Quarta sconfitta di fila per i Los Angeles Lakers, che cadono anche davanti a degli ottimi Minnesota Timberwolves. Ecco le parole dei protagonisti nel post-gara.

Leggi anche:

🏀 Darvin Ham analizza la prova dei Lakers

Coach Darvin Ham ha potuto far poco davanti alla forma di Minnesota e all’assenza di LeBron James.

«Minnesota è una grande squadra, l’hanno mostrato a tutti. Non è mai bello perdere, anche se ho visto un grande impegno da parte dei ragazzi. Bisogna cercare lezioni da imparare ogni volta, e oggi l’abbiamo fatto, ho visto lati positivi.»

«AD e James sono talenti di livello mondiale, senza nessuno dei due in campo bisogna fare tutto alla perfezione, muovere la palla bene, soprattutto contro un’ottima difesa come questa.»

Ham ha commentato anche la brutta caduta di Rui Hachimura, che ha battuto la schiena dopo un volo poco piacevole.

«Ha avuto un po’ di alti e bassi, oggi ha giocato bene ma cadute così non fanno bene. È stata paurosa, anche Reaves ha subito un brutto colpo, ma entrambi hanno continuato a lottare.»

Ham si è poi concentrato su Anthony Davis, chiamato agli straordinari in assenza del Re:

«Senza Bron ha cercato di portarsi la squadra sulle spalle, affrontando ottimi lunghi, ma svolgendo comunque bene il suo lavoro. Non c’erano solo Towns e Gobert, ma anche altri due come Naz Reid e Kyle Anderson. È un piacere allenare un giocatore come lui. Torneremo a vincere.»

💬 Austin Reaves: «Dare il 110%»

Austin Reaves, dopo i 27′ di gioco, ha parlato stanco e piuttosto deluso ai microfoni. Ma con la consapevolezza di aver dato tutto, come sempre.

«Abbiamo giocato duro, come ha detto il coach possiamo imparare anche da questa partita.»

«Gioco nei minuti che mi concede il coach, non importa quanti essi siano. Ne giocherei 48, fosse per me. Ma cerco sempre di rendermi utile per il successo.»

«È una stagione lunga, ma bisogna sempre dare il 110%, e stanotte l’abbiamo fatto. È mancata solamente la vittoria.»

«Sto bene, sono fiducioso, al tiro sto andando bene… ma ora il focus è sul cercare di capire come tornare a vincere.»

〰️ Anthony Davis: «Perdere fa schifo»

Anthony Davis, reduce da una prestazione da leader in assenza di LeBron James, ha parlato con i giornalisti all’interno dello spogliatoio giallo-viola.

«L’effort si è visto, ma perderne 4 di fila è dura. Vogliamo tornare a vincere, mancavano James e Vincent, ma perdere fa comunque schifo.»

«In NBA ci sono momenti sì e momenti no, ora siamo in un momento no. Conosciamo le nostre forze, dobbiamo continuare a combattere con la stessa energia.»

Nel 4Q il distacco è arrivato a 4 punti, ma a pochi minuti dalla fine Minnesota è tornata ad avere un distacco di più di 10 lunghezze.

«Le palle perse sono state molto determinanti, e alcuni tiri non sono entrati di poco. Loro sono ottimi rimbalzisti e grandi difensori, non si sono tirati indietro… sono una grande squadra.»

«Un giorno siamo pieni di infortuni, l’altro siamo tutti disponibili. È dura comprendere e stabilire ruoli precisi in queste condizioni. I ruoli cambiano, ciò che non cambia è il nostro impegno.»

Su Anthony Edwards, stella di una squadra in grande forma:

«È un grande talento, un leader per la sua squadra. Sa segnare e difendere con grande intensità.»

👉 I commeti di Rui Hachimura e D’Angelo Russell

Spazio anche per l’ex D’Angelo Russell, sorpreso positivamente dalla forma dei T’Wolves.

«Sono primi, vero? La squadra gioca bene, è allenata in modo ottimo. Dobbiamo e devo migliorare, vogliamo vincere e per farlo bisogna giocare meglio di così.»

Dopo 30 partite, i ruoli in squadra sono ormai ben radicati o c’è ancora qualcosa che deve stabilizzarsi? D?Angelo ha detto la sua in merito.

«Abbiamo un nuovo gruppo, penso ci sia ancora qualcosa da fare da questo punto di vista. Gli infortuni hanno avuto un peso importante […], ma come dicevo devo essere io il primo a fare uno step in più, sto tirando male, giocare come sto facendo non è normale per me.»

A Rui Hachimura, infine, è stato chiesto un aggiornamento riguardo alle sue condizioni di salute dopo la caduta e non solo:

«Sto bene, domani vedremo meglio. Ho sentito dolore alla schiena e anche al polso. Sto ancora cercando di ritrovare il mio ritmo. Per quanto riguarda la gara, difensivamente abbiamo lavorato bene su Towns, ma loro restano una grande squadra e hanno vinto.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (2:00 🇮🇹) tra Sabato 23 e Domenica 24 Dicembre per affrontare gli Oklahoma City Thunder al Paycom Center.

In copertina: coach Darvin Ham a colloquio con Taurean Prince ad Anthony Davis durante la gara tra Timberwolves e Lakers al Target Center di Minneapolis. (Abbie Parr, AP Photo)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Vent’anni, torinese, appassionato di sport dalla nascita e di pallacanestro NBA da qualche anno dopo. Nel tempo libero studio Economia Aziendale.

Categories:

Our Podcast
Most Recent