Spencer ed Austin Reaves, entrambi cestisti professionisti, ogni estate si ritrovano per ospitare centinaia di ragazze e ragazzi nei Reaves Brothers Basketball Camps «dedicati all’insegnamento del gioco nel modo giusto e ad aiutare i giovani giocatori a raggiungere i loro obiettivi!»

In occasione del camp svoltosi a Cabot – cento chilometri a sud di Newark, città natale dei Reaves – Cierra Clark di TVH11 ha intervistato i due fratelli. Di seguito i punti salienti delle loro dichiarazioni.

🏀 Spencer ed Austin Reaves al servizio dei più giovani

Uscito da Central Missouri nel 2018, Spencer Reaves ha giocato cinque anni tra Spagna (Azpeitiae e Burgos) e Germania (Leverkusen, Bamberg e Vechta). Nell’estate 2021 Austin Reaves è approdato ai Los Angeles Lakers, con cui ha disputato tre ottime stagioni.

Durante il periodo agonistico i due fratelli trascorrono poco tempo insieme, ma quando si ritrovano a casa sono determinati ad aiutare le generazioni future, come spiega Austin:

«Durante la mia infanzia, non conoscevo nessuno delle mie parti che ce l’avesse fatta. Quindi vogliamo far vedere ai ragazzi che è possibile riuscirci. Non per forza nel palcoscenico più grande [la NBA], può succedere anche all’estero, come ha fatto Spencer negli ultimi anni.»

Da tre anni i Reaves organizzano camp in giro per l’Arkansas. L’edizione 2024 è partita da Jonesboro e dopo Cabot si chiuderà a Batesville. Spencer descrive cosa prova nell’insegnare i fondamentali della pallacanestro a cestisti che vanno dai 3 ai 12 anni: «Per me, è come quando un bambino non sa fare qualcosa e poi finalmente si accende la luce. È appagante vedere quando succede.»

Per Austin, questo è il momento dell’anno in cui ritrova gli affetti e può dedicarsi ai suoi hobby:

«Passiamo tanto tempo in giro, è fantastico poter tornare a casa, trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici. Praticamente io e mio fratello stiamo insieme solo in quest’occasione. Ovviamente ho in mente di giocare tanto a golf [ride, ndr].»

AR ha lanciato un account InstagramHillbilly Bogey – per raccontare le sue imprese sulle diciotto buche:

«Un giorno il mio migliore amico mi ha detto “Dovresti filmare e documentare qualche colpo” e così abbiamo fatto. Quindi mettete un “mi piace” ed iscrivetevi ad Hillbilly Bogey [ride ancora, ndr]. È un po’ la mia via di fuga dalla pallacanestro. Una buona occasione per mettere da parte tutto il resto e dedicarmi solo al golf.»

👏 Austin Reaves entusiasta di JJ Redick

Ad un mese e mezzo dal licenziamento di Darvin Ham, i Lakers hanno individuato il loro nuovo allenatore: JJ Redick. Austin Reaves sembra elettrizzato dalla notizia:

«Ho avuto modo di conoscere un po’ JJ, essendo stato ospite del suo podcast durante lo scorso anno. È un genio del basket, come sapete tutti. Credo che diventerà un ottimo allenatore e non vedo l’ora di lavorare con lui. Ci siamo sentiti venerdì, non vedo l’ora di mettere le mie energie al fianco delle sue ed avere un’ottima stagione.»

La stima tra i due sembra reciproca, poiché durante una puntata di Old Man And Three Podcast, Redick ha definito così Austin: «Reaves mi entusiasma, non solo perché è in grado di fare canestro. Sul campo fa tante cose intangibili ed è un vero duro… Quel ragazzo è uno stron*o. Lotta ogni sera, vincere o perdere è importante per lui. Ha un livello di durezza mentale e fisica che adoro. Questi sono il tipo di giocatori che anche LeBron James ama.»


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Categories:

Our Podcast
Most Recent