Incassate le sconfitte casalinghe contro Timberwolves e Warriors, i Los Angeles Lakers 💜💛 (45-35) affrontano i Memphis Grizzlies. I losangelini hanno vinto le gare di metà novembre e fine marzo, mentre i padroni di casa hanno avuto la meglio in quella di gennaio.

I gialloviola sono privi di Jalen Hood-Schifino, Jarred Vanderbilt e Christian Wood. La squadra del Tennessee non dispone di ben tredici giocatori: Desmond Bane, Jaren Jackson Jr., Ja Morant, Marcus Smart, Santi Aldama, Brandon Clarke, Luke Kennard, John Konchar, Derrick Rose, Lamar Stevens, Yuta Watanabe, Vince Williams Jr. e Ziaire Williams.

Ham schiera Russell, Reaves, Hachimura, James e Davis; Jenkins replica con i two-way player Pippen Jr., Goodwin e Jemison insieme a LaRavia e Jackson II.

Leggi anche:

🏀 Grizzlies vs Lakers: Recap

I californiani in avvio sono tutt’altro che aggressivi: Trey Jemison cattura diversi rimbalzi offensivi, Pippen Jr. attacca indisturbato il pitturato e Goodwin colpisce un paio di volte da tre. I ragazzi di Ham replicano con Davis e due triple di Austin Reaves, poi Hachimura e James segnano in transizione prima e dopo il terzo canestro da oltre l’arco di Goodwin: 16-15 con 6:26 sul cronometro.

L’approccio angeleno resta quello minimo sindacale e i padroni di casa si portano sul +3 con Pippen Jr. I Lakers replicano con un layup di Reaves, seguito dalle triple di Davis e Prince, ma i Grizzlies non mollano e restano in scia con Zavier Simpson e cinque punti di Jackson II. I gialloviola allungano con Russell e Gabe Vincent, poi quattro liberi di AD chiudono il quarto: 34 a 26.

LaRavia dimezza lo svantaggio, ma L.A. tenta di prendere il controllo della gara con James (una schiacciata e un and one) ed Hayes (attivo su entrambi i lati del campo), poi Prince segna da oltre l’arco e obbliga Taylor Jenkins al timeout. LeBron e ancora Taurean Prince realizzano dalla lunga distanza per il+13, Memphis replica con Jackson II e Pippen Jr.: 50-61 a sei minuti dall’intervallo lungo.

I Grizzlies non vogliono fare da sparring partner e tornano sotto con le triple di Jack LaRavia (due) e Jackson II (tre). I Lakers giocano con poca intensità, ma restano avanti con Rui Hachimura (due canestri da tre) e Reaves. Un jumper del giapponese e una easy dunk di Pippen Jr. chiudono il tempo: 68 a 64. Per L.A. 10 perse (12 punti subiti) e 7 rimbalzi offensivi concessi (14 2nd Chance Points incassati). Sloppy. 🤬

🔄 I Lakers resistono al rientro dei Grizzlies

Al rientro in campo Memphis mette la testa avanti con due triple di Pippen Jr., i losangelini si affidano a The Brow. Il numero 3 serve Reaves sul perimetro, poi segna nel pitturato e cancella un layup di Goodwin generando la transizione di D’Angelo Russell. Ma l’effort del numero 3 è troppo poco e i padroni di casa tornano avanti con Jackson II e Jordan Goodwin: 75-77 con 7:28 sul cronometro.

Il timeout di Darvin Ham non sortisce effetti: i Lakers arrancano su entrambi i lati del campo e i Grizzlies volano sul +9 col trio Pippen Jr., LaRavia e Jackson II. I californiani provano a giocare con maggiore aggressività – sorprattutto in difesa – e tornano sotto con Davis e James (due triple). Un jumper di Timmy Allen e altri due canestri di AD chiudono il terzo quarto, con L.A. avanti 98 a 97.

I losangelini continuano a spingere e allungano ancora con James, Vincent (da tre) e altri quattro punti di Anthony Davis. Poi LeBron e compagni mollano un po’ la presa e Memphis prontamente ferma il parziale angeleno (25-8) e riduce le distanze con sei punti consecutivi dell’ex Scotty Pippen Jr.: 109-105 a 7:14 dalla sirena.

Reaves e Russell stoppano Pippen Jr. e Goodwin, Davis (and one) e James capitalizzano l’effort dei compagni. Ma i Grizzlies non mollano e sfruttano un paio di errori dei Lakers per tornare sul -1 con due triple di GG Jackson II. La risposta di LeBron si spegne sul ferro, ma Hachimura è il più lesto a rimbalzo e segna i liberi del +3 con 2:14 da giocare.

🔥 Clutch LeBron James!

Jackson II attacca in uno-contro-uno il giapponese e chiude al ferro, poi – dopo un errore di Davis – fallisce la tripla del sorpasso. AD spreca dalla lunetta (0/2) e Memphis torna avanti con due liberi di LaRavia. Per piegare la resistenza dei Grizzlies, i Lakers si affidano alle prodezze di LeBron James.

Il quattro volte MVP appoggia al tabellone il layup del contro-sorpasso e dopo un tiro sbilenco di Goodwin segna i liberi del +2 a 15.5″ dalla sirena. Dopo il timeout i Grizzlies attaccano a testa bassa, ma non trovano il canestro e subiscono la reverse dunk del Prescelto che chiude la gara. Un putback di Goodwin fissa il punteggio finale: 123 a 120, Lakers Win!

I Lakers tornano all’ottavo posto della Western Conference grazie alle sconfitte casalinghe subite da Warriors (contro i Pelicans) e Kings (contro i Suns). Per restare in questa posizione “basta vincere” la sfida di New Orleans.

📊 Stats & Box Score

James chiude con 37 punti (13/20 dal campo, 3/7 dall’arco e 8/11 dalla lunetta), 9 rimbalzi, 5 assist, 2 recuperi e 8 perse in 41 minuti di gioco. Per Davis 36 punti (11/22 al tiro, 1/6 da tre e 13/17 ai liberi), 14 rimbalzi, 5 assist, 1 recupero, 2 stoppate e 4 turnover in quasi 43 minuti sul parquet.

Chiudono in doppia cifra Hachimura (14+5+1 con 5/6 al tiro) e Reaves (13 punti con 3/5 dalla lunga distanza), impreciso Russell (3+3+9 con 2/9 dal campo e 0/5 dall’arco). A referto anche Prince (9+4+1 con 3/6 da tre), Dinwiddie (3+1+1), Vincent (5+1+1 con +27 di Plus/Minus) ed Hayes (2+2).

Il top scorer dei Grizzlies è Jackson II (31+1+1 con 12/23 dal campo e 7/13 dalla lunga distanza), LaRavia (28+3+6), Pippen Jr. (28+5+6 con 12/22 al tiro e 4 recuperi) e Goodwin (23+17+3). Per Jemison 6 punti e 5 rimbalzi.

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

📺 Grizzlies vs Lakers: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella Domenica 14 Aprile (21:30 🇮🇹) per affrontare i New Orleans Pelicans allo Smoothie King Center.

In copertina: LeBron James durante la gara tra Grizzlies e Lakers al FedExForum di Memphis. (Joe Murphy, NBAE via Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent