Reduci dalla scoppola di Houston, i Los Angeles Lakers 💜💛 (3-5) lasciano il Texas ed arrivano in Arizona per affrontare i Phoenix Suns (4-4), già battuti in California a fine ottobre. La gara sarà valida per West Group A dell’NBA In-Season Tournament.

I gialloviola sono privi di Gabe Vincent, Jarred Vanderbilt e Jalen Hood-Schifino, ma recuperano Hayes e soprattutto Davis. I padroni di casa non dispongono di Devin Booker e Damion Lee. Ham modifica lo starting five, schierando Russell, Prince, Reddish, James e Davis. Vogel replica con Beal, Allen, Bates-Diop, Durant e Nurkic.

Leggi anche:

🏀 Suns vs Lakers: Recap

In avvio il ritmo è forsennato: entrambe le squadre praticamente omettono la fase difensiva per esasperare la transizione. I losangelini muovono il punteggio con James e D’Angelo Russell, mentre Davis fatica a mettersi in ritmo. Phoenix replica con le giocate di Bradley Beal (9 punti con 4/5 al tiro) e si porta in vantaggio con un and-one di Durant: 15-17 dopo sei minuti di gioco.

I Lakers faticano contro la difesa schierata e i Suns scappano via (+10) con le triple di Jusuf Nurkic, Watanabe e KD. Per i californiani settima gara su nove in cui si ritrovano sotto in doppia cifra nella prima frazione. Wow. L.A. si sblocca con Reaves e Wood, l’and-one di Durant (14 per lui) chiude il quarto con L.A. sotto 25 a 34.

LeBron rientra dopo essere stato costretto a lasciare il campo per un problema alla coscia sinistra, ma l’esecuzione della squadra di Darvin Ham resta penosa e produce solo con qualche sporadica giocata di Reaves (tripla e un paio di assist per i compagni) e James. Phoenix non brilla, ma allunga ancora con i canestri da tre di Gordon, Beal e Jordan Goodwin: 34-48 a 7:14 dall’intervallo lungo.

I Lakers provano a scuotersi con la bully ball del duo ‘Bron & The Brow, ma in difesa ruotano male concedendo easy layup e seconde chance ai Suns. Taurean Prince risponde ai canestri di Eric Gordon e Bates-Diop, poi accorciano con cinque punti di James poiché per oltre quattro minuti Phoenix segna solo dalla lunetta. Un layup sulla sirena di Beal chiude il tempo: 55-63 a metà gara.

🔄 I Lakers rimontano ancora i Suns

I losangelini provano a ridurre le distanze con AD, LBJ e un gioco da tre punti di Russell, ma la squadra di Frank Vogel controlla senza troppi patemi con cinque punti di Nurkic, seguiti dalle iniziative di Beal e Durant. LeBron James spinge sull’acceleratore e nonostante perda un paio di palloni, segna due triple fondamentali: 70-73 con 6:19 sul cronometro.

I Suns dominano a rimbalzo offensivo e colpiscono da oltre l’arco con Gordon e Bates-Diop, i Lakers replicano con DLo, che attacca il canestro e serve un paio di volte The Brow. Frank Vogel ferma la gara e si affida all’immenso talento di Durant, che ricaccia indietro gli angeleni con nove punti consecutivi. Anthony Davis segna quattro liberi, poi Reddish allo scadere segna la tripla dell’89-96.

I gialloviola tornano in campo con maggiore aggressività, concedono meno in difesa e – finalmente – ritrovano precisione al tiro. Rui Hachimura colpisce da tre, seguito da Reddish (due) e Wood. Il musagete nipponico è attivo anche sulle linee di passaggio e recupera un paio di palloni, che generano il layup del sorpasso di Reaves e la schiacciata del 105-98 a sette minuti dalla sirena.

In Suns fermano il mega-parziale dei Lakers con la tripla di KD, poi accorciano con gli and-one di Bates-Diop e Nurkic. L.A. resiste con James e due canestri di Austin Reaves, ma Phoenix è in scia grazie ad altri due canestri incredibili di Kevin Durant: 113-111 con tre minuti sul cronometro.

Al rientro dal timeout James colpisce con il suo turnaround fadeaway, poi i californiani lottano a rimbalzo e generano un paio di extra possessi, al termine dei quali LeBron pesca nell’angolo Cam Reddish: quinta tripla a bersaglio per l’ex Duke.

KD sbaglia e il layup di Prince del +7 a 26″ sembra chiudere la gara, ma non è così. Grayson Allen segna da tre, i Lakers pasticciano con la rimessa e i Suns tentano la tripla del -1, ma Bates-Diop la sbaglia. I liberi di AD e un canestro di Gordon fissano il punteggio finale: 122-119, Lakers Win! I gialloviola chiudono il road trip con una vittoria valida per l’NBA In-Season Tournament, nonché la prima in trasferta della stagione.

📊 Stats & Box Score

James chiude con 32 punti (11/17 dal campo, 3/4 dall’arco e 7/11 dalla lunetta), 11 rimbalzi, 6 assist, 1 recupero, 1 stoppata e 4 perse in oltre 36 minuti di gioco. Per Davis 18 punti (5/14 al tiro e 8/8 ai liberi), 4 assist e 1 stoppata in 36 minuti sul parquet.

Ottime prove per Russell (19+3+9 con 6/12 dal campo) e Reddish (17+3 con 5/8 da tre), impreciso Prince (7+1 con 0/4 dall’arco). Dalla panca bene Reaves (15+1+7 con 6/11 al tiro) e Hachimura (7+3+1 con 4 recuperi), lotta a rimbalzo Wood (5+9). A referto anche Hayes (2+1), DNP per Christie e Lewis.

Il top scorer dei Suns è Durant: 38 punti (13/27 dal campo, 4/6 dall’arco e 8/10 dalla lunetta). In doppia cifra anche Beal (24+4+2), Nurkic (14+9+7), Gordon (13+2+2) e Bates-Diop (11+5). Per Allen 9 punti, 9 rimbalzi e 4 assist.

Box Score at NBA.com

📺 Suns vs Lakers: Highlights

🗨️ Post Game Quotes

Leggi le dichiarazioni dei protagonisti della gara tra Suns e Lakers:

🏆 Suns vs Lakers: Fan Survey

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:00 🇮🇹) tra Domenica 13 e Lunedì 14 Novembre per affrontare i Portland Trail Blazers alla crypto.com Arena.

In copertina: Kevin Durant e LeBron James nel corso della gara tra Suns e Lakers al Footprint Center di Phoenix. (Barry Gossage, NBAE via Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent