In copertina: Austin Reaves and Anthony Davis (Jose Juarez, AP Photo)

I Los Angeles Lakers chiudono il road trip di sei partite da Est con una sofferta vittoria sui Detroit Pistons per 124-117. Ecco le parole dei protagonisti della gara.

Leggi anche:

👑 James, la soddisfazione e gli elogi a Reaves

Nel post-partita LeBron James ha tirato le somme sulle sei gare giocate sulla East Coast dai californiani:

«Siamo nella NBA, accettiamo ogni sfida che si presenta. Abbiamo fatto un buon road trip, siamo stati lontani da casa per più di dieci giorni e giocato sei partite. Abbiamo superato infortuni e influenze, abbiamo giocato una buona pallacanestro.»

L’ultimo quarto della gara contro i Philadelphia 76ers, nonostante la sconfitta all’OT, ha evidenziato il grado di fiducia che sta progressivamente venendo a crearsi tra i giocatori.

«Fidarsi è la chiave di tutto, a prescindere da chi ci sia sul parquet. Bisogna costruire chimica e fiducia, questa partita ha contribuito a farlo, di nuovo.»

«Abbiamo giocato nel modo in cui desideravamo fare, sono felice di ciò che abbiamo raggiunto anche oggi, è stato un finale gradevole.»

Ancora una volta, poi, si è meritatamente parlato di Reaves: è lui che ha creduto molto in se stesso, i compagni o un mix di entrambi i fattori?

«Bellissima domanda, io ho tanta fiducia in lui, mostra ottime cose in attacco e in difesa. Ha un ottimo IQ, gioca duro e fa pochi errori, ogni volta che siamo in campo insieme credo in quello che può fare con la palla in mano. Nel finale sono riuscito a servirlo e non ha deluso.»

Al Re è infine stato chiesto di Brittney Griner, finalmente a casa dopo quasi un anno di prigionia in Russia.

«È incredibile. Sono contento che sia successo poco prima delle vacanze natalizie, così potrà passarle con la famiglia. La riaccogliamo a braccia aperte.»

🤗 Davis su Griner: «Siamo fortunati a giocare a pallacanestro»

Dolce ritorno per Anthony Davis, dopo tre gare complicate da influenza e problemi di falli:

«Era una partita che dovevamo necessariamente vincere. L’ultimo incontro di un road trip è sempre il più tosto, perché non vedi l’ora di tornare a casa e pensi già alla tua famiglia. Ma abbiamo giocato bene, siamo stati resilienti e abbiamo combattuto per vincere.»

«Dopo Philadelphia non è stato facile, poi la squadra di casa vuole sempre fare bella figura contro le squadre che affrontano un road trip. I ragazzi hanno eseguito tutto bene, segnando tiri pesanti.»

The Brow ha segnato poco nel primo tempo rispetto allo score finale, ma non è un problema per lui:

«Nel primo tempo gli altri hanno tirato di più, non cerchiamo di forzare nessuno al tiro, condividiamo il pallone come è meglio fare.»

Anche AD ha commentato la prestazione di Reaves:

«Quello è stato un grande tiro, e lui ama prenderli. L’ha fatto per tutto l’anno, sta giocando bene e sta migliorando continuamente.»

Ma non c’è tempo per riposare: a L.A. sarà subito sfida contro i Boston Celtics. Davis poi chiude con un profondo pensiero per Brittney Griner.

«Dovevamo vincere anche per questo, perché arrivati a casa ci aspetta una grande partita. Ci sentiamo bene, potremmo battere tutti, stiamo giocando molto bene su entrambi i lati del campo.»

«Essere stata in Russia per tutto questo tempo e in queste condizioni ha dimostrato che è una ragazza tosta. A volte non percepiamo la realtà come dovremmo, viviamo in questa spazio chiuso e isolato che è la pallacanestro, e si rischia di dimenticare ciò che davvero succede di importante al di fuori di esso. Siamo davvero fortunati a fare questo lavoro tutti i giorni.»

🤩 Ham: «Contento del successo. Viaggio in città speciali»

Questa volta, i Lakers sono riusciti a costruire un vantaggio e a mantenerlo per tutta la gara. Questo il commento di Darvin Ham:

«Abbiamo rallentato e preso i tiri che volevamo, i ragazzi hanno fatto ottime giocate per sé stessi e per gli altri e così l’abbiamo chiusa. Abbiamo raccolto ottimi frutti da questo road trip, l’energia e la competitività sono stati alle stelle. Detroit ha provato a rientrare nel terzo quarto, ma ci siamo organizzati e siamo riusciti a portarla a casa.»

«Le performance sono state ottime. Non è facile affrontare una trasferta di 11 giorni con 6 partite, oltretutto contro squadre dure. Abbiamo iniziato e finito in due posti speciali per me: Milwaukee e Detroit [squadre con le quali ha rispettivamente vinto un titolo da assistente nel 2021 e uno da giocatore, proprio contro i Lakers, nel 2004, ndr]»

Menzione speciale, oltre che per il solito Reaves, per l’ottima prestazione di James:

«Austin non ha paura, gioca un basket intelligente, sono questi i giocatori di cui si ha bisogno nei finali di partita. LeBron ha fatto ciò che abbiamo visto per tutta la sua carriera, era concentrato e voglioso di terminare il road trip nel modo giusto. Tutti hanno digerito male la sconfitta contro Philly, ma ci siamo ripresi e lui ci ha guidati verso la vittoria.»

💥 Reaves: «Il migliore di sempre mi ha dato fiducia»

Ovviamente c’è stato spazio anche per Austin Reaves, che ha commentato la sua tripla decisiva:

«Giocare con LeBron è utile, è facile che prenda la decisione giusta nei momenti importanti. Questo è ciò che si desidera da un leader, dal migliore giocatore della squadra. Sono rimasto concentrato e ho segnato quel tiro.»

«Come dico sempre giocare e allenarsi insieme per un po’ di tempo aiuta, stiamo costruendo l’intesa. Ci sono ancora molte cose su cui possiamo crescere, specialmente nei finali, ma ora l’importante è aver vinto questa partita.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:00 🇮🇹) tra Martedì 13 e Mercoledì 14 Dicembre per affrontare i Boston Celtics alla crypto.com Arena.


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


Categories:

Our Podcast
Most Recent