In copertina: Austin Reaves (Lakers.com)

USA Basketball ha annunciato il roster della nazionale statunitense che parteciperà alla 2023 FIBA Basketball World Cup. Una selezione a tinte gialloviola, poiché oltre ad Austin Reaves faranno parte della spedizione anche gli ex Lakers Brandon Ingram (Pelicans) e Josh Hart (Knicks).

Gli altri convocati di Team USA sono il Defensive Player of the Year Jaren Jackson Jr. (Grizzlies), il Rookie of the Year Paolo Banchero (Magic), gli All-Star Anthony Edwards (Timberwolves) e Tyrese Haliburton (Pacers). Completano il roster Mikal Bridges (Nets), Jalen Brunson (Knicks), Cameron Johnson (Nets), Walker Kessler (Jazz) e Bobby Portis.

Il XIX Campionato mondiale maschile di pallacanestro si svolgerà in Giappone, Filippine ed Indonesia dal 25 agosto al 10 settembre 2023. Gli Stati Uniti sono inseriti nel gruppo C insieme a Giordania, Grecia e Nuova Zelanda, che si affronteranno a Pasay (Filippine) tra il 26 e il 30 agosto. Il gruppo si radunerà ad inizio agosto, poi volerà ad Abu Dhabi per disputare due amichevoli contro Grecia e Germania.

💬 Hill e Kerr esaltano Austin Reaves

Il coach di Team USA Steve Kerr ha commentato la selezione di Austin Reaves, fresco di un rinnovo quadriennale da 56 milioni di dollari.

«Dopo averlo visto farci il cu*o per sei partite alle Western Conference Semifinals è stata una scelta abbastanza semplice.»

«Credo che Austin sia uno giovani emergenti della lega. Per un torneo FIBA cerchi versatilità, la capacità di cambiare e difendere su più posizioni, occorre playmaking. Per me, lui è un giocatore vero, in grado di incidere ad alto livello.»

«La sua storia è incredibile, considerando che due anni fa è terminato undrafted. Adesso giocherà per Team USA ed è uno dei tre giocatori più importanti dei Lakers. Non è un caso. Sono certo che avrà un grande impatto per la nostra squadra.»

Sulla stessa linea anche il General Manager Grant Hill:

«Quando guardi la sua storia e vedi come ha sfondato la porta per crearsi un’opportunità nella NBA, noti un’incredibile forza mentale. Oltre a tutte le caratteristiche tecniche citate da Steve, questa durezza che ha dimostrato sarà sicuramente un valore aggiunto.»

«Reaves non ha paura ed è dotato di un IQ elevato, non vedo l’ora di vederlo all’opera insieme al resto della squadra.»

Lo scorso anno Hillbilly Kobe ha disputato 64 gare (22 in quintetto) mettendo a referto 13.0 punti (52.9% dal campo con il 39.8% dall’arco), 3.0 rimbalzi e 3.4 assist in 28.8 minuti a partita. Reaves, ha chiuso 42 gare in doppia cifra per punti sognati, con 10 prestazioni sopra i 20 e una oltre i 30. Nei 16 match disputati (tutti da starter) ai playoff ha realizzato 16.9 punti (44.3% dall’arco), 4.4 rimbalzi e 4.6 assist.


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent