L’annuale Grammy Road Trip dei Los Angeles Lakers 💜💛 (23-23) inizia con la prima gara stagionale contro i Golden State Warriors (19-23).

I gialloviola sono privi di Gabe Vincent e Cam Reddish (fuori almeno due settimane). La squadra della Baia non dispone di Chris Paul, Moses Moody e Gary Payton II. Ham conferma il quintetto composto da Russell, Reaves, Prince, James e Davis; Kerr replica con Curry, Thompson, Wiggins, Kuminga e Green.

Leggi anche:

🏀 Warriors vs Lakers: Recap

La sfida si apre nel segno delle superstar: la squadra di Steve Kerr muove il punteggio con i giochi a due tra Curry e Green, quella di Darvin Ham risponde con due canestri a testa di James e Davis. LeBron e Steph realizzano le prime triple della gara, poi un pullup di Reaves e la transizione di Russell fissano il 15-12 con 6:31 sul cronometro.

Al rientro dal timeout gli Warriors piazzano il sorpasso con le giocate di Wiggins e le triple di Curry, i Lakers replicano con le schiacciate di James e Christie poi – complice l’ingresso di Vanderbilt – riescono a fermare l’attacco avversario e correre in transizione. Davis e Rui Hachimura segnano un paio di canestri a testa, l’and one di Brandin Podziemski chiude la frazione: 33 a 30.

Il ritmo della gara resta elevato: Golden State segna con Dario Saric e Podziemski, L.A. resta in scia con Vando e Wood. Ma dopo una tripla di Brandin entrambe le squadre commettono turnover e sono imprecise al tiro, il punteggio si muove solo con una tripla di Curry e il gioco da tre punti di Christian Wood. I liberi di Kuminga e Davis fissano il 45 a 44 a sei minuti e mezzo dall’intervallo lungo.

Gli Warriors provano a prendere il controllo della gara con Kuminga e dieci punti dell’ispirato Andrew Wiggins, con i Lakers che sprecano qualche possesso e trovano il canestro solo con Davis e Wood. Austin Reaves prova a mettersi in ritmo: prima realizza una tripla, poi assiste il gioco da tre punti di Vando. Nel finale di tempo si accende James, a segno da oltre l’arco e poco prima della sirena: 68 a 63 a metà gara.

🔄 Gli Warriors allugano, i Lakers rientrano

Golden State annulla lo svantaggio con le triple di Jonathan Kuminga e Curry, mentre L.A. trova il canestro col solo Russell. Anche Wiggins segna da tre, poi Green stoppa James e consente all’ala congolese di schiacciare in transizione. DLo ferma per un attimo la run dei Dubs, che allungano ancora con le triple di Thompson (due): 73-88 con 6:56 sul cronometro.

Ham rimette Vanderbilt e i Lakers finalmente fermano il parziale degli Warriors coi liberi di James e Davis. Quest’ultimo, tuttavia, deve lasciare il campo dopo un fortuito contatto con Draymond Green. LeBron guida la riscossa: segna di forza, serve Vando e colpisce in fadeaway. Reaves sigla il -1 con un reverse layup, ma i Dubs allungano ancora con due triple di Klay Thompson: 91-99 a fine terzo quarto.

L’ultima frazione si apre con la tripla di Hachimura, ma Golden State sembra poter controllare la gara con le giocate di Thompson e Trayce Jackson-Davis. Con James in panca L.A. fatica e produce solo con Russell e Jarred Vanderbilt, ma quantomeno ritrova consistenza difensiva con il rientro in campo di AD. 102-107 con 6:31 sul cronometro.

Davis completa un gioco da tre punti, poi lui e James non riescono a capitalizzare qualche errore dei padroni di casa. Kuminga e Curry riportano gli Warriors sul +9 ma i Lakers non cedono: DLo colpisce da tre e con Reaves è freddo dalla lunetta (4/4). Steph e Green sbagliano da oltre l’arco e D’Angelo Russell manda a segno la tripla del sorpasso: 115-114 a 1:43 dalla sirena.

Wiggins sbaglia due liberi, poi costringe James alla persa ma Thompson non sfrutta l’occasione. Anthony Davis cattura un rimbalzo offensivo e dalla lunetta sigla il +3, ma dopo un layup di Stephen Curry fallisce un libero e consente al numero 30 di siglare il layup del 118 pari. It’s overtime!

🔄 I Lakers sbagliano meno degli Warriors

Il supplementare si apre con i giochi a due tra James e Davis, mentre Golden State replica con Green e Curry, poi trova il pareggio con Kuminga: 124 pari con 2:25 sul cronometro.

LeBron corregge un suo errore, Steph fallisce un floater ed Austin Reaves può realizzare il layup del +4. L’errore da oltre l’arco di Thompson sembra chiudere la gara, ma non è così: LBJ commette infrazione di passi e Curry colpisce da tre. DLo segna i liberi del +3 a 11.1″ dalla sirena, Klay Thompson replica con la tripla del pareggio.

James ha 5.9″ a disposizione e prova ad attaccare Green in 1-vs-1, ma non trova il canestro. 130 pari dopo cinque minuti, occorre un altro overtime.

I Lakers provano a prendere il controllo della gara: la tripla di D’Angelo Russell e due canestri di LeBron obbligano Kerr al timeout. DLo prima fallisce un layup, poi spreca un pallone e gli Warriors ribaltano la gara con le triple di Thompson e Stephen Curry: 139-141 con 1:22 da giocare.

Russell commette un altro turnover, ma Podziemski fallisce la tripla della vittoria consentendo al numero 1 gialloviola di riscattarsi siglando il canestro del contro-sorpasso dalla lunga distanza. Curry e DLo sbagliano, ma il losangelino è il più lesto a rimbalzo e guadagna un extra possesso. Wiggins manda in lunetta Reaves, che fallisce un libero: +2 a 14″ dalla sirena.

Al secondo tentativo Steph non sbaglia e trova la tripla dell’ennesimo lead change. L.A. ha 4.7″ per raddrizzare la gara e si affida a LeBron James: assalto al ferro e Green costretto al fallo a poco più di un secondo dalla sirena. Il quattro volte MVP non sbaglia e chiude la gara: 145-144 il punteggio finale, Lakers Win!

📊 Stats & Box Score

James chiude con 36 punti (14/25 dal campo con 2/4 dall’arco e 6/6 ai liberi), 20 rimbalzi – career high -, 12 assist e 3 perse in quasi 48 minuti di gioco. Per Davis 29 punti (11/24 al tiro e 7/9 ai liberi), 13 rimbalzi, 3 assist, 4 stoppate e 2 turnover in poco più di 44 minuti.

Continua il buon momento di Vanderbilt (14+9+5 con 4 recuperi con +29 di Plus/Minus) e Russell (28+3+5 con 5/8 da tre, 3 stocks e 4 perse). In doppia cifra anche Reaves (17+2+6) e Hachimura (11+4 senza errori al tiro). Male Prince (3 rimbalzi, 1 assist e 0/2 dal campo con -21 di Plus/Minus in 24 minuti). A referto anche Wood (8+1+1) e Christie (2 punti).

Il top scorer degli Warriors è Curry (46+3+7 con 17/35 dal campo e 9/21 dall’arco). In doppia cifra anche Thompson (24+4+4 con 6/17 da tre), Kuminga (22+9+2), Wiggins (22+5+3) e Pozsiemski (10+7+5).

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

📺 Warriors vs Lakers: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (2:00 🇮🇹) tra Lunedì 29 e Martedì 30 Gennaio per affrontare gli Houston Rockets al Toyota Center.

In copertina: Stephen Curry e LeBron James durante la gara tra Warriors e Lakers al Chase Center di San Francisco. (Darren Yamashita, USA TODAY Sports)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Categories:

Our Podcast
Most Recent