Altra grande vittoria per i Los Angeles Lakers, che battono nettamente i Dallas Mavericks (nonostante il ritorno di Luka Doncic) e arrivano a 4W nelle ultime 6 partite.

Nel post-gara, come di consueto, Darvin Ham ha parlato in sala stampa; con lui, anche LeBron James, Anthony Davis e D’Angelo Russell. Ecco le loro parole.

Leggi anche:

💬 Darvin Ham: «Passo dopo passo, siamo più in forma»

Un Darvin Ham felice e tranquillo ha parlato dei miglioramenti collettivi e di alcuni singoli dopo la gara, partendo dal ritorno di un più che sufficiente Jarred Vanderbilt.

«Stiamo bene e siamo in forma. Vanderbilt ha difeso bene contro Irving e Doncic; stiamo procedendo passo per passo senza affrettarci, non dobbiamo saltare step.»

Il coach ha poi evidenziato i miglioramenti nei passaggi di Anthony Davis (siamo a più di 8 assist di media nelle ultime tre partite):

«Abbiamo guardato tanti filmati, spesso AD si trova raddoppiato in diverse situazioni, e i ragazzi hanno sfruttato ciò posizionandosi bene in campo.»

Dolce ritorno sotto i riflettori anche per D’Angelo Russell:

«La sua volontà di comunicare e di condividere i suoi sentimenti è importantissima. A volte non ci troviamo d’accordo, ma tutto deve sempre partire dalla comunicazione. Questo, unito al suo playmaking, gli permette di dirigere in modo adeguato la situazione offensiva in campo. Tutti abbiamo brutte serate, ma ora lui sta giocando bene, fa le cose giuste in ogni zona del campo e ne siamo felici.»

👑 LeBron James fa i complimenti alla squadra e… punzecchia il college basket

Al Re (25/8/8) è stato chiesto un parere iniziale sui 33 assist di squadra e sulle prestazioni di Vanderbilt e Russell.

«Dobbiamo passarci la palla in questo modo. Abbiamo abbastanza armi a disposizione per non doverci trovare a forzare i tiri, oggi abbiamo lavorato molto bene in attacco e abbiamo perso pochissimi palloni.»

«Vando sta tornando sempre più in forma, il suo atletismo ci serve molto. Sta acquisendo sempre più fiducia. Russell si carica sulle sue spalle la pressione e la toglie da quelle mie e di AD. Sa tirare, può darci un vantaggio importante nel giro di pochi possessi.»

Dopo quel che è sembrato (dall’audio) un piccolo sfogo sulla partita live del figlio Bronny James, persa dai suoi USC Trojans contro Arizona, LeBron James è tornato a parlare della gara, con un occhio e mezzo su suo figlio…

«Tira! Scusate…dicevo, abbiamo dimostrato che se proteggiamo bene il nostro canestro concedendo pochi rimbalzi, senza perdere tante palle, siamo un’ottima squadra. In passato l’abbiamo fatto, oggi si è visto il contrario.»

«Guardare il college basketball di per sé è dura… figuriamoci se c’è anche mio figlio. Sono un padre e amo la pallacanestro, ma in questo basket a volte vedi 10 giocatori nel pitturato nello stesso momento; ma USC ha un ottimo progetto, così come Arizona [gli avversari di USC, appunto], quindi a volte si vede dell’ottimo basket.»

〰️ Anthony Davis: «Russell e Vando fenomenali»

Anthony Davis, vicino ad un’altra tripla doppia, ha guidato la difesa gialloviola, che ha visto entrare nel canestro solo 3 delle 21 triple tentate da Luka Doncic, Kyrie Irving e Tim Hardaway Jr.

«Quando condividiamo tanto il pallone tendono ad accadere sempre cose buone. Difensivamente, loro sono ottimi tiratori, sappiamo chi è Luka Doncic, ma siamo riusciti a far passare loro una brutta serata.»

Anche AD, come gli altri, ha elogiato Russell e Vanderbilt:

«D’Angelo è stato fenomenale, ha tirato bene e ha guidato il playmaking, impegnandosi tanto anche in difesa. Sta giocando bene, anche lui si sta rivelando un grande leader. Vanderbilt rende la vita difficile a chiunque, cerchiamo di dargli più fiducia possibile. È un difensore fenomenale, non importa chi stia marcando, se sta bene è sempre pericoloso. Avremo un grande bisogno di lui per il resto della stagione.»

I Lakers sono ora 11-4 quando concludono il primo quarto in vantaggio. Questo potrebbe essere un motivo per iniziare le partite con una maggiore aggressività offensiva?

«Quando partiamo piano mettiamo tanta pressione alla second unit, mentre gli avversari entrano subito in ritmo. Sta a noi titolari iniziare col piede giusto, in questo modo chi non parte in quintetto può giocare meglio in modo più spensierato.»

🏀 D’Angelo Russell: «Continuiamo ad avere fiducia»

Anche un D’Angelo Russell molto positivo (come si è visto anche dai commenti di compagni e coach) ha parlato nel post-gara:

«Ogni partita che affrontiamo ci presenta delle differenze, e oggi abbiamo capito subito ciò che dovevamo fare. Abbiamo condiviso molto la palla, e il risultato lo ha mostrato. Ho imparato molto dall’anno scorso, ora sto più aperto mentalmente: se non riesco a creare un tiro per me, ho tante altre soluzioni e posso rivolgermi ai compagni con fiducia.»

«Se giochiamo bene potrebbe essere la notte di ognuno di noi. Rui [Hachimura], Vando…se utilizziamo al meglio tutte le nostre armi, siamo in grado di mostrare il nostro potere.»

Ora i Lakers affronteranno i Nets in casa e i Trail Blazers in trasferta, e dal 28 gennaio un lungo road trip che finirà il 9 febbraio. Ma dopo due ottime vittorie non bisogna avere paura.

«Possiamo giocarcela con ogni squadra, abbiamo un road trip importante che ci aspetta, quindi dobbiamo mantenere alto il livello di fiducia.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:30 🇮🇹) tra Venerdì 19 e Sabato 20 Gennaio per affrontare i Brooklyn Nets alla crypto.com Arena.

In copertina: Austin Reaves e LeBron James durante la gara tra Lakers e Mavericks alla crypto.com Arena di Los Angeles. (Katelyn Mulcahy, Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Vent’anni, torinese, appassionato di sport dalla nascita e di pallacanestro NBA da qualche anno dopo. Nel tempo libero studio Economia Aziendale.

Categories:

Our Podcast
Most Recent