Game 66: Los Angeles Lakers vs Memphis Grizzlies. In copertina: Anthony Davis, Dennis Schröder e Rui Hachimura (Harry How, Getty Images)

Tornati al successo contro gli Warriors, i Los Angeles Lakers 💜💛 (31-34) provano ad entrare nella zona Play-In sfidando i Memphis Grizzlies (38-25). L.A. si è imposta nel match di gennaio in California, la squadra di Grind City ha vinto la gara della settimana scorsa in Tennessee.

I gialloviola sono ancora privi di LeBron James (fuori almeno tre settimane), D’Angelo Russell e Mo Bamba; gli ospiti non dispongono di Ja Morant, Steven Adams e Brandon Clarke. Ham schiera Schröder, Beasley, Brown Jr., Vanderbilt e Davis; Jenkins replica con Jones, Bane, Brooks, Jackson Jr. e Tillman.

🏀 Lakers vs Grizzlies: Game Recap

In avvio entrambi gli attacchi faticano a trovare la via del canestro: Memphis sbaglia diverse conclusioni nel pitturato e muove il punteggio con Dillon Brooks; i californiani regalano un possesso dopo l’altro agli avversari e producono con una tripla di Malik Beasley e un paio di tagli a canestro. A metà frazione il punteggio è bassissimo: 8 a 10.

A ravvivare la squadra di Darvin Ham è Davis, che incide su entrambi i lati del campo segnando un paio di layup e dominando a rimbalzo. The Brow è in fiducia e dopo aver stoppato Tillman colpisce anche da tre. I Grizzlies annaspano (30.8% dal campo), ma restano in scia con una tripla di JJJ e otto punti di Santi Aldama. A fine primo quarto L.A. conduce 23 a 21, con AD già vicino alla doppia-doppia (13+9).

Con AD in panca tocca a Reaves guidare e l’attacco gialloviola. Austin si dimostra all’altezza servendo un paio di volte i compagni e colpendo dalla lunga distanza. La squadra di Taylor Jenkins fatica in attacco, ma tiene il passo con le giocate di John Konchar: 34-31 a sette minuti dall’intervallo lungo.

Davis rientra ma dopo meno di un minuto è costretto a tornare nella locker room a causa di un colpo al naso ricevuto da David Roddy. L’assenza di AD rinfranca Jaren Jackson Jr., che segna nove punti in pochi minuti e con Kennard riporta avanti i Grizzlies. I Lakers accusano il colpo e provano a resistere con le iniziative di Dennis Schröder, nel finale riappare The Brow e i losangelini prima accorciano con cinque punti di Rui Hachimura, poi pareggiano con Reaves e lo stesso AD. Una magia di Austin e un canestro di JJJ chiudono il tempo, con L.A. sotto 56 a 57.

🔄 The Brow trascina i Lakers contro Grizzlies

Dopo la commovente cerimonia del ritiro della maglia di Pau Gasol, la gara riparte proponendo lo stesso tema visto in avvio: esecuzioni farraginosi e punteggio mosso solo dalla lunetta. A scuotere gli attacchi sono le triple di Brooks e Brown Jr. (due), poi ricomincia la sagra degli errori inframezzata solo da Tillman e Jarred Vanderbilt: 68-70 con 6:58 sul cronometro.

Come nella prima parte di gara è Davis a riportare avanti i suoi, poi l’ottimo Troy Brown Jr. schiaccia in transizione e assiste Reaves. L’inerzia è dalla parte dei Lakers, ma i padroni di casa sprecano un paio di possessi e consentono ai Grizzlies di pareggiare con Xavier Tillman Sr. I canestri di Walker IV e Bane chiudono la frazione, con L.A. avanti 82-80.

I californiani vivono un altro momento difficile in attacco, penalizzato dai turnover e dai tiratori incapaci di colpire dalla lunga distanza. Anche Memphis tira male, ma esegue meglio e prova ad allungare con Jackson Jr. e Desmond Bane, L.A. resiste con Reaves poi torna sotto con Davis, che causa anche il quinto fallo di JJJ: 93-94 a 6:28 dalla sirena.

I Lakers piazzano il sorpasso con Hachimura, i Grizzlies replicano due volte con Tyus Jones. I lead change sono interrotti da Anthony Davis, che non sbaglia dalla lunetta e dopo aver contestato JJJ guida la transizione chiusa da Rui. I losangelini difendono con intensità, non concedono nulla agli avversari e provano a scappare via con (+7) con Schröder.

Jackson Jr. segna ancora da tre, poi Austin Reaves chiude la partita segnando di tabella e armando Brown Jr. sul perimetro. AD sbaglia due liberi, poi con un tap-in fissa il punteggio finale: 112-103, Lakers Win! Con il successo odierno, i Lakers salgono al nono posto e vedono addirittura il sesto seed lontano solo due partite.

📊 Stats & Box Score

Davis mette a referto 30 punti (11/17 al tiro e 7/9 ai liberi), 22 rimbalzi, 2 stoppate e 7 turnover con +24 di Plus/Minus in meno di 36 minuti. Buone prove per Schröder (17+6+9 con 5/14 dal campo e 7/7 ai liberi) e Brown Jr. (13+4+2 con 4/6 da tre), in difficoltà Beasley (5+5+3 con 2/10 al tiro) e Vanderbilt (5+8+2). Dalla panca ottimi Reaves (17+4+7 con 6/13 al tiro in oltre 32 minuti) e Hachimura (17+6 con 6/11 dal campo). A referto anche Walker IV (6+2+1 con 0/4 da tre) e Gabriel (2 punti e -15 di Plus/Minus).

Il top scorer dei Grizzlies è Jackson Jr. (26+8 con 8/15 al tiro e 2 stoppate). In doppia cifra anche Jones (16+3+3), Brooks (13 con 5/17 dal campo), Tillman (11+10) e Aldama (11+5+1). Male Bane: 7 punti, 5 rimbalzi e 5 assist con 3/14 al tiro.

Box Score at NBA.com

📺 Lakers vs Grizzlies: Highlights

🗨️ Post Game Quotes

Leggi le dichiarazioni dei protagonisti della gara tra Lakers e Grizzlies:

🚦 Plus & Minus

Leggi l’analisi degli aspetti positivi e negativi della partita della crypto.com Arena:

🏆 Lakers vs Grizzlies: Fan Survey

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:30 🇮🇹) tra Venerdì 10 e Sabato 11 Marzo per affrontare i Toronto Raptors alla crypto.com Arena.


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent