In copertina: LeBron James and Thomas Bryant (Ashley Landis, AP Photo)

I Los Angeles Lakers tornano al successo contro i Denver Nuggets. Vittoria importante per il morale dei gialloviola, che provano a mettersi alle spalle le cocenti sconfitte subite contro 76ers e Celtics. Tuttavia, sulla buona prestazione della squadra losangelina cala l’ombra dell’infortunio subito da Anthony Davis, costretto a lasciare il campo nell’intervallo lungo.

Leggi anche:

🏆 Ham incorona Bryant

Nel post partita la prima domanda rivolta a coach Darvin Ham non poteva che riguardare le condizioni di Anthony Davis, fermato da un problema al piede destro:

«AD ha un problema al piede destro. Lo staff medico lo sta visitando in questo momento, gli è stata fatta una radiografia. Non voglio aggiungere altro finché non sapremo con esattezza cosa è accaduto. Ne saprò di più domani.»

L’allenatore dei Lakers ha commentato l’ottima prova, su entrambi i lati del campo, del rookie Max Christie:

«Le sue caratteristiche ci rendono fiduciosi sul contributo che può offrire. È alto e ha braccia lunghe, è forte ed atletico. Ed ha tante skill: sa tirare davvero bene, può attaccare l’area e finire al ferro. Contro un’ottima squadra come i Nuggets non si è lasciato prendere dal momento, ma è rimasto lucido.»

Con Davis indisponibile per metà gara, era necessario che i compagni salissero di livello e quasi tutta la squadra ha risposto presente:

«L’energia di Russ è stata fondamentale. Il suo motore non è secondo a nessuno.»

«Thomas è sceso in campo dando il massimo contro un due volte MVP. Ci ha aiutato su entrambi i lati del campo con la sua energia e la sua dinamicità. Lui non molla mai e noi abbiamo bisogno di questo. Ci ha dato una grande carica.»

Ham ha anche commentato l’esecuzione nella parte finale della sfida, decisiva – in negativo – contro i Celtics:

«Non volevamo che gli strascichi della sconfitta contro Boston si trascinassero nelle gare seguenti, perché può succedere. Ma alla fine della fiera, i nostri ragazzi si sono scervellati per venirne fuori.»

Al termine della gara Thomas Bryant ha parlato del suo approccio alla gara ed ha rassicurato sulle condizioni di Davis:

«La mia mentalità è quella di scendere in campo ed essere il più aggressivo possibile, cercando di dare alla squadra il contributo di cui ha bisogno.»

«AD sembra star bene, sono andato a sincerarmi in prima persona sulle sue condizioni per essere sicuro che stesse bene.»

Come suggerito da James al termine della gara, l’allenatore dei Lakers ha reso omaggio a Bryant davanti ai compagni, congratulandosi per la prestazione e consegnandogli il pallone della gara:

💬 Westbrook: «Provo a rendere migliori i compagni»

I Lakers sono scesi in campo decisi a riscattarsi ed hanno giocato con aggressività, riuscendo a restare sempre a contatto dei Nuggets prima di piazzare l’allungo decisivo. Russell Westbrook ha parlato dell’approccio della sua squadra:

«Questo è il modo di affrontare la gara che dovremmo avere in ogni occasione. Questa è stata una di quelle partite in cui ognuno voleva contribuire ed ha avuto modo di farlo.»

In stagione i californiano sono titolari del secondo PACE più alto della NBA (103.3), nettamente più alto di quello dei Nuggets (99.18, ventesimo). Per Brodie imporre il ritmo è stata una delle chiavi della vittoria:

«Il PACE e l’energia con cui abbiamo giocato nel secondo tempo era sicuramente migliore. Lo avete visto tutti, quando riusciamo a giocare in questo modo, credo sia molto difficile batterci.»

Il numero 0 gialloviola ha commentato i contributi offerti da Thomas Bryant e Max Christie:

«Vivo per questi momenti. Questo è il motivo per cui gioco a basket, per vedere gli altri fare bene.»

Infine, Westbrook ha parlato del proprio ruolo all’interno della squadra:

«Provo a fare tutto il possibile per rendere migliori le persone che mi sono vicine. Qualunque cosa mi venga chiesta, io la faccio. Che funzioni o no, cerco solo di fare del mio meglio che posso nel ruolo che mi viene assegnato.»

💪 James: «È una vittoria importante»

Anche LeBron James ha evidenziato quanto sia “pesante” la vittoria conquistata dai Lakers contro i Nuggets:

«È fondamentale. Specialmente dopo la dolorosa sconfitta che abbiamo subito contro Boston. Tornare in campo due giorni dopo e disputare una buona partita, conservando il vantaggio e con la panca che è stata decisiva, è davvero importante.»

«Abbiamo iniziato a difendere meglio, ottenendo degli “stop” che ci hanno aiutato ad eseguire meglio in attacco.»

Il quattro volte MVP poi si è complimentato con la second unit angelena:

«Hanno battuto quella di Denver 58-23. Russ è stato fenomenale su entrambi i lati del campo. Ma anche Reaves, Troy Brown, Thomas Bryant e Max Chiriste hanno giocato delle grandi gare.»

Naturalmente James ha parlato anche dell’infortunio di Davis:

«Ovviamente la salute è al primo posto, chiunque dei nostri compagni sia coinvolto. Ed è una cosa che non cambia con AD, è la cosa più importante. Per questo quando avremo qualche informazione potremo commentare, al momento possiamo solo augurargli di ricevere quanto prima buone notizie.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (3:30 🇮🇹) tra Domenica 18 e Lunedì 19 Dicembre per affrontare i Washington Wizards alla crypto.com Arena.


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


Categories:

Our Podcast
Most Recent