hachimura. L’ala 24enne è arrivata a Los Angeles dai Washington Wizards in cambio di Kendrick Nunn e tre seconde scelte.

🗣 Rob Pelinka introduce Rui Hachimura

Il GM dei Lakers – alla prima apparizione pubblica dal Media Day di Settembre – svela di seguire il nativo di Toyama da diverso tempo:

«Mi ricordo di quando seguivamo Rui negli anni a Gonzaga, è un giocatore che abbiamo seguito nel corso di tutta la sua carriera in NBA. Sono orgoglioso di essere riuscito ad aggiungere un giocatore come lui, ha solo 24 anni e aggiunge profondità nel reparto ali.»

«È un 3-and-D talentuoso e, soprattutto, una persona con un forte carattere a cui interessa giocare a basket nel migliore dei modi. Atleti così prosperano nella nostra organizzazione.»

Hachimura esordirà questa notte contro gli Spurs e Pelinka spera che si ambienti in fretta:

«Ce lo auguriamo tutti, sia noi che Darvin. Dobbiamo essere competitivi tutte le sere e credo che Rui possa contribuire con il suo gioco. Poi far parte di un gruppo competitivo che gioca con aggressività e fisicità lo porterà ad un livello superiore.»

La trade è arrivata a sorpresa, poiché nessun insider l’aveva anticipata:

«I contatti erano in corso da una settimana, c’era l’oppurtunità di chiudere in fretta e l’abbiamo sfruttata. Il mercato è un po’ lento ma questo è il momento dell’anno, con la deadline che si avvicina, in cui stavamo setacciando la lega per cercare di migliorare il roster. Sento gli altri 29 GM ogni due o tre giorni, è una cosa che fanno tutti a questo punto dell’anno.»

Jovan Buha di The Athletic ha chiesto a Rob Pelinka se i Lakers intendono investire prima della deadline le prime scelte 2027 e 2029 per migliorare ulteriormente il roster:

«Penso che la discriminante sia vincere l’anello oppure no. Non ci sono vie di mezzo o crescite graduali. Quindi, mentre analizziamo le opportunità, dobbiamo farlo attraverso quella lente. E, come ho detto all’inizio della stagione, se ci sarà un’opportunità per arrivare fino in fondo e provare a vincere il titolo, non c’è nessuna risorsa che esiteremo ad investire.»

«Allo stesso tempo, la cosa meno saggia da fare sarebbe quella di sparare un colpo troppo presto e non avere gli asset a disposizione nel caso si presentasse un’occasione migliore più avanti.»

🇯🇵 Hachimura: «Sarà grandioso giocare per i Lakers»

L’ala giapponese è un grande fan di Kobe Bryant, per questo a Washington ha scelto il numero 8. A Los Angeles indosserà la canotta gialloviola numero 28, una combinazione che ricorda il suo compleanno (8 Febbraio) e onora il Black Mamba.

«Sono davvero emozionato per questa opportunità, certamente i Lakers sono una delle organizzazioni migliori. Sono così felice di far parte di questa famiglia e di essere tornato ad LA. È divertente il fatto che quando ai tempi del college venivo qui per le partite, scherzavo sul fatto che questa sarebbe stata la mia casa. È davvero forte che stia avvenendo davvero, quindi sì, sono felice ed emozionato.»

Con gli Wizards, Hachimura ha già giocato con tre membri del roster dei Lakers: Russell Westbrook, Troy Brown Jr. e Thomas Bryant

«Ho imparato tante cose da Westbrook quell’anno e mi ha aiutato molto per il mio gioco, quindi sono emozionato di poter giocare con dei ragazzi con cui ho già una buona chimica. Penso che sarà grandioso tornare a giocare con loro per i Lakers.»

Rui, nona scelta del Draft 2019, in carriera viaggia a 13 punti e 5.1 rimbalzi a partita, con il 47.9% dal campo e il 35.6% dall’arco.

«Penso di poter segnare da tre, tirare dal midrange e attaccare il pitturato. Anche nei movimenti senza palla e nei tagli mi sento a mio agio. Lotto a rimbalzo e posso spingere la transizione, credo che funzionerà.»

💬 Il commento di Darvin Ham

Nel pre-partita anche l’allenatore dei Lakers ha commentato l’arrivo di Hachimura. Darvin Ham è soddisfatto ed è convinto che giocare al fianco di LeBron James e Anthony Davis possa aiutare Rui a crescere ulteriormente:

«Sono super eccitato, sono sempre stato affascinato da lui. È un giocatore dalle molte sfaccettature, forte, atletico, giovane e talentuoso. Penso che ci darà molto.»

«Avremo maggiore presenza sul perimetro e può difendere giocatori in post. È in grado di segnare e ritengo possa inserirsi subito nel nostro sistema. Aggiungere un giocatore del suo talento è fantastico.»

Categories:

Our Podcast
Most Recent