In copertina: Max Christie e Jaime Jaquez Jr. durante la gara tra Lakers e Heat al Golden 1 Center di Sacramento. (Rocky Widner, NBAE via Getty Images)

I Los Angeles Lakers sono stati battuti nettamente dai Miami Heat nella prima gara della California Classic Summer League di Sacramento (qui il racconto della partita). Come sempre, però, la Summer League va ben oltre il risultato: la gara ha infatti permesso agli appassionati di osservare le giovani promesse in azione. Ecco, a tal proposito, le parole di due protagonisti: Max Christie e Jalen Hood-Schifino

Leggi anche:

💪 Max Christie: «Sto lavorando molto»

Max Christie ha effettuato diverse penetrazioni dove ha controllato bene la palla, leggendo correttamente le difese avversarie. Ha dimostrato fiducia e abilità palla in mano:

«È qualcosa su cui sto lavorando molto in quest’estate, devo trovarmi bene palla in mano. Stasera, da questo punto di vista, è andata bene. Ho controllato bene il ritmo e ho trovato i compagni.»

Christie, quest’anno, potrebbe trovare più spazio in rotazione, e sta lavorando per non deludere.

«Oggi mi sono sentito davvero bene, è sempre bello giocare e divertirsi nonostante non sia arrivata la vittoria. Spero che tutto continui così.»

🏀 Jalen Hood-Schifino: «Migliorare fin da subito»

Jalen Hood-Schifino, fresco rookie giallo-viola, ha esordito segnando 15 punti con un 6 su 19 dal campo. Ha mostrato anche le sue abilità di playmaking, terminando con 4 notevoli assist. Al tiro non è andata benissimo, ma col passare dei minuti ha aggiustato l’efficienza (era 1 su 8 nel primo tempo):

«Sono tornato in campo decisamente più aggressivo, sopratutto in contropiede.»

«Non è stato il risultato che volevamo, ma è stata una chance per svilupparmi e migliorare. Impareremo fin da subito e ci concentreremo per la partita contro gli Spurs di mercoledì.»

A JSH è poi stato chiesto un parere precoce riguardo alle differenze tra basket NBA e college:

«C’è più spacing perché la gente è maggiormente in grado di segnare dalla distanza. È questa la differenza principale.»

💬 Le parole di DuBois e Swider

Coach J.D. DuBois ha parlato rapidamente della prima gara:

«Come ho detto a molti dei nostri giovani ragazzi, è la loro prima partita. Siamo migliorati nel secondo tempo, ora possiamo farlo da una gara all’altra.»

DuBois si è poi soffermato maggiormente su Max Christie…

«È sempre bello vedere i giocatori alla loro seconda Summer League e il loro comportamento su entrambi i lati del campo. Continuerò a spronarlo a difendere e a prendere rimbalzi. E sono sicuro che farà passi in avanti anche in attacco.»

…e su Hood-Schifino:

«Deve esercitarsi, niente può sostituire l’allenamento. Questa è la nostra base su cui continueremo a costruire.»

Anche il sophomore Cole Swider ha parlato dei due protagonisti giallo-viola:

«Christie è maturato molto fisicamente, prende decisioni più rapidamente e tira meglio. E difensivamente è sempre stato molto solido. La sua preparazione è ottima, lavora molto, è bello vedere il suo progresso. JHS ha iniziato forzando un po’, ma poi è entrato in partita


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


Vent’anni, torinese, appassionato di sport dalla nascita e di pallacanestro NBA da qualche anno dopo. Nel tempo libero studio Economia Aziendale.

Our Podcast
Most Recent