In copertina: LeBron James, Draymond Green, Anthony Davis e Kevon Looney nel corso di Gara 1 tra Warriors e Lakers al Chase Center. (Nhat V. Meyer, Bay Area News Group)

La prima, grande vittoria dei Los Angeles Lakers nella serie contro i Golden State Warriors arriva in casa degli avversari, con una prestazione molto convincente che ha permesso alla squadra di Darvin Ham di sbancare il Chase Center.

Protagonista assoluto, come da copione, è stato Anthony Davis (30 punti e 23 rimbalzi), accompagnato da una prestazione non indimenticabile ma solida di LeBron James. I due, dopo la W, hanno parlato con la stampa: ecco le loro parole.

Leggi anche:

〰️ Davis: «Occhio agli aggiustamenti. Ascolto solo lo spogliatoio»

Come molti pensavano, Davis sarebbe stato un fattore importante della serie, e ci ha messo pochissimo per dimostrarlo.

«I ragazzi mi hanno dato la palla nel modo giusto, molto è dipeso dal pick-and-roll e dai post-up. Sono stato aggressivo quando dovevo.»

Golden State potrebbe effettuare diversi aggiustamenti in vista di Gara 2, tra cui quello di giocare più piccoli e affidare a Draymond Green la marcatura di AD. Un’occasione per The Brow per dimostrare ai tanti scettici, ancora una volta, il suo valore.

«Sarà una gara diversa, ovviamente. Loro faranno aggiustamenti e noi faremo lo stesso. L’arena sarà probabilmente più rumorosa, non vogliono andare sotto 0-2. Ma io voglio continuare con questa aggressività e voglio che i miei compagni facciano lo stesso, a Draymond piace andare in aiuto, se decideranno di metterlo su di me troveremo comunque dei modi per arginarlo. Vedremo cosa accadrà in Gara 2. »

«Non mi importa di ciò che gli altri pensano, le uniche opinioni che contano per me sono quelle dei miei compagni e dell’allenatore. Oltre a ciò, penso solo a giocare e a vincere. Ciò che viene detto fuori dallo spogliatoio non mi influenza affatto.»

👑 James: «Solo rispetto per Golden State»

Un LeBron James stanco, ma soddisfatto, ha parlato della gara soffermandosi inizialmente sul livello di gioco della squadra.

«Dopo l’arrivo dei nuovi ragazzi abbiamo imparato a essere più resilienti durante le partite, come ho già detto siamo giocando un basket da Playoff da due mesi e mezzo. Stasera siamo stati molto resilienti contro una squadra come Golden State, sono i campioni in carica e sappiamo quanto siano forti.»

Golden State ha tentato 53 triple, ma in area stata tutta un’altra storia: i gialloviola hanno costruito un muro difensivo vicino al pitturato che ha cambiato il destino della gara. Merito anche di Darvin Ham, che i ragazzi seguono sempre di più.

«Dobbiamo fare un lavoro migliore [sulla difesa sul perimetro], hanno fatto un grande parziale nel finale. Curry, Thompson e Poole hanno trovato spesso buoni tiri e non importa come difenderemo, riusciranno comunque a trovare dei modi per fare lo stesso. Dobbiamo comunque limitare gli errori e fare meglio, anche se il gameplan difensivo mi è piaciuto molto.»

«Noi che siamo parte di questa franchigia ormai da tanto sentiamo che possiamo fidarci di lui, e a lui fa piacere avere ragazzi che combattono e hanno esperienza per quanto riguarda le partite toste.»

Il parziale finale degli Warriors è stato pericoloso, anche se non è bastato agli uomini di Steve Kerr per vincere. Fortunatamente per i Lakers, James e Davis stanno trovando la via della vittoria nei Playoff, di conseguenza arrivano anche a record statistici d’élite.

«Stavamo eseguendo tutto molto bene, è stata solo questione di troppi tiri sbagliati, penso a 4/5 tiri dall’ala sinistra sbagliati, a un fadeaway e a un jumper nel pitturato, ai due tiri di AD sbagliati da vicino, alla tripla aperta di Russell… abbiamo costruito bene, ma i tiri non sono entrati.»

«I Lakers hanno sempre avuto giocatori e lunghi dominanti, è il motivo per il quale hanno le loro canotte appese lì in alto [alla crypto.com arena] e Davis, quando avrà finito di giocare, farà loro compagnia. Il numero 3 sarà lì per sempre, è uno dei migliori della Lega e per noi è una fortuna avere un giocatore così dinamico.»

Tra le tante sfide contro Golden State, questa è la prima in cui James vince ai Playoff al Chase Center:

«È sempre bello vincere ai Playoffs, l’Oracle Arena ha una grande storia e tante battaglie sono state combattute lì. Qui è diverso, ma la squadra e i colori non sono mai cambiati e così il mio rispetto per loro, hanno tanti grandi giocatori e sfidarli è qualcosa di storico.»

📅 Next Game

Gara 2 tra Golden State Warriors e Los Angeles Lakers è in programma nella notte (3:00 🇮🇹) tra Giovedì 4 e Venerdì 5 Maggio al Chase Center di San Francisco.


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


Vent’anni, torinese, appassionato di sport dalla nascita e di pallacanestro NBA da qualche anno dopo. Nel tempo libero studio Economia Aziendale.

Categories:

Our Podcast
Most Recent