In copertina: Austin Reaves e Lonnie Walker IV (Adam Pantozzi, NBAE via Getty Images)

I Los Angeles Lakers continuano a perdere pezzi. Mentre resta indefinita la data del rientro di Anthony Davis (fermato da un infortunio da stress al piede destro), i californiani dovranno fare a meno di Reaves, Walker IV e Brown Jr.

Le defezioni di Austin e Lonnie (assente nelle ultime tre gare) per la gara contro gli Hawks erano già state anticipate dall’injury report della notte scorsa. Troy, invece, era stato costretto a lasciare il campo nel corso della partita contro gli Heat.

Le brutte notizie sono arrivate nel corso della giornata, poiché i Lakers hanno comunicato che Austin Reaves (stiramento del tendine del ginocchio sinistro) e Lonnie Walker IV (tendinite al ginocchio sinistro) saranno indisponibili per almeno due settimane.

Entrambi saranno rivalutati tra un paio di settimane, dopo un periodo di riposo e terapie. Nella migliore delle ipotesi, i due potrebbero rientrare contro i Grizzlies, saltando solo 7/8 gare. Tuttavia, di norma gli ulteriori accertamenti non coincidono con il rientro, per cui è verosimile un’assenza maggiore.

Qualche ora dopo, la franchigia di Los Angeles ha annunciato che Troy Brown Jr. (stiramento del quadricipite sinistro) non giocherà contro Atlanta. Al momento non è chiaro se l’ex Bulls salterà ulteriori gare.

Assenze pesanti per coach Darvin Ham, poiché Austin Reaves (196 cm) e Lonnie Walker (193 com) sono le guardie più alte del lillipuziano backcourt dei Lakers. Così come Troy Brown Jr. (196 cm) è tra le poche ali di ruolo disponibili a roster.

Per far fronte all’emergenza infortuni, i Lakers dovrebbero firmare con un contratto decadale Sterling Brown. Nei giorni scorsi anche DeMarcus Cousins e Tiler Dorsey hanno svolto dei workout con la squadra angelena.

Leggi anche:

Categories:

Our Podcast
Most Recent