Game 32: Los Angeles Lakers vs Charlotte Hornets. In copertina: LeBron James loses a shoe in the fourth quarter (Kirby Lee, USA TODAY Sports)

Con le sconfitte di Phoenix e Sacramento sul groppone, i Los Angeles Lakers 💜💛 (13-18) tornano tra le mure amiche per affrontare gli Charlotte Hornets (8-24), reduci da nove sconfitte nelle ultime dieci gare giocate.

I gialloviola sono privi di Anthony Davis e Juan Toscano-Anderson, mentre tornano a disposizione Reaves e Westbrook. I calabroni non dispongono di Dennis Smith Jr. e Cody Martin. Ham schiera Schröder, Beverley, Walker IV, James e Bryant; Clifford replica con Ball, Rozier, Hayward, Washington e Plumlee.

🏀 Lakers vs Hornets: Game Recap

I californiani iniziano regalando possessi a Charlotte, che ringrazia e converte con LaMelo Ball. Col passare dei minuti James e Lonnie Walker IV scaldano i motori, così i padroni di casa rimettono la testa avanti a metà primo quarto. I primi cambi giovano ai Lakers, che grazie a Russell Westbrook e Reaves toccano anche il +9. Tuttavia, nel finale di tempo attaccano male e difendono peggio, consentendo a Gordon Hayward di riportare sotto gli Hornets: 31-27 a fine primo quarto.

I losangelini annaspano e Charlotte ne approfitta per raggiungere la doppia cifra di vantaggio con Kelly Oubre Jr., prima che una tripla di Beverley fermi la run (12-1) dei calabroni. I Lakers non riescono ad imporre il proprio ritmo, ma annullano comunque lo svantaggio grazie ai canestri da tre di Bryant, Westbrook e Dennis Schröder.

Brodie riporta avanti gli angeleni, poi il contro-sorpasso griffato Theo Maledon viene neutralizzato dalla tripla sulla sirena di LeBron: 67-67 all’intervallo lungo.

🤦🏻‍♂️ La difesa dei Lakers travolta dagli Hornets

Al rientro in campo l’effort dei californiani è imbarazzante: un paio di perse vengono punite dai canestri da tre di Hayward e Rozier mentre l’oscena difesa in transizione viene sbeffeggiata da Ball. James e Walker IV provano a fermare la corsa di Charlotte (16-2), che scappa via con altre due triple di LaMelo e Terry Rozier e costringe Ham al secondo timeout in pochi minuti: 72-88 con 6:20 sul cronometro.

La panca dei Lakers tenta di ridurre le distanze: Wenyen Gabriel si fa sentire a rimbalzo offensivo, Reaves colpisce da tre e serve Troy Brown Jr. sul perimetro. Westbrook segna e assiste il floater di Austin. Lo slancio dei losangelini si esaurisce e gli Hornets chiudono la frazione coi canestri di Jalen McDaniels e Rozier: 87-97 all’ultimo mini-break.

L’attacco angeleno è confusionario, ma l’energia di Gabriel e una preziosa tripla di Thomas Bryant nega a Charlotte l’allungo decisivo. James prova a scuotere sé stesso e i compagni schiacciando in transizione, ma puntuale l’orologio svizzero del buon Nello arriva la tripla in transizione di Scary Terry: 100-110 a 7:29 dalla sirena.

Walker IV sostiene in attacco James, che accorcia con un paio di layup e risponde dall’arco al gioco da tre punti di P.J. Washington. Ma lo sforzo di LeBron viene vanificato dalla disastrosa difesa californiana, bucata a ripetizione da Pistol 3J e l’implacabile Rozier. Bryant deve lasciare il campo e Darvin Ham decide di puntare sulla Small ‘Bron Five senza lunghi di ruolo. Westbrook e Beverley segnano da tre, mentre lo scatenano LeBron James (18 nella frazione) risponde colpo su colpo a Ball e Washington. Il quattro volte MVP assiste Austin Reaves nel pitturato, poi segna il layup del 130 pari con 42″ sul cronometro.

Ball regala un possesso ai Lakers, ma il trio Reaves/Beverley/Westbrook pasticcia in transizione. Rozier sparacchia da tre, ma Hayward è il più lesto a rimbalzo e piazza il sorpasso con l’ausilio del goaltending di James. I Lakers hanno l’occasione per confermare di essere la peggiore squadra nel clutch della NBA e non la sprecano: LeBron attacca il pitturato, perde una scarpa ma riesce comunque a servire Schröder nell’angolo. Sdeng! Dalla lunetta Washington fissa il 130-134 finale. Anche gli Hornets festeggiano sul cadavere dei Lakers, che in barba alla saggezza araba tutto sembrano tranne che leoni.

Back to Top

📊 Stats & Box Score

James chiude con 34 punti (15/23 dal campo con 4/8 dall’arco e 0/2 dalla lunetta), 2 rimbalzi, 8 assist, 1 recupero e 3 palle perse in 34 minuti. In doppia cifra anche Reaves (20+2+2 con 3/6 dall’arco, 1 recupero e 3 turnover), Westbrook (17+5+7 con 6/12 al tiro e 3 perse), Walker IV (15+3 con 4/13 dal campo), Gabriel (13+7 senza errori dal campo) e Beverley (11+6+3). A referto anche Schröder (9+4+5), Bryant (8+13), Brown Jr. (1/5 da tre) e Christie). DNP per Jones e Nunn.

Il top scorer degli Hornets è Washington (24+5+4 e 4 stocks con 8/13 dal campo). In doppia cifra anche Ball (23+8+8), Rozier (23+4+6), Oubre Jr. (19+5), Hayward (15+6+4) e Plumlee (11+8+3).

Box Score at NBA.com

^Back to Top

📺 Lakers vs Hornets: Highlights

🗨️ Post Game Quotes

Leggi le dichiarazioni dei protagonisti della gara tra Lakers e Hornets:

🚦 Plus & Minus

Leggi l’analisi degli aspetti positivi e negativi della partita della crypto.com Arena:

^Back to Top

🏆 Lakers vs Hornets: Fan Survey

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo (20:30 🇮🇹) Domenica 25 Dicembre per affrontare i Dallas Mavericks all’American Airlines Center.

^Back to Top


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent