Reduci dalla sconfitta casalinga contro i Knicks, i Los Angeles Lakers 💜💛 (15-12) sbarcano in Illinois per affrontare i Chicago Bulls (11-17), reduci da sei vittorie nelle ultime nove gare giocate.

I gialloviola non dispongono del solo Jalen Hood-Schifino, poiché dopo 23 gare d’assenza Vincent può finalmente tornare in campo. Ham schiera Russell, Prince, Reddish, James e Davis. Donovan – privo di Zach LaVine, Torrey Craig e Lonzo Ball – replica con White, Caruso, DeRozan, Williams e Vucevic.

Leggi anche:

🏀 Bulls vs Lakers: Recap

L’avvio è tutto di LeBron James: un layup seguito da una veemente schiacciata, un assist per Davis e la tripla che obbliga Billy Donovan al timeout dopo appena due minuti. Chicago replica con cinque punti a testa di White e Caruso, poi ferma lo show del Prescelto sfidando i suoi compagni, che sbagliano quattro volte dalla lunga distanza. Williams (da tre) e Vucevic siglano il 12-19 con 5:55 sul cronometro.

AD rallenta il parziale dei padroni di casa, mentre Reaves e il redivivo Gabe Vincent provano a ravvivare il boccheggiante attacco dei Lakers; ma non basta, perché i Bulls sono on fire e allungano con due canestri da tre di Ayo Dosunmu e DeRozan: 22-33 a fine primo quarto. James e Davis combinano 15 punti con 6/9 al tiro, tutti gli altri 7 punti con 3/12 dal campo.

L.A. sparacchia da tre (2/12) e Chicago scappa via con due triple di Carter (7/13 di squadra). La squadra di Darvin Ham cerca di non sprofondare con le giocate di Reaves, ma i tori controllano e toccano il massimo vantaggio (+18) con le con schiacciate degli ex Andre Drummond e Caruso. AD & LBJ provano a rimettere in partita gli angeleni, poi Reddish dall’angolo sigla il 38-48 a metà primo tempo.

I tiratori dei Bulls sono meno precisi e i Lakers accorciano con Prince e Davis, Alex Caruso (da tre) ferma il parziale (13-0) dei losangelini, che restano a contatto con Taurean Prince. L’ex Wolves segna cinque punti e assiste la tripla del -2 di Reaves, tuttavia i padroni di casa reagiscono con DeRozan (and-one) e Vucevic (tripla). I canestri di LeBron ed Austin chiudono il tempo, con L.A. sotto 55 a 61.

🔄 I Bulls tengono a bada i Lakers

L.A. si riavvicina con gli and-one di Anthony Davis e James, ma gli esterni di Ham continuano a sbagliare da tre (0/4) e sprecano l’occasione di accorciare ulteriormente. Chicago soffre la maggiore aggressività dei californiani, ma resta avanti replicando ai layup di DLo e Reddish con le triple di Patrick Williams, Vucevic e Caruso: 67-72 con 7:01 sul cronometro.

I Bulls respirano con DeMar DeRozan, i Lakers rispondono con Cam Reddish poi la gara si trasforma in un block party con le rejection piazzate da James, Davis e Dosunmu. La stoppata costa caro a The Brow, costretto a tornare in panca per una distorsione alla caviglia. La small lineup scelta da Ham (Gabe, AR, Prince, Vando e Rui) soffre la fisicità degli avversari, mentre in attacco produce solo una tripla di Vincent. I tori scappano via con le triple di Williams e White, seguite dalle schiacciate di Drummond e DeRozan. Dall’angolo, Rui Hachimura sigla il 78-90 a fine terzo quarto.

L.A. prova ad accorciare con gli and-one di Reaves e James, Chicago controlla senza patemi con i jumper di DeRozan oltre a capitalizzare con Coby White gli errori avversari. Austin Reaves prova ad evitare la debacle servendo LeBron e segnando sette punti consecutivi, ma la difesa angelena è inconsistente: Dosunmu colpisce due volte da tre, Jevon Carter realizza i canestri del 98-111 a 5:00 dalla sirena.

In uscita dal timeout DeRozan e Williams segnano i turnaround che chiudono la gara (+17), perché l’estremo tentativo di James e dello zoppicante Davis viene respinto dalla tripla di Nikola Vucevic. I canestri di Prince, White, DDR ed Hayes fissano il punteggio finale: 108-124.3

I Bulls infliggono ai Lakers la quarta sconfitta nelle cinque gare giocate dopo il successo nell’NBA In-Season Tournament. E il calendario non promette nulla di buono…

📊 Stats & Box Score

James chiude con 25 punti (10/18 dal campo, 1/3 dall’arco e 4/4 dalla lunetta), 10 rimbalzi, 9 assist, 1 recupero, 2 stoppate e 5 perse con -11 di Plus/Minus in 37 minuti sul parquet. Per Davis 19 punti (7/15 al tieo e 5/8 ai liberi), 14 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi e 2 stoppate in quasi 38 minuti.

Male Russell (2+1+2 con 1/6 dal campo in oltre 27 minuti), impreciso Reddish (13+4+2 con 5/14 al tiro e 3 recuperi), meglio Prince (16+4+4 con 4/8 da tre). Dalla panca produce solo Reaves (21 punti con 9/14 dal campo e 2 assist), non incidono Vanderbilt (2 punti) e Hachimura (5+5 con 2/9 al tiro). Per Vincent 3 punti e 3 assist in 14 minuti. 78″ di garbage per Hayes (2), Wood, Christie e Lewis.

Il top scorer dei Bulls è DeRozan (27+7+9 con 12/16 al tiro e +17 di Plus/Minus). In doppia cifra White (17+7+5 con 7/18 dal campo), Caruso (15+6+2 con 3/4 dall’arco), Williams (15+3+2), Dosunmu (14+2+1 con 4/6 da tre), Vucevic (13+10+2 con 4/13 al tiro), Drummond (11+7+1) e Carter (10).

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

  • Coming Soon

📺 Bulls vs Lakers: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (3:00 🇮🇹) tra Giovedì 21 e Venerdì 22 Dicembre per affrontare i Minnesota Timberwolves al Target Center.

In copertina: LeBron James ed Austin Reaves durante la gara tra Bulls e Lakers allo United Center di Chicago. (Michael Reaves, Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent