In copertina: Anthony Davis (NBA.com)

I Los Angeles Lakers sono saliti al nono posto della Western Conference grazie alla vittoria per 112 a 103 ottenuta contro i Memphis Grizzlies. Si tratta del seed più alto raggiunto in stagione dai losangelini, che dopo le dieci sconfitte subite nelle prime dodici partite hanno lentamente risalito la china.

I californiani hanno vinto sette delle ultime dieci gare disputate, grazie al miglioramento del roster avvenuto prima della trade deadline.

Leggi anche:

🔝 Ham paragona Davis a Chamberlain

Parlando coi reporter al termine della gara, Darvin Ham ha inscenato un bel siparietto con Mike Trudell. Quando il beat reporter gli ha chiesto di commentare la prestazione di Anthony Davis, il coach ha spiazzato l’interlocutore:

Trudell: «Un commento sulla prestazione di Davis?» Ham: «Wilt?» MT: «Davis» DH: «Wilt» MT: «Chi?» DH: «È il mio soprannome per lui, Wilt Davis. Full-Blown [vero e proprio] Wilt Davis. Sta giocando come un mostro.»

Ham quindi accosta The Brow al grande Wilt Chamberlain.

«È stato eccezionale, amico. Nonostante tutto quello che abbiamo passato in questa stagione, è stato una solida roccia. Lo ha dimostrato anche stasera.»

Davis ha commesso anche sette turnover, derivanti perlopiù dalla volontà di servire i compagni. Ham ha riportato il consiglio dato al suo giocatore:

«Gli detto che è la nostra migliore opzione offensiva per cui l’ho avvisato: se riceve nel pitturato, deve mettere il pallone nel canestro.»

Il coach gialloviola poi ha detto che è una gioia e un piacere vedere come il gruppo stia riuscendo a costruire una chimica di squadra così in fretta. Ham poi ha fornito aggiornamenti sulle condizioni di D’Angelo Russell:

«Abbiamo organizzato un allenamento di gruppo specifico per lui, l’obiettivo è quello di schierarlo venerdì [contro Toronto]. Valuteremo come risponde a questo allenamento nella giornata di giovedì. Aggiungeremo un altro giocatore dall’elevato IQ cestistico e molto talentuoso a questo gruppo, che sta già facendo bene.»

🆙 Davis: «Siamo soddisfatti ma non vogliamo fermarci»

Nelle ultime cinque gare disputate Anthony Davis ha messo a referto 33.8 punti, 13.5 rimbalzi e 2.8 stoppate a partite, un rendimento prossimo a quello sensazionale tenuto prima dell’infortunio. The Brow ne ha parlato con i media nel post-gara:

«Scendo in campo cercando di dare il massimo, provando a tornare alla vecchia versione di me stesso. Sto anche ritrovando la condizione fisica.»

The Brow poi ha commentato il momento della squadra e della risalita nella classifica ad Ovest:

«Stiamo giocando a basket nella maniera giusta. Ci stiamo divertendo, anche perché questo gioco è abbastanza stressante e non c’è bisogno di aggiungerne ulteriore… È sempre divertente quando si vince.»

«Abbiamo ottenuto dei buoni risultati, ma non siamo soddisfatti e non vogliamo fermarci. Vogliamo essere avidi, vincere il più possibile e cercare di salire la classifica. I ragazzi scendono in campo con fiducia e quando giochi così è più semplice ottenere delle vittorie.»

Contro i Grizzlies, Davis ha chiuso con 30 punti e 22 rimbalzi mettendo a segno 11 dei 17 tiri tentati. AD ha piazzato tante giocate decisive, nonostante abbia dovuto giocare con un bendaggio sul naso a causa di un taglio provocato da un colpo ricevuto a metà secondo quarti:

«Abbiamo ogni diritto di essere felici ora perché stiamo ottenendo delle grandi vittorie, nonostante l’assenza di LeBron che è una parte enorme della nostra squadra. I ragazzi si stanno facendo avanti, stanno giocando bene, Ed è divertente vederli giocare così.»

Parlando del ritiro della maglia di Pau Gasol, il numero 3 gialloviola ha detto di sperare che un giorno anche la sua canotta possa essere ritirata. Infine, ha commentato il nomignolo affibbiatogli da Ham:

«Effettivamente ho detto a Pau che spero di finire anche io un giorno lassù. Voglio dire, è motivo di orgoglio essere là tra i grandi… e lui se lo merita.»

«È un onore essere accostato a Wilt. Voglio dire, le cose che ha fatto in questa lega sono surreali.»

💬 Il commento di Hachimura e Reaves

Contro i Grizzlies Rui Hachimura ha giocato una delle sue migliori partite con i Lakers, mettendo a referto 17 punti con 6 rimbalzi e facendo parte della lineup che ha chiuso la gara:

«Ho cercato di rimanere concentrato per tutta la gara. Ho provato ad essere aggressivo in difesa, in attacco e a rimbalzo. Penso di aver fatto un buon lavoro e credo di aver dato una mano alla squadra per conquistare la vittoria.»

Anche Austin Reaves ha fornito un buon contributo alla causa gialloviola, chiudendo con 17 punti, 4 rimbalzi e 7 assist. A fine partita il sophomore dei Lakers si è unito agli elogi a Davis:

«AD è stato di nuovo un animale su entrambi i lati del campo. Avere lui, Vando e Troy aiuta..»

Reaves poi ha detto di sentirsi meglio fisicamente adesso rispetto a come si sentiva a questo punto della passata stagione. Sente di aver beneficiato dell’esperienza maturata in questi mesi.

Austin poi ha commentato la cerimonia dedicata a Gasol e svelato i suoi programmi per l’indomani:

«È stata una serata speciale, lo si capiva ogni volta che veniva inquadrato sul jumbotron e dal modo in cui i fan lo acclamavano ed abbracciavano… Giustamente, se lo merita. È una leggenda dei Lakers.»

«Cosa farò domani? Sono un golfer… Quindi andrò a giocare, anche se non ho ancora deciso dove.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:30 🇮🇹) tra Venerdì 10 e Sabato 11 Marzo per affrontare i Toronto Raptors alla crypto.com Arena.


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


Categories:

Our Podcast
Most Recent