In copertina: Anthony Davis dopo il colpo subito alla caviglia durante la gara tra Timberwolves e Lakers (Matt Krohn, USA TODAY Sports)

Grande soddisfazione in casa Los Angeles Lakers dopo la vittoria fondamentale per 123 a 111 contro i Minnesota Timberwolves.

A fine gara si sono presentati ai microfoni coach Darvin Ham e Jarred Vanderbilt, che hanno toccato varie tematiche come la condizione della squadra, il recupero degli infortunati, i Playoff ed altre. Oltre all’allenatore gialloviola e Vando, a fine partita sono stati intervistati anche Anthony Davis e LeBron James (leggi le dichiarazioni del quattro volte MVP).

Leggi anche:

💬 Ham: «Siamo stati bravi nell’intervallo a leggere la gara»

Il coach dei Lakers si è soffermato sulle condizioni mostrate dalla squadra nella vittoria contro i Timberwolves, elogiando la prestazione dei singoli e del gruppo. Ha inoltre parlato dei prossimi impegni in vista, delle condizioni fisiche dei suoi uomini ed altro.

«Siamo stati bravissimi a calibrare gli sforzi. In un certo senso abbiamo dovuto ripetere quanto di buono avevamo fatto nella prima parte di gara e da lì siamo ancora migliorati dopo il break.Un gran lavoro dal punto di vista difensivo, specie nei raddoppi e nell’aiutare qualcuno dei nostri che si trovava in difficoltà»

«Vando ha fatto un grandissimo lavoro su Anthony Edwards, costringendolo a forzare le giocate. Devo complimentarmi con lui perché non era un compito facile da svolgere. Anche i tiri liberi sono stati fondamentali stasera»

«Ho dovuto fare qualche modifica a partita in corso. Ovviamente, all’inizio di ogni partita voglio mettere tutti i ragazzi dentro per vedere chi sta meglio e può darci qualcosa in più. Bisogna sempre far ruotare i ragazzi per farli trovare pronti quando serve, anche perché è difficile giocare in ogni partita in una stagione così intensa»

Inoltre, Darvin Ham ha parlato delle condizioni degli infortunati ed in particolare di AD, vittima di una distorsione alla caviglia nel 3Q, e di come si sta preparando alle ultime gare di Regular Season:

«Abbiamo tanti giocatori che sono alle prese con infortuni o che ritornano da infortuni. Non mi riferisco soltanto a LeBron ed AD, e per questo devo stare attento a dosare le loro energie. Oggi sono riuscito a far rendere al meglio i ragazzi, nonostante Minnesota fosse in vantaggio all’inizio»

«AD ha subito una brutta distorsione ma per fortuna è riuscito a stringere i denti. Durante l’intervallo lui ed il nostro staff, a cui faccio i complimenti per la bravura e tempestività, sono riusciti in qualche modo a trovare una soluzione. AD è troppo importante per noi»

«Per quanto mi riguarda tutti i giocatori sono importanti, ma il nostro punto cardine è AD. LeBron è fondamentale, D-Lo, Austin, Vando e ogni altro nel roster, ma il nostro giocatore chiave è Davis: nel finalizzare, nel difendere, nei raddoppi, tutto inizia e finisce con lui. Se è in forma, le cose girano bene per tutti da noi»

💪 Davis: «Sapevo di dover stringere i denti, ora sto bene»

Anthony Davis è stato fondamentale nella vittoria contro i Timberwolves, riuscendo a tornare in campo nonostante una distorsione alla caviglia. A fine partita ha parlato dell’infortunio, della sua condizione nel corso della stagione, della squadra in vista dei prossimi impegni ed altro:

«Sapevo che sarei dovuto tornare in campo, non appena ho sentito dolore ho pensato questo. Ero consapevole di doverlo fare. Quindi mi sono seduto, mi sono calmato e ci siamo messi a lavoro insieme allo staff medico per farmi tornare in campo»

«Perciò ho provato a stringere i denti, dopo il primo tiro tentato ho capito che era tutto ok. Era una partita fin troppo importante per potermi arrendere così facilmente. Credo che nonostante la distorsione dovrei essere a posto nei prossimi giorni»

«Non volevo essere un peso per la squadra, quindi l’unica cosa che potessi fare era prendere il pallone e provare a fare canestro. Dovevo essere me stesso e fare quello che so fare meglio: aiutare la mia squadra a fare canestro»

Parlando in generale degli infortuni:

«In passato è stato un problema, ma adesso non voglio pensarci troppo. Preferisco allontanare la mia mente da tutta quella negatività che ho dovuto affrontare. Anche quest’anno ho avuto diversi problemi alla schiena ad inizio stagione, ma preferisco pensare ai prossimi impegni»

«Ora sto bene. Penso al fatto di aver perso almeno una volta in stagione contro le altre franchigie e questa deve essere una motivazione per noi. Dobbiamo spingerci a dare il nostro meglio per le prossime gare»

«Il viaggio è comunque ancora lungo, non ci resta che rimanere concentrati per le prossime partite e giocare le nostre chance»

E della squadra:

«Non abbiamo ancora raggiunto il nostro obiettivo stagionale. Siamo riusciti a rimettere in piedi una stagione che era cominciata un po’ male, ma ancora non è finita. Anzi, siamo ancora molto vogliosi di dire la nostra»

«Siamo una squadra affamata. Le ultime 6 partite che restano sono da vincere per noi, per non vanificare quanto di buono abbiamo fatto finora. Siamo concentrati solo sul vincere quante più partite fino a domenica prossima»

«Vando è stato molto importante oggi, soprattutto perché doveva badare ad un giocatore forte come Anthony Edwards. Jarred è riuscito a portare a termine il suo compito davvero perfettamente. Vando è un giocatore fantastico per il lavoro che fa sotto canestro ed in difesa»

🛡 Vanderbilt: «Partita dura, siamo stati bravi a chiudere in difesa»

Jarred Vanderbilt ha parlato a fine partita della vittoria contro la sua ex franchigia, i Timberwolves, evidenziando i pregi dei suoi Lakers e i punti chiave nella vittoria dell’ultima sfida stagionale:

«Penso che siamo stati bravi a chiudere in difesa. Nella prima parte di gara non siamo stati così efficaci, dopo l’intervallo siamo stati capaci di compattarci e difendere con ordine. Loro hanno comunque provato ad attaccare ma fortunatamente siamo stati più solidi»

«Personalmente sento di giocare bene quando riesco ad annullare il mio diretto avversario in marcatura. Stavolta ho dovuto marcare Ant-Man, ma ho provato a mettere fuori ritmo tutti gli altri avversari in campo. Ogni partita acquisiamo coesione e con giocatori come LeBron, AD, D-Lo è più facile riuscire a fare canestro»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (1:00 🇮🇹) tra Domenica 2 e Lunedì 3 Aprile per affrontare gli Houston Rockets al Toyota Center.


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


Categories:

Our Podcast
Most Recent