Mentre sembra giunto al capolinea il presunto “corteggiamento” dei Los Angeles Lakers a Zach LaVine, due nomi nuovi sono associati ai californiani: Tyus Jones e Collin Sexton. A riportarlo Dave McMenamin, intervenuto su SportsCenter poco prima della gara tra Lakers e Mavericks.

Per il reporter di ESPN le chance di vedere Zach LaVine in gialloviola sono praticamente nulle: «Mi è stato detto che non succederà. Tifosi Laker, se state pensando che il prodotto di UCLA possa tornare a Los Angeles per aiutare la squadra, non ci contate.»

Le sue indiscrezioni ricalcano quelle di Brian Windhorst, che la scorsa settimana nel suo podcast Hoop Collective ha affermato che «…non c’è nessuna possibilità» che la trade avvenga. I californiani sono stati accostati alla guardia dei Bulls fin da novembre e negli ultimi mesi tanto si è scritto e parlato.

👀 Tyus Jones e Collin Sexton

Secondo McMenamin, i Lakers stanno sondando il mercato alla ricerca di una point guard e due nomi da tenere d’occhio sono quelli di Tyus Jones degli Wizards e Collin Sexton dei Jazz.

Con Gabe Vincent indisponibile fino ad inizio febbraio, i Lakers potrebbero puntare a migliorare il proprio backcourt in vista della seconda parte di stagione. Sexton è un buon realizzatore, rivedibile in difesa. Jones è un ottimo floor general, per anni una delle migliori backup point guard della NBA.

Utah è una delle squadre più in forma della NBA e uno dei protagonisti è proprio Sexton. Da quando è tornato in quintetto, i Jazz hanno uno record ottimo (15-4) e Collin sta viaggiando a 21.9 punti con il 41.5% da tre, 2.6 rimbalzi e 4.8 assist in 27 minuti. A fine dicembre Tim MacMahon di ESPN aveva indicato l’ex Cavs come uno dei giocatori dei Jazz che avrebbero ricevuto «grande interesse» entro la trade deadline.

L’ex Cavs è titolare di un contratto triennale da quasi 55 milioni di dollari, che potrebbe essere pareggiato 1:1 con D’Angelo Russell o Rui Hachimura. Il GM Danny Ainge potrebbe rinunciare a Collin Sexton per dare spazio al promettente rookie Keyonte George, tutta da scoprire quale potrebbe essere la contropartita richiesta.

Di tutt’altro tenore la stagione di Jones e di Washington (7-32) nei bassifondi della Eastern Conference dall’inizio della stagione. Tyus sta viaggiando a 12.8 punti con il 42.0% da tre, 5.6 assist, 1.2 recuperi e 0.8 turnover in 28 minuti a partita. L’ex Grizzlies è in scadenza di contratto (14 milioni di dollari) e per questo, secondo Brett Siegel di ClutchPoints, gli Wizards potrebbero cederlo per non perderlo a zero.

In copertina: Tyus Jones e Collin Sexton durante una gara del 2022 tra Jazz e Grizzlies al Delta Center di Salt Lake City. (Rick Bowmer, AP Photo)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Categories:

Our Podcast
Most Recent