I Los Angeles Lakers hanno battuto i New Orleans Pelicans, conquistando il diritto a sfidare i Denver Nuggets nel primo turno degli NBA Playoff.

Al termine della partita Darvin Ham, Austin Reaves e Gabe Vincent hanno risposto alle domande dei reporter presenti in sala stampa. Di seguito i passaggi più significativi delle loro postgame interview, mentre le parole di LeBron James sono disponibili in quest’articolo

Leggi anche:

💬Darwin Ham: «Fiero di questa vittoria e dei miei ragazzi»

Nel post partita Darvin Ham è fiero dei propri ragazzi e sottolinea il duro lavoro messo in pratica per superare i Pelicans:

«La grinta e la voglia di non mollare di questo gruppo sono il segnale più importante lasciato da questa sfida. Ci aspettavamo una grande prova dai nostri avversari, ci hanno rincorso per tutta la gara ed hanno risposto colpo su colpo.»

«Mi congratulo con Willie [Green, ndr] ed i suoi ragazzi, tra cui Zion [Williamson, ndr] che ha giocato in modo incredibile, attaccando il ferro continuamente, quasi inarrestabile. New Orleans è una squadra eccellente e sono fiero dei miei ragazzi per aver portato a casa questo risultato.»

«Le ultime due vittorie raccontano molto del carattere della squadra: la scorsa è arrivata in maniera più tranquilla, mentre per ottenere questa abbiamo lottato, senza mollare mai. Perciò sono fiero di loro, del modo in cui hanno curato ogni dettaglio ed hanno saputo dimostrare la loro leadership: da LeBron – su entrambi i lati del campo – a DLo, fondamentale col suo scoring. Tutti hanno fatto una gran prestazione, abbiamo sbagliato qualche tiro di troppo, senza però mai mollare un centimetro.»

Il coach dei Lakers poi ha proseguito approfondendo le prestazioni dei singoli, elogiando gli aspetti positivi ma sottolineando anche gli errori ed aspetti su cui dovranno ancora lavorare:

«Questa partita rappresenta tutto ciò che possiamo aspettarci dai Playoff. Ci siamo qualificati col settimo seed, ma adesso siamo tutti alla pari: si ricomincia da 0 a 0. Il nostro supporting cast giocherà un ruolo importante, così come LeBron ed AD. Hanno sbagliato qualche tiro, ma i loro compagni sono stati bravissimi a compensare attraverso giocate davvero importanti.»

«Tutta la sfida è stata davvero mozzafiato, devo complimentarmi con i miei ragazzi per il ritmo ed il livello mantenuti: Gabe [Vincent], fondamentale con le sue triple in avvio, Taurean [Prince] con le sue chiusure e giocate difensive, ma anche Austin [Reaves], tutti hanno avuto in mente i loro obiettivi ed hanno giocato per la squadra e per la vittoria: è stata una gran vittoria collettiva.»

«LeBron è stato fondamentale nell’ispirare i compagni, AD ci ha dato solidità con i rimbalzi, le stoppate e le sue giocate difensive. DLo, ottimo in fase realizzativa e nel servire i compagni, Rui, anche lui eccezionale. Questi ragazzi sanno cosa sia il basket e sanno metterlo in pratica, e giocano più per i compagni che per sé stessi.»

Infine, l’allenatore gialloviola ha parlato dello stile di gioco e la condizione generale dei Lakers, soprattutto in vista della prossima serie contro i Nuggets:

«Abbiamo dimostrato in varie occasioni che siamo capaci di chiudere le partite, e ci abbiamo provato anche oggi. Per un po’ siamo riusciti a tenerli a bada, anche se alla fine sono riusciti a capitalizzare quasi tutte le occasioni avute. Non posso essere ipocrita: vogliamo vincere e farlo in grande stile, se vogliamo farlo bisogna difendere. E difendere vuol dire due cose: rimbalzi e marcature. Questi sono i due punti su cui lavoreremo ancor di più.»

«Sono davvero eccitato all’idea della serie contro Denver: anche se ci hanno battuto varie volte, come ho già detto, da domani si parte da 0 a 0. Conosciamo bene i nostri prossimi avversari, perciò abbiamo già in testa gran parte del game plan. Concederò un giorno di riposo ai ragazzi e poi si ripartirà concentrati al 100% sulle prossime sfide ed i prossimi avversari.»

«Abbiamo fiducia nei nostri mezzi e vogliamo giocarci quest’opportunità che ci siamo conquistati. Ci fidiamo del nostro piano partita, del nostro stile di gioco, spirito di squadra ed attitudine. Il morale della squadra è alto ed i ragazzi non vedono l’ora di scendere in campo. Rispettiamo i nostri avversari, gli attuali Campioni in carica, ma ci piace poterci giocare questa chance.»

https://platform.twitter.com/widgets.js

🏀 Austin Reaves: «Pronti a giocarcela contro i Nuggets»

Dopo Ham in sala stampa è arrivato Austin Reaves, che ha chiuso con 16 punti, 5 rimbalzi e 6 assist. Il numero 26 dei Lakers ha elogiato la prova degli avversari prima di volgere lo sguardo alla sfida con in campioni NBA in carica:

«Beh, i Pelicans sono usciti dagli spogliatoi molto aggressivi e grintosi, lo hanno fatto per tutta la gara. Questo gli ha permesso di rimanere in partita e di rimontare, potendo così giocare punto a punto nel finale. Per noi è stata una gran prestazione, abbiamo conquistato la vittoria e il passaggio del turno.»

«Per tutta la regular season si vogliono ottenere i migliori risultati, ma ad essere onesto siamo molto contenti del lavoro fatto negli ultimi tre mesi. Siamo riusciti a trovare la quadra, trovando soluzioni specie in fase offensiva che ci aiuteranno molto. Siamo molto carichi ed eccitati per quanto ottenuto per la chance che potremo giocarci in quanto squadra.»

«Ovviamente conosciamo bene i nostri prossimi avversari: sono una squadra eccellente, di livello super. Specialmente in fase offensiva sono inarrestabili, riescono a giocare a con un’intensità incredibile e dovremo provare a contrastarli. Sappiamo cosa aspettarci, sono i campioni… Sono super carico e voglioso di scendere in campo ed affrontarli.»

Hillbilly Kobe poi ha parlato di D’Angelo Russell e Gabe Vincent, autori dei canestri che hanno consentito ai losangeleni di mantenere il controllo della sfida:

«Conosciamo bene il valore di DLo: è super importante per noi. Il suo avvio di gara ci ha mantenuto in partita, ha segnato 10-12 punti ma avrebbero potuto essere anche il doppio. Ma è già successo altre volte, ci toglie spesso le castagne dal fuoco, come ad esempio contro Milwaukee.»

«DLo possiede un infinito skillset ed una capacità di concludere al tiro con enorme facilità e rapidità. Il suo floater ed il suo jumper sono una certezza, che sia un tiro da due o tre punti. Sono felicissimo per la sua prestazione e di averlo in squadra.»

«Per Gabe è molto importante giocare come ha fatto. È stato tanto tempo fuori per infortunio ed è dura tornare a giocare rapidamente a questo livello. Ma oggi è stato tra i migliori in campo, ha segnato canestri importanti. Sappiamo che quando entra in ritmo diventa inarrestabile: conosciamo bene il valore di Gabe.»

Infine, Reaves ha parlato di LeBron James e della sua importanza nel roster dei Lakers:

«Ogni possesso gestito da LeBron o AD probabilmente svilupperà qualcosa di buono per noi. Ma stasera qualcosa non è andata come previsto: in spogliatoio ‘Bron ci ha incitato a tirare ogni volta che ci avrebbe trovati con un passaggio. Per me significa molto il fatto che lui abbia avuto fiducia in me, non solo perché segnassi canestri, ma affinché facessi la giocata giusta per la squadra.»

«Il fatto che abbia motivato non solo me, ma tutto il roster, fa capire di che tipo di persona si tratti. LeBron è l’atleta per eccellenza, ed essere esortati da lui, sentire la sua fiducia è qualcosa di indescrivibile. Per quanto non abbia bisogno di rimarcare il suo valore, è sempre lì ad ogni possesso, pronto a trarne il massimo.»

https://platform.twitter.com/widgets.js

💬 Gabe Vincent: «Sono qui per competere, non per arrendermi»

L’ultimo a parlare con i reporter è stato Gabe Vincent, autore di una prestazione da 9 punti, 4 rimbalzi, 1 assist, 1 recupero con 3/6 dal campo in uscita dalla panchina. La guardia ex Heat ha parlato delle sue condizioni, visto il recente rientro dall’infortunio, e della sua prestazione.

«Come ho già detto altre volte, ciò che conta sono le piccole cose: che si tratti di una palla persa, tornare in difesa ed in generale tutti gli aspetti del gioco che colmano il gap. Questo è un roster molto talentuoso, che non mi ha mai fatto sentire l’obbligo di dover tornare in campo e fare subito 30 punti. Ci saranno serate in cui riuscirò a mettere tanti canestri, e magari oggi è stata una di queste, ma ci sono molti modi di influenzare il corso delle partite ed io voglio provarli tutti.»

«Stasera il mio compito più arduo è stato limitare CJ: è uno scorer davvero talentuoso, ed ogni volta che mi sono trovato in marcatura su di lui ho provato a comunicare il più possibile con i miei compagni per rendergli il gioco il più duro possibile.»

«Ogni giocatore è diverso dagli altri e questa lega ha il massimo livello di talento. Perciò non posso dire se sia più facile difendere su questo o quel giocatore, posso soltanto dire che sono qui per competere, non per arrendermi. So di avere il supporto e la fiducia di tutta la squadra e ciò può essere la scintilla che mi fa giocare meglio. Mi danno grande fiducia.»

Le successive domande hanno riguardato ancora le sue condizioni fisiche e le sue opinioni sulle sfide che attendono i Lakers da qui in avanti.

«Ogni partita che gioco mi sento sempre meglio. Quest’anno mi è mancato moltissimo potermi allenare, poter andare in palestra e provare a migliorare al tiro. Com’è naturale che sia, mi sento meglio ad ogni partita che passa, a maggior ragione se continueremo a vincere.»

«Durante la stagione si affrontano diversi test da superare. Le altre squadre hanno dalla loro gli ottimi risultati ottenuti, ma in sfide come questa i numeri non contano. Per noi, vincere è stato un enorme traguardo, ci ha permesso di andare avanti ai Playoff e attraverso una grande prestazione collettiva.»«Gara 1 è sabato, giusto? Sono già concentrato su Gara 1. Non penso a particolari sfide individuali, penso solo a prepararmi al meglio per sabato.»

https://platform.twitter.com/widgets.js

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (2:30 🇮🇹) tra Sabato 20 e Domenica 21 Aprile per affrontare i Denver Nuggets alla Ball Arena nella Gara 1 del primo turno degli NBA Playoff.

In copertina: Darvin Ham durante la gara dell’NBA Play-In Tournament tra Pelicans e Lakers allo Smoothie King Center di New Orleans del 16 Aprile 2024. (Jonathan Bachman, Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Categories:

Our Podcast
Most Recent