In copertina: Anthony Davis e Patrick Beverley durante la gara tra Nuggets e Lakers alla Ball Arena. (David Zalubowski, AP Photo)

Incassata contro i Denver Nuggets la sconfitta che ha interrotto la winning streak di cinque partite, i Los Angeles Lakers sono tornati in California, in vista delle cinque gare consecutive che giocheranno tra le mura amiche della crypto.com Arena.

Dopo la trasferta di Portland, i losangelini disputeranno altri due match nella Città degli Angeli prima di affrontare il duro road trip che li condurrà all’All-Star Break. Sarà dunque fondamentale accumulare quante più vittorie possibile, onde evitare di vanificare la risalita delle ultime settimane.

Complice l’equilibrio che regna nella Western Conference, i Lakers – partiti 2-10 – ad oggi sono a mezza partita dal Play-In e ad una gara dall’accesso diretto ai Playoff.

Il disastro inizialeLa lenta risalitaMetà Stagione
Record2-10 (29°)17-12 (8°)19-22 (20°)
3P%30.0% (30°)35.8% (16°)34.1% (24°)
NetRtg-7.4 (30°)1.8 (10°)-0.9 (21°)
TS%54.0 (27°)60.3 (5°)58.4 (13°)
REB%48.1 (27°)50.4 (11°)49.7 (16°)
Fonte: NBA Advanced Stats

💬 L’analisi di Darvin Ham

Tornati ad El Segundo per prepararsi alla rivincita della scoppola subita a Natale contro Dallas, parlando con i media coach Darvin Ham parla di uno degli aspetti fondamentali per il miglioramento delle prestazioni:

«Penso che i ragazzi si sentano più a loro agio perché hanno acquisito familiarità con i nostri principi e a quello che il coaching staff si aspetta da loro.»

«Dobbiamo conoscere cosa vogliamo fare e cosa vogliamo ottenere come squadra. E credo che stiano accettando ciò che gli è stato lanciato addosso.»

L’allenatore dei Lakers poi ha fatto il punto sui tanti infortuni che hanno colpito il roster, partendo naturalmente da Anthony Davis:

«AD ha iniziato ad aumentare il carico di lavoro, stato bello rivederlo in palestre a in sala pesi, iniziando il percorso che lo riporterà in campo.»

«È di buon umore. Noi restiamo disciplinati e concentrati su quello che facciamo, c’è una luce enorme in fondo a quel tunnel.»

Stando alle ultime indiscrezioni, entro un paio di settimane la squadra angelena dovrebbe stabilire la data del rientro di The Brow, con la speranza di poterlo recuperare in tempo per il road trip.

A tal proposito, Jovan Buha di The Athletic ha chiesto al coach se intende schierare una frontline composta da Davis, James e l’ottimo Thomas Bryant (16.9 punti e 10.5 rimbalzi con il 64.5% nelle 13 gare giocate senza AD):

«Assolutamente. Intendo, considerato quanto Anthony sia efficace partendo dal perimetro non vogliamo che stia troppo lontano. Vogliamo che il suo gioco sia bilanciato.»

«Bron, AD e Thomas sono molto talentuosi e possono segnare su tre livelli. Sanno difendere e sono molto attivi, hanno buoni istinti. Quindi si, è una soluzione che valuteremo.»

🚨 Injury Report

Darvin Ham poi ha fornito aggiornamenti sugli altri infortunati, partendo da Patrick Beverley (solo 12 minuti in campo contro Denver) e Troy Brown Jr. (stiramento al quadricipite sinistro):

«Pat è tornato a casa per colpa dell’influenza. Domani dovrebbe esserci, la schiena è a posto. Troy è day-to-day e verrà rivalutato prima della gara, ma dovrebbe rientrare anche lui.»

Recuperi fondamentali, poiché entrambi stavano giocando discretamente dopo un periodo di appannamento. Fino alla gara dell’espulsione contro i Suns, Mr. 94 Feet aveva tirato con il 23.8% dalla lunga distanza. Dopo la sospensione, nelle 20 gare giocate ha realizzato il 39.1% delle 3.5 triple tentate a partita. Troy (out nelle ultime tre uscite) nelle cinque partite precedenti l’infortunio ha messo a referto 9.6 punti e 3.8 rimbalzi con il 54.5% da tre (4.4 tentativi).

I media poi chiedono al coach informazioni sugli altri assenti, Austin Reaves e Lonnie Walker IV:

«Sono fuori»

E LeBron James?

«Da decidere (ridendo).»

L’allenatore lascia intendere che il quattro volte MVP non salterà la sfida contro Luka Doncic. Infatti, qualche ora dopo il report ufficiale dei Lakers ha aggiornato a probable lo status del Prescelto in vista della gara di questa notte.

«Abbiamo intrapreso la strada giusta. Abbiamo affrontato tanti problemi, influenze, infortuni… Ma dopo il brutto inizio, con 2 vittorie e 10 sconfitte, siamo solo tre gare sotto il 50% di vittorie. Siamo pur sempre una squadra profondamente cambiata: il sistema, il coaching staff e i giocatori.»

«Continueremo a migliorare. Quando avremo tutti i giocatori disponibili, sono certo che saremo in grado di fare cose speciali.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:00 🇮🇹) tra Giovedì 12 e Venerdì 13 Gennaio per affrontare i Dallas Mavericks alla crypto.com Arena.


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


Categories:

Our Podcast
Most Recent