Game 54: New Orleans Pelicans vs Los Angeles Lakers. In copertina: Anthony Davis (Andrew D. Bernstein, NBAE via Getty Images)

Il Grammy Road Trip dei Los Angeles Lakers 💜💛 (25-28) si chiude con il match contro i New Orleans Pelicans (26-27), già battuti in California con l’incredibile tripla realizzata da Matt Ryan. I losangelini, dopo i successi contro Knicks e Pacers, cercano la vittoria che gli consentirebbe di scavalcare proprio la squadra della Big Easy, reduce da dieci sconfitte consecutive.

I gialloviola sono privi di Austin Reaves, mentre Nola non dispone di Zion Williamson e Dyson Daniels. Ham conferma lo starting five composto da Schröder, Beverley, Hachimura, James e Davis; Green replica con McCollum, Jones, Murphy III, Ingram e Valanciunas.

🏀 Pelicans vs Lakers: Game Recap

Reduce dall’ottima prova contro Indiana, Patrick Beverley parte a mille: cinque punti a segno e la solita carica agonistica che costringe Ingram a due early fouls. New Orleans muove il punteggio con Jonas Valanciunas e McCollum, i losangelini conducono la gara con le chiusure al ferro di Davis, abile anche a servire Rui Hachimura nell’angolo: 17-13 dopo poco più di cinque minuti di gioco.

L’ingresso di Alvarado non scuote i padroni di casa e i Lakers provano ad allungare col duo AD & LBJ, ma i Pelicans restano in scia con i canestri dell’implacabile CJ McCollum (14 punti senza errori al tiro). Un paio di forzature di Westbrook generano le transizioni di Murphy III, mentre i canestri di Lonnie Walker IV tengono L.A. avanti: 32-30 a fine primo quarto.

NOLA trova il sorpasso grazie all’ex Larry Nance Jr., ma i gialloviola rispondono subito: LeBron e Russ segnano da tre, Brown Jr. realizza un paio di canestri. New Orleans si affida ad Ingram, autore di 9 punti consecutivi: 46-45 a sei minuti dall’intervallo lungo.

I Lakers sono precisi dall’arco e colpiscono con Westbrook e Brown Jr., i Pelicans resistono con le giocate degli ex Ingram (16 nella frazione) e Nance Jr. L’accelerata arriva nel finale con Dennis Schröder: il tedesco prima serve Davis, poi ruba un pallone dalle mani di B.I e assiste la schiacciata di James. Le triple di Larry e Dennis the Menace chiudono il tempo, con i californiani avanti 72-61.

🔄 I Lakers subiscono la rimonta dei Pelicans

I losangelini sprecano qualche possesso, ma riescono a muovere il punteggio con dei viaggi in lunetta e un paio di canestri a testa di James e Davis. La squadra di Willie Green fatica su entrambi i lati del campo, ma non molla e resta in scia con le triple di Murphy III e i jumper del solito Ingram. Anthony Davis colpisce anche dalla lunga distanza, per l’87-77 con 7:16 sul cronometro.

Al rientro dal timeout The Brow segna ancora da tre e raggiunge quota 30 punti, poi James schiaccia ancora in transizione. Ma i Lakers non riescono a scrollarsi di dosso i Pacers: Ingram assiste la tripla di Alvarado e la schiacciata di Valanciunas, poi segna tre canestri consecutivi. Westbrook imita l’ex Laker, armando Walker IV e Wenyen Gabriel. A meno di 3″ dalla sirena gli angeleni regalano l’ultimo possesso a Jose Alvarado, che segna la tripla del 106-103 e accende il pubblico di casa.

I ragazzi di Darvin Ham iniziano male l’ultima frazione, sparacchiando da tre e trovando la via del canestro col solo AD. New Orleans è in fiducia e dopo aver pareggiato con Alvarado piazza l’allungo con due triple di Trey Murphy III. Dall’angolo Troy Brown Jr. ferma il parziale (2-16) dei padroni di casa, poi ripete above the break riportando la gara in parità: 116-116 a sei minuti dalla sirena.

La gara resta equilibrata. Ingram e McCollum guidano i Pelicans, i Lakers resistono con LeBron James e qualche viaggio in lunetta. CJ segna da tre e nel possesso offensivo successivo catturano tre pesanti secondi chance, capitalizzate con i liberi di Ingram: 121-127 con 2:19 sul cronometro.

Beverley realizza un floater fortunoso, poi arriva il pullup dal mid-range di Brandon Ingram che decide la gara. I californiani riescono a costruire solo triple sbilenche e non muovo più il punteggio, ad eccezione di un layup di LBJ a babbo morto. Lakers sconfitti dai Pelicans per 126 a 131, il Play-In è sempre più lontano.

Back to Top

📊 Stats & Box Score

James chiude con 27 punti (10/22 dal campo con 1/7 dall’arco e 6/9 dalla lunetta), 9 rimbalzi, 6 assist e 2 perse in quasi 40 minuti di gioco. A LeBron mancano solo 36 punti per superare Kareem Abdul-Jabbar. Per Davis – scomparso nel finale – 34 punti (13/25 al tiro con 2/5 da tre e 6/7 ai liberi), 14 rimbalzi, 3 assist, 3 stocks e 3 turnover. Contribuiscono poco Beverley (7+2+4), Schröder (7+2+10) e Hachimura (8+5).

Westbrook mette a referto 15 punti (6/11 dal campo), 4 rimbalzi e 4 assist. In doppia cifra Brown Jr. (13+6 con 3/7 da tre) e Walker IV (11+1+2). Pochi minuti per Gabriel (2) e Bryant (2+1). DNP per Christie, Jones e Toscano-Anderson.

Il top scorer dei Pelicans e della gara è Ingram (35+5+4 con 15/28 dal campo e 3 perse). In doppia cifra anche McCollum (23+2+7), Murphy III (21+5 con 4/9 da tre), Valanciunas (18+14+5), Alvarado (18+4+2) e Nance Jr. (10+9+4).

Box Score at NBA.com

^Back to Top

📺 Pelicans vs Lakers: Highlights

🗨️ Post Game Quotes

Leggi le dichiarazioni dei protagonisti della gara tra Pelicans e Lakers:

🚦 Plus & Minus

Leggi l’analisi degli aspetti positivi e negativi della partita dello Smoothie King Center:

^Back to Top

🏆 Pelicans vs Lakers: Fan Survey

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:00 🇮🇹) tra Martedì 7 e Mercoledì 8 Febbraio per affrontare gli Oklahoma City Thunder alla crypto.com Arena.

^Back to Top


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent