Influenzato e reduce dalla beffa di Minneapolis, LeBron James ha provato invano a trascinare i Lakers contro i Pelicans nell’ultima gara del 2023.

Sembra passata un’eternità, eppure era solo il 7 Dicembre quando L.A. ha travolto New Orleans della semifinale dell’NBA In-Season Tournament. Da quel momento i californiani hanno vinto solo 3 delle 11 gare disputate, mentre la franchigia della Louisiana ne ha vinte 7 a fronte di sole 3 sconfitte.

Leggi anche:

👑 LeBron James: «Non possiamo rilassarci»

Il record gialloviola (17-17) è di poco superiore a quello degli Warriors (15-17), al momento fuori dal Play-In. Di questo e della sconfitta subita, LeBron James ne ha parlato direttamente dagli spogliatoi dello Smoothie King Center:

«È quello che è. Il nostro record è questo, dobbiamo trovare una soluzione ed essere migliori, senza dubbio. Non siamo una squadra che ama giocare in svantaggio. Siamo stati in questa situazione troppe volte quest’anno.»

Il back-to-back del quattro volte MVP è stato particolarmente complicato, poiché lo ha affrontato con l’influenza. Il viaggio da Minneapolis a New Orleans non lo ha sicuramente fatto stare meglio:

«Il volo di ieri sera non ha aiutato, ovviamente. Siamo arrivati all’hotel dopo le 3:45 del mattino. Quindi è stata una giornata dura, in cui abbiamo cercato di ricalibrarci ed essere pronti per la partita. Ma sono felice di essere riuscito a scendere in campo e provare a fare qualcosa per la mia squadra.»

James e compagni hanno giocato 14 delle ultime 19 gare on the road, adesso disputeranno 11 delle prossime 12 a Los Angeles (compresa una “trasferta” contro i Clippers). LeBron invita a non abbassare la guardia:

«Ci sarà d’aiuto nel senso che ci darà l’opportunità di non viaggiare molto. Ma potrebbe anche essere un problema, perché potresti sentirti troppo a tuo agio perché sei a casa.»

«Quindi dobbiamo capire che non possiamo rilassarci solo perché giochiamo in casa. Dormire nel proprio letto sicuramente aiuta a stare meglio, ma alle fine dei conti dobbiamo scendere in campo e lottare perché i nostri avversari proveranno a metterci in difficoltà allo stesso modo di come hanno fatto quando eravamo noi in trasferta.»

LeBron poi ha parlato anche di Austin Reaves, autore di una stagione altalenante e nei giorni scorsi al centro di alcune speculazioni in merito al suo rapporto con Darvin Ham:

«È un grande. Austin mi piace indipendentemente da dove si trovi. Ovviamente è sempre fantastico essere in campo con lui. Non importa se esce dalla panchina o parte in quintetto . Amo essere in campo con lui, perché lui fa delle grandi giocate.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:00 🇮🇹) tra Mercoledì 3 e Giovedì 4 Gennaio per affrontare i Miami Heat alla crypto.com Arena.

In copertina: LeBron James ed Austin Reaves durante la gara tra Pelicans e Lakers allo Smoothie King Center di New Orleans. (Gerald Herbert, AP Photo)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Categories:

Our Podcast
Most Recent