È una vittoria ancora più dolce del solito quella di stanotte dei Los Angeles Lakers, vittoriosi contro i Phoenix Suns nel match caratterizzato dalla sfida tra LeBron James e Kevin Durant. Successo dolce perché arriva dopo tre sconfitte di fila e, soprattutto, perché è la prima dell’NBA In-Season Tournament. I protagonisti hanno parlato di questo e di tanto altro nelle interviste post-gara.

Leggi anche:

👑 Le riflessioni di LeBron James

LeBron James ha guidato la squadra alla vittoria, e sarà pur sempre Regular Season, ma l’NBA In-Season Tournament aggiunge qualcosa di più:

«Ho giocato bene, a prescindere dalla vittoria, anche questa volta ho dato fiducia ai miei compagni e hanno ripagato. Cam Reddish ha giocato bene dall’inizio alla fine.»

«Abbiamo giocato con più intensità, anche i tifosi erano più energici. Il livello si è alzato, non sembrava di giocare in Regular Season. […] Questa vittoria conta di più, c’è mezzo milione a testa in palio, lotteremo fino alla fine. […]Torneo stagionale o meno, qui siamo riusciti a fare già che volevamo, a differenza di Miami e Houston. Abbiamo sfruttato il momentum e abbiamo iniziato a segnare. Se lavori in un certo modo, convivi con i risultati legati al lavoro.»

Tutti abbiamo trattenuto il fiato quando il Re si è accasciato, ma fortunatamente non è stato nulla di grave.

«Stavo penetrando e credo di essermi scontrato contro il ginocchio di KD. Ho cercato di non sentire dolore e perdere il meno possibile per giocare, ora fa male ma è anche causa dell’adrenalina che se ne sta andando. Ho messo il ghiaccio.»

Proprio Kevin Durant ha giocato una splendida partita, dando vita ad una sorta di duello con James vinto da quest’ultimo. Ancora una volta, come sempre, i due hanno sorriso e si sono goduti il momento insieme.

«Nella nostra prima gara stagionale abbiamo parlato di quanto sia speciale giocare contro di lui, ma anche insieme, alle Olimpiadi. Abbiamo segnato la storia di questo gioco, lui è il migliore di sempre.»

La conoscenza di Frank Vogel, coach dei gialloviola campioni nel 2020, ha aiutato:

«Sappiamo che è un coach difensivo, a cui piace molto cambiare. Abbiamo studiato cos’è successo nei primi quarti e cervato di captare quello che sarebbe successo. È stata una chiave della vittoria di oggi.

Cam Reddish, nonostante un inizio non indimenticabile, ha guadagnato subito la fiducia di LeBron, che forse è arrivata ancora prima di quella che l’ex Duke dovrebbe riporre in sé stesso.

«So quanto è talentuoso. Credo abbia avuto degli anni difficili in posti sbagliati, sono stato sorpreso quando siamo riusciti a farlo arrivare qui. Ora è uno dei nostri, ed è il mio lavoro infondere fiducia nei giovani ragazzi. […] A tutti i geni che dicono che avrei dovuto tirare contro gli Heat al posto di passarla a Reddish… stasera ho fatto lo stesso perché credo nei miei compagni.»

I Lakers hanno cambiato lineup questa notte, con Reddish titolare al posto di Reaves. Anthony Davis ha commentato il fatto:

«Austin ha distribuito 7 assist, Cam ha tirato e difeso bene. Siamo stati in grado di cambiare senza ripercussioni, nessuno se l’è presa. Cerchiamo di vincere in ogni modo, e ce l’abbiamo fatta.»

🆙 Il commento di Darvin Ham e Cam Reddish

Alcuni accorgimenti del coach hanno permesso ai Lakers di portarsi a casa una W fondamentale.

«Abbiamo deciso di giocare aggressivi in difesa, questo ci ha svegliati e abbiamo giocato molto meglio. Grazie alla difesa gli abbiamo messo pressione e segnato alcuni canestri facili. La lineup con Reaves, Reddish, James, Hachimura e Wood ha ribaltato la partita in nostro favore.»

Darvin Ham ha poi parlato del cambio di lineup, ovviamente.

«Entrambi sono dei vincenti. Ne ho parlato con il mio staff, tutti erano d’accordo. Ma non è una bocciatura per Reaves, solo un riallineamento. A San Antonio Ginóbili partiva dalla panchina, a volte serve bilanciare le cose.»

«Quando i titolari si riposano serve qualcosa in più da chi non parte titolare. E comunque, Reaves ha giocato 35 minuti. E stato fenomenale, così come Reddish: può marcare praticamente tutte le posizioni e tirare come si deve. È stata un’ottima vittoria di squadra. Le lineup future? Vedremo, abbiamo tanti giocatori e tante opzioni, e questo è fantastico.»

Dopo aver sbagliato il game-winner in casa degli Heat, Cam Reddish si è riscattato alla grande mandando a segno ben cinque triple.

«Ho cercato di farmi trovare pronto. Sai com’è, quando c’è ‘Bron devi essere sempre pronto. Lui mi ha detto che crede in mano, devo solo ricordarlo e di tirare con fiducia quando ne ho l’occasione, così le conclusioni entreranno.»

🔙 Austin Reaves: «Panchina? Voglio il bene della squadra»

Partito dalla panchina, Reaves è comunque riuscito ad avere un ottimo impatto sulla gara.

«LeBron è stato dominante per tutta la partita, ha fatto sempre le scelte giuste, come sempre. Ha estrema fiducia verso tutti.»

«Sono un lottatore, i miei genitori mi hanno insegnato a rispettare sempre il coach, anche se non ti piacciono le sue decisioni. Abbiamo parlato di cosa si potesse fare per il meglio della squadra, e vincere sempre la cosa più importante.»

«Siamo stati diversi minuti a chiacchierare. Vedo sempre quella scritta sul muro, so dove mi trovo. Non ho giocato al meglio recentemente, c’era bisogno di cambiare qualcosa. Ma entrambi vogliamo il bene della squadra.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:00 🇮🇹) tra Domenica 13 e Lunedì 14 Novembre per affrontare i Portland Trail Blazers alla crypto.com Arena.

In copertina: LeBron James si complimenta con Cam Reddish al termine della gara tra Suns e Lakers al Footprint Center di Phoenix. (Barry Gossage, NBAE via Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Vent’anni, torinese, appassionato di sport dalla nascita e di pallacanestro NBA da qualche anno dopo. Nel tempo libero studio Economia Aziendale.

Categories:

Our Podcast
Most Recent