I Los Angeles Lakers sono arrivati in Colorado in vista delle prime due gare della serie contro i Denver Nuggets. Al termine dell’allenamento alla Ball Arena, LeBron James ha elogiato il gioco di Nikola Jokic e di come intende approcciare la sfida. Di seguito, i punti salienti delle dichiarazioni del quattro volte MVP.

Leggi anche:

🃏 LeBron James: «Nikola Jokic è dannatamente bravo»

Lo scorso anno i Nuggets hanno eliminato i Lakers con un netto sweep. Quest’anno, durante la stagione regolare, i Campioni NBA hanno vinto le tre gare disputate. La postseason dei Gialloviola inizia, probabilmente, con il peggior accoppiamento possibile. Ma la combinazione di talento e fisicità di Nikola Jokic è una sfida che LeBron James e compagni devono accettare:

«È un sette piedi da oltre duecento libre [211 cm per 128 kg secondo l’NBA, ndr]. In più, è molto fisico. Ci sono tanti giocatori dominanti fisicamente, ma non hanno la sua stessa struttura. Ed è anche in gran forma.»

«Dobbiamo essere in grado di pareggiare la sua intensità per tutta la durata della gara. È dannatamente bravo, dobbiamo cercare di limitarlo. Lui è bravo in tutto, in attacco può fare qualunque cosa. Bisogna provare a rendergli la vita difficile.»

I californiani dovranno provare a controllare la transizione, un aspetto del gioco in cui The Joker viene descritto dai media peggio di quello che è, almeno secondo il Prescelto:

«Ha un gran motore, ne siamo consapevoli. Tutti quelli che giocano contro di lui lo sanno. Si tratta semplicemente di una pessima narrazione mediatica.»

Nel corso della sua carriera il numero 23 gialloviola ha disputato tre serie di Playoff contro i Celtics dei Big Three, tre NBA Finals in otto contro gli Spurs di Tim Duncan e quattro finali consecutive contro gli Warriors di Stepehn Curry. Quest’anno affronterà per la terza volta i Nuggets di Jokic, che potrebbe vincere il suo terzo MVP. James riconosce l’enorme talento del rivale:

«È un dei più grandi giocatori della storia della pallacanestro. È semplicissimo.»

«Lui fa di tutto, ma la cosa più importante come cambia il modo di giocare dei compagni. Quando sei in grado di farli giocare ad un livello che non credevano di poter raggiungere… Questo è un vero e proprio emblema di uno dei più grandi.»

Una differenza rispetto alle passate Western Conference Finals è la salute di LeBron, come sottolinea il diretto interessato:

«Mi sento meglio, dal punto di vista fisico ed emotivo. Nelle ultime due settimane della stagione regolare e nel corso della postseason ero un po’ ammaccato. Adesso non sono al cento per cento – credo che in questo momento non lo sia nessuno – ma sto bene. Molto meglio dell’anno scorso.»

Il quattro volte MVP poi respinge l’ipotesi sulla necessità di bilanciare le energie tra la sfida con Joker e gli altri aspetti della serie:

«Cos’è il bilanciamento? Non capisco. O ci provi oppure no, perché se non lo fai te ne torni a casa. Il che non sarebbe male visto che ci sono le Olimpiadi [scherzando, ndr]. È facile: scenderò in campo e darò il massimo.»

Infine, LeBron James parla del fatto che questa potrebbe essere una delle ultime run playoff della sua carriera:

«Sono consapevole di non mi resta molto tempo per giocare lo sport che amo. Ogni momento che passo sul campo è un piacere. Postseason, regular season, Play-In, In-Season Tournament… È tutto molto bello perché si trattano delle ultime fasi della mia carriera.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (2:30 🇮🇹) tra Sabato 20 e Domenica 21 Aprile per affrontare i Denver Nuggets alla Ball Arena nella Gara 1 del primo turno degli NBA Playoff.

In copertina: LeBron James parla con i media al termine dell’allenamento del 19 Aprile 2024 alla Ball Arena di Denver. (Lakers.com)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent