Game 61: Dallas Mavericks vs Los Angeles Lakers. In copertina: Jarred Vanderbilt (LM Otero, AP Photo)

I Los Angeles Lakers 💜💛 (28-32) – reduci dal bel successo contro gli Warriors – sbarcano in Texas per affrontare i Dallas Mavericks (32-29) nel matinée domenicale.

I gialloviola non dispongono di D’Angelo Russell (distorsione alla caviglia), mentre i padroni di casa sono privi di Maxi Kleber e Davis Bertans. Ham sostituisce DLo con Schröder, in quintetto con Beasley, James, Vanderbilt e Davis; Kidd replica con Doncic, Irving, Holiday, Bullock e Powell.

🏀 Mavericks vs Lakers: Game Recap

Nei primi minuti della gara sono Davis e Luka Doncic a guidare i rispettivi attacchi: The Brow pesca Schröder e segna un paio di canestri, lo sloveno colpisce due volte da tre contro il braccio proteso di AD. La sfida poi vive una fase di stanca, i texani sprecano un paio di palloni mentre i californiani dominano a rimbalzo ma non segnano mai (3/13 al tiro): 8-9 dopo cinque minuti di gioco.

L’ingresso della second unit non sortisce effetti: i Lakers continuano a sbagliare e i Mavericks scappano via colpendo da tre con Doncic, Irving e Green. Gli angeleni sono in confusione e muovono il punteggio solo con Reaves e James, Dallas dilaga con i canestri da tre di Josh Green e Wood: 16-28 a fine primo quarto.

L.A. non sembra avere le armi per scalfire la non irresistibile difesa dei padroni di casa, che allungano ancora con i canestri di Kyrie Irving e le triple di Tim Hardaway Jr., obbligando Darvin Ham a fermare la gara. Il timeout non sortisce effetti: James segna a fatica un paio di layup, Christian Wood prima schiaccia poi colpisce da tre (10/17 di squadra) per il 21-48 a sette minuti dall’intervallo lungo.

Dopo quattordici errori, Troy Brown Jr. realizza la prima tripla dei Lakers, che insieme alle iniziative di Schröder impedisce ai Mavericks di chiudere la gara con THJ e l’ex Markieff Morris. Col rientro di Vanderbilt i californiani aumentano l’intensità su entrambi i lati del campo, Beasley e James non completano i giochi da tre punti, ma si riscattano poco dopo: LeBron cancella un layup di Irving, Malik Beasley segna la tripla del 47-61 a metà gara.

🔄 Mavericks annichiliti dai Lakers

Dallas rientra in campo intenzionata a ristabilire le distanze e ricomincia a colpire da tre con Reggie Bullock e Irving, i losangelini barcollano ma tengono il passo con le giocate di Davis. Col passare dei minuti l’energia di Jarred Vanderbilt sale esponenzialmente: deflection, rimbalzi e un paio di layup obbligano Jason Kidd al timeout: 61-72 con 7:37 sul cronometro.

La difesa gialloviola non concede più nulla: Vando recupera un pallone e schiaccia in transizione, Doncic viene stoppato da Davis e costretto dal solito Vanderbilt ad un altro turnover. La tripla di Hardaway Jr. rallenta per un momento la corsa dei Lakers, che accorciano ancora con cinque punti di Dennis Schröder. Nel finale i Lakers sprecano qualche possesso, ma anche i Mavericks non trovano la via del canestro. AD e Luka chiudono la frazione, con L.A. sotto 78-81.

I losangelini completano la rimonta con le triple di James e Beasley, Dallas fatica ma resta avanti con Irving e Green. La gara è tirata e diventa nervosa: Reaves non gradisce un commento di Green e lo affronta a muso duro, Wood e Davis si scambiano canestri e stoppate. Austin Reaves poi segna il layup del 93-90 a 6:49 dalla sirena, seguito da un altro scambio di “battute” con l’australiano dei Mavs.

🔄 The Brow & Vando sigillano il pitturato

Incurante della caviglia dolorante a causa di una distorsione subita a fine terzo quarto, LeBron James si piazza in post e risponde a Justin Holiday e Doncic. Lo sloveno prova a dare una spallata alla gara colpendo da tre, ma immediata arriva la risposta di Reaves. James stoppa ancora Irving, per gli arbitri è fallo e un po’ a sorpresa Ham non chiede il challenge. Kyire non sbaglia dalla lunetta, poi Davis – col supporto di Vando – segna il putback del 104-103 a due minuti dalla fine.

James segna in penetrazione, poi Schröder e Holiday sbagliano da tre. Ma sull’errore di Justin il pallone cade tra le mani di Irving per un facile appoggio a canestro. Contro la difesa schierata dei Mavericks, i Lakers si affidano ad Anthony Davis che realizza con un bel fadeaway in allontanamento. Doncic perde l’ennesimo pallone e AD può chiudere la gara dalla lunetta, ma sbaglia il primo libero.

A spaventare i californiani arriva la tripla del -1 di Holiday, seguita dal 2/2 ai liberi di Schröder, che chiude la gara. Senza timeout, i 2.2″ consentono ai texani di costruire solo un tentativo – corto – di Irving da metà campo. 111 a 108 il punteggio finale, Lakers Win!

Back to Top

📊 Stats & Box Score

James chiude con 26 punti (10/23 dal campo con 1/6 dall’arco e 5/7 dalla lunetta), 8 rimbalzi, 3 assist, 2 stocks e 2 perse in poco meno di 37 minuti. Davis mette a referto 30 punti (12/20 al tiro e 6/9 ai liberi), 15 rimbalzi, 4 assist, 1 recupero e 3 stoppate.

Super Vanderbilt, autore di 15 punti (6/8 al dal campo), 17 rimbalzi di cui 8 in attacco e 4 recuperi. Bene Schröder (16+1+8 con +17 di Plus/Minus), impreciso Beasley (8+3+4 con 2/11 da tre). Dalla pance bene Reaves (9+3+3) e Brown Jr. (5+3+2), incidono poco Hachimura (2+2 con 1/5 al tiro), Bamba (3 rimbalzi) e Walker IV (0/2 da tre).

Il top scorer dei Mavericks è Doncic (26+9+5 con 10/22 dal campo e 6 perse). In doppia cifra anche Irving (21+11+5 con 8/22 al tiro), Hardaway Jr. (17+4+2) e Wood (14+9+2). Green chiude con 9 punti (3/5 da tre), 3 rimbalzi e 1 assist.

Box Score at NBA.com

^Back to Top

📺 Mavericks vs Lakers: Highlights

🗨️ Post Game Quotes

Leggi le dichiarazioni dei protagonisti della gara tra Mavericks e Lakers:

🚦 Plus & Minus

Leggi l’analisi degli aspetti positivi e negativi della partita dell’American Airlines Center:

^Back to Top

🏆 Mavericks vs Lakers: Fan Survey

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (1:30 🇮🇹) tra Martedì 28 Febbraio e Mercoledì 1 Marzo per affrontare i Memphis Grizzlies al FedExForum.

^Back to Top


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent